TAV, AFFIDATI I PRIMI CONTRATTI DA 800MILA EURO PER IL TUNNEL DEL MONCENISIO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

riceviamo da TELT

TORINO – Telt ha affidato i contratti per le attività tecniche, del valore complessivo di 800 mila euro, per il tunnel di base del Moncenisio. Alla società svizzera Pini Swiss Engineers è stata assegnata la direzione lavori delle nicchie di interscambio alla Maddalena, mentre il raggruppamento torinese Industrial Engineering Consultants (I.E.C.) srl/Gae enginnering Srl si è aggiudicato il coordinamento della sicurezza sul lavoro.

Le 23 nicchie di interscambio saranno realizzate nei 7020 metri del cunicolo esplorativo di Chiomonte, completato a febbraio 2017, e serviranno per la circolazione dei mezzi impiegati nello scavo della galleria principale della Torino-Lione. Il contratto, del valore di quasi 600 mila euro, prevede la direzione lavori, la messa a punto in tre mesi dei documenti, dei capitolati di gara e l’assistenza durante l’assegnazione. A questo si aggiunge l’appalto da 200 mila euro per il coordinamento della sicurezza sul lavoro in fase di progettazione e di esecuzione delle nicchie, aggiudicato da GAE Engineering e I.E.C. Engineering Consultants.

In parallelo è stata pubblicata la gara per il mantenimento e la manutenzione del cantiere della Maddalena e il supporto logistico alle forze dell’ordine, che sarà affidata entro metà aprile. Il 31 maggio il raggruppamento di imprese che ha curato la fase geognostica passerà il testimone ai soggetti incaricati delle nuove attività.

Le nicchie di interscambio sono inserite ogni 400 metri come piazzole di sosta lungo la galleria geognostica che, durante lo scavo del tunnel di base, sarà utilizzata come accesso di servizio per veicoli e attrezzature del cantiere. Lunghe da 30 a 50 metri, queste aree consentiranno ai mezzi di incrociarsi in sicurezza. Verranno scavate in tradizionale nell’arco di 15 mesi.

“Entriamo nella fase operativa del tunnel di base del Moncenisio anche in Italia, mentre sul versante francese sono stati scavati 2,1 dei 9 chilometri di galleria geognostica ed è in corso l’assegnazione dei lavori per i pozzi di Avrieux – ha dichiarato il direttore generale di Telt, Mario Virano – questi affidamenti sono un importante passo avanti sul cammino della Torino-Lione, che avanza anche dal punto di vista procedurale: in questi giorni è stata registrata presso la Corte dei Conti la delibera CIPE 67/2017 per il finanziamento dei lotti costruttivi e si sta completando l’iter autorizzativo per la variante di cantierizzazione in Italia”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

3 COMMENTI

  1. Un paio di calcoli.
    Euro 600.000,00 : 23 nicchie = 26.086,96 euro per nicchia.
    Superficie nicchia non nota per mancanza dati su profondità.
    Ipotizzando ml. 3,00 per l’incrocio dei mezzi siamo sui 90/150 mq. con una media semplice di mq. 120.
    26.086,96 : 120 = 217,39 euro/mq.
    Commento: prezzo incongruo anche se dovessi scavare un ampliamento del mio scantinato.
    Un ultimo calcolo:
    Costo sicurezza 200.000,00 : costi intervento 600.000,00 x 100 = 33,33333333%
    Commento: uno sproposito per un lavoretto del genere.
    Ultimo commento:
    Euro 600.000,00 sono all’incirca il valore di un paio di appartamenti vista mare a Sanremo, valeva la pena di farci un articolo?

  2. Ma poi subappalteranno ? Così il piccolo pesce che abbocca , sarà destinato al solito fallimento. E noi ad avere lavori del cavolo pagati a peso d’oro. Vedi recenti lavori s.s. Oulx-Cesana.

  3. L’esecuzione delle opere più che un sub appalto potrebbe esser un appalto diretto ed è probabile che l’aggiudicatario debba sobbarcarsi un forte ribasso. Il comunicato non indica l’entità dei lavori, dato sicuramente già definito, che potrebbe valere tra gli 8 e 10 milioni.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.