TABELLA CORONAVIRUS IN VALSUSA E VALSANGONE: 144 CASI A SUSA, 215 A GIAVENO E 88 AD AVIGLIANA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

Ecco il bollettino con i dati ufficiali dei contagiati in tutti i Comuni di Valsusa e Valsangone, aggiornato a LUNEDÌ 30 NOVEMBRE – ORE 11. Si tratta delle persone risultate positive al test Covid-19 che non risultano in data odierna decedute, guarite o in via di guarigione.

Questi sono i dati provenienti dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, consultabili in questa MAPPA.

Nella mappa e nella tabella vengono indicati i cittadini positivi per Comune di domicilio (non solo i residenti).

FONTE DATI UFFICIALI: UNITÀ DI CRISI DELLA REGIONE PIEMONTE

CORONAVIRUS: I CONTAGIATI IN VALSUSA E VAL SANGONE FINO AL 28 APRILE (Fonte Regione Piemonte)

GIAVENO139
AVIGLIANA92
BUSSOLENO56
SUSA53
SANT'AMBROGIO47
BUTTIGLIERA ALTA43
ROSTA42
ALMESE41
SANT'ANTONINO35
SANGANO30
COAZZE27
CASELETTE26
TRANA24
RUBIANA21
VILLAR DORA20
CONDOVE19
VILLAR FOCCHIARDO18
BORGONE SUSA17
VAIE16
OULX14
BRUZOLO13
CAPRIE13
VALGIOIE13
BARDONECCHIA12
REANO11
SAN GIORIO DI SUSA11
SAUZE D'OULX9
CHIANOCCO8
VENAUS8
CHIUSA SAN MICHELE7
GIAGLIONE7
GRAVERE7
CESANA TORINESE6
MOMPANTERO6
CHIOMONTE5
EXILLES5
MATTIE5
NOVALESA5
SESTRIERE5
MEANA DI SUSA4
SAN DIDERO3
CLAVIERE1
SALBERTRAND1
SAUZE DI CESANA1
MONCENISIO0
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

3 COMMENTI

  1. Sarebbe opportuno che si facessero i dovuti controlli dove si vedono assembramenti, gioiose combriccole senza mascherine, ecc… Invece di prendere di mira bar, ecc.. andate a vedere i negozi, i parrucchieri, i centri estetici, dove ormai sono così sicuri, che se ne fregano del tutto, ciò che dispiace, è che per colpa di questi fenomeni i contagi continuano ad aumentare e magari si ammala colui che ha sempre seguito scrupolosamente tutte le regole. Così non va bene, scusate la mia amara riflessione, ma controllate chi di dovere…

  2. Buongiorno.
    Tra i contagiati di novembre vengono esclusi i deceduti, nello specifico faccio riferimento a strutture per non autosufficienza con Alzheimer dove in conseguenza di personale interno asintomatico, ci sono stati focolai.
    Personalmente ho soltanto ricevuto una telefonata dalla RSA dove mi veniva comunicato, inspiegabilmente poiché in un reparto irraggiungibile ai non addetti ai lavori, che la mamma era trovata positiva al Coronavirus. Nei giorni seguenti, quando la dottoressa era previsto fosse in struttura , aggiornamenti sullo stato di salute della mamma, con un’ultima tristissima telefonata dove vi veniva chiesto di decidere se la mamma dovesse mirire da loro oppure all’ospedale di Rivoli. Mi pare di capire pertanto che la situazione possa essere degenerata improvvisamente….dal momento che il perdonale aveva riferito che la loro ospite aveva fatto colazione il giorjo prima.
    Tutto quanto sopra per sottolìneare che tutti gli operatori in capo a queste strutture per anziani al di fuori delle stesse hanno una loro vita, relazioni, amicizie, figli piccoli e/o asintomatici, ma ho ragione di credere che il tutto non debba avvenire a discapito di anziani che per vari motivi non sono usviti da mesi così come non avevano abbracciato familiari da mesi, ed ora per effetto di un virus come quello del covid che li ha inspiegabilmente contagiati, sono morti tristemente in solitudine.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.