TAV, DOMANI IL MINISTRO DELRIO INCONTRA I SINDACI FAVOREVOLI PER PARLARE DI COMPENSAZIONI. RINVIATO L’INCONTRO CON PLANO E I SINDACI NO TAV

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn


DALLA REGIONE PIEMONTE

Domani il ministro Delrio sara’ a Torino ed in Francia per il vertice Bilaterale Italia Francia sulla Torino – Lione  con il Sottosegretario di Stato francese con delega ai Trasporti Alain Vidalies finalizzato a confermare l’impegno dei due Governi  sul completamento di un’opera europea ritenuta strategica.

Nell’occasione, si terranno  impegni istituzionali collegati e  nella tarda mattinata, in P.zza Castello l’Assessore ai Trasporti della Regione Piemonte Francesco Balocco riceverà, insieme al Ministro e al nuovo Commissario del Governo, Paolo Foietta,  i Sindaci che partecipano all’Osservatorio Tecnico Torino – Lione.

L’incontro è stato voluto dal Ministro per chiarire la disponibilità del Governo  per interventi in conto compensazione, in seguito agli impegni assunti e alle pressanti richieste dei soggetti interessati in merito ai 112 milioni previsti per tali opere.

Sarà inoltre l’occasione per ribadire l’impegno del Governo per quei Comuni che hanno perseguito, attraverso l’Osservatorio, il miglioramento del progetto rendendolo, in dialogo con le istituzioni,  più sostenibile e rispettoso delle esigenze del territorio.

Le risorse stanziate vanno infatti nella direzione di un investimento per lo sviluppo durevole dei territori interessati alla nuova linea ferroviaria, e non verso interventi tra di loro scollegati.

Il progetto Smart Susa Valley (SSV), a cui l’Osservatorio sta lavorando oramai da due anni, con Regione Piemonte, Città Metropolitana di Torino, e con le amministrazioni comunali dialoganti, è un vero piano di sviluppo che integra interventi materiali ed infrastrutturali – scuole ed edifici pubblici,  trasporto pubblico locale (sistema ferroviario metropolitano), sicurezza idrogeologica, recupero e valorizzazione dei beni architettonici, archeologici e naturalistico-ambientali – con interventi e misure immateriali per lo sviluppo economico della valle – energia, ricerca ed innovazione, impresa, turismo.

Il progetto SSV, con la copertura economica ora disponibile, va ora completato e reso operativo, anticipando la progettazione attuativa degli interventi e dando priorità a quelli che producono lavoro ed occupazione.

Il Ministro ha inoltre manifestato la disponibilità del Governo al confronto con i Comuni contrari nella persona del Commissario Foietta, accogliendo la richiesta di incontro di Sandro Plano, sindaco di Susa e Presidente dell’Unione Montana Valle di Susa.

Su mandato del Ministro, il commissario Foietta ha proposto alle Amministrazioni che hanno scelto di non partecipare all’Osservatorio,  l’avvio di una nuova fase di confronto “sul merito del progetto definitivo e delle infrastrutture complementari ad essa connesse”.

Nella lettera inviata al Sindaco Plano, Foietta ribadisce la volontà del Governo ad  un confronto di merito su “eventuali proposte di miglioramento e di ulteriore mitigazione degli impatti, nell’assetto definitivo dell’opera  e nelle fasi di cantierizzazione e sul miglior utilizzo delle risorse stanziate in conto compensazioni per uno “sviluppo durevole della valle”.

 

 

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

  1. A me, sembrano il gatto e la volpe. Pronti a prendere per il cucullo , i poveri pinocchietti no tav , con la storia delle ” compensazioni”.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.