VIDEO / TAV IN VALSUSA, OLTRE 1000 AGENTI NELLA NOTTE A SAN DIDERO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di ANDREA MUSACCHIO (video e foto di notav.info e Andrea Pia)

SAN DIDERO – Sono oltre 1000 gli agenti che nella notte sono stati impiegati per sgomberare la zona interessata ai lavori per la costruzione del nuovo autoporto, a San Didero.

Secondo la ricostruzione della pagina Facebook Notav.info, ci sarebbero stati alcuni feriti tra i manifestanti No Tav dopo il lancio di alcuni fumogeni. “Gli agenti, con la loro solita “discrezione”, si sono fatti largo tra i tanti manifestanti accorsi in difesa del territorio, lanciando lacrimogeni ad altezza uomo – scrivono – Nonostante alcuni feriti tra i No Tav, i resistenti si sono poi recati verso il Presidio ex- Autoporto per trovare riparo e ricompattarsi nella lotta“.

Il resoconto della serata prosegue: “Una manciata di operai, difesi dalle forze di Polizia in tenuta antisommossa, sono lentamente avanzati nei lavori di distruzione di un nuovo pezzo del territorio valsusino. Ma in questa notte, in cui le ruspe provano ad avanzare contro la primavera, il Movimento No Tav continua a resistere mentre si avvicinano le prime luci dell’alba“.

La situazione di questa mattina, martedì 13 aprile, pare tranquilla. Dopo aver sgomberato e pulito l’ingresso con la ruspa, gli agenti hanno scaricato le torri faro per posizionarle lungo tutto il percorso fino agli edifici diroccati dove c’era il presidio. Inoltre, è stato messo in sicurezza anche l’accesso al ponte.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

23 COMMENTI

  1. “Ma in questa notte, in cui le ruspe provano ad avanzare contro la primavera…” Ma stiamo scherzando?Cosa si sono calati questi?

  2. Adesso come adesso ore 19.30 sono tutti tranquilli , il treno e’ fermo, nella statale ci sono i mezzi delle forze dell’ ordine. Problemi non ce ne sono.

  3. “distruzione di un nuovo pezzo del territorio valsusino” a ahahahahhahahh ma se quella zona è una discarica a cielo aperto. Spero ne abbiano presi parecchi a calci in culo.

  4. Ogni tanto si legge che qlli che manifestano sono terroristi….i terroristi scusate la domanda vanno a creare terrore con le proprie auto per essere poi identificati????? Non fanno prima a mandare un sms? Poi io non dimentichero’ mai l’ errore dell’ antiterrorismo in PRA’ DELLA VALLE A PADOVA. Hanno identificato due innocenti come terroristi per la somiglianza ai ricercati e li hanno bloccati armati e poi li torchiati per le feste. Ormai sono passati anni ma non posso dimenticarlo.

  5. I soliti democratici, civili, rispettosi della gente e del territorio, infatti hanno imbrattato tutto con le loro scritte, gente che non ha bisogno di lavorare per vivere

    • Questo e’ un quotidiano on line non la lavagna di casa tua dove invece di scrivere il da farsi del giorno scrivi cosi’! Intanto l’ amianto in queste montagne c’e’. Secondo il problema non c’è il territorio ma il business e le lobby pulite o meno che ci stanno dietro.Secondo Renzi in TV da premier ha confermato che la TAV E’ UNA MICHIATA( parole sue) . Quindi se in politica si sostiene cio’ l’ hanno presa per il sedere e non e’ colpa di nessun movimento, ma di lei e degli altri che ci cascano come ‘peri crui’ .Detto cio’ tutti no d’ Italia si sono lamentati di temi rilevanti, a Vicenza contro il DAL MOLIN , altro tema scottante. Io da vicentina sono nel NI , perche’ li con la base che attualmente c’ e’ il lavoro agli italiani e’ stato dato. Ma pare che ora non volessi far lavorare gli italiani.La contrarieta’ nei riguardi degli statunitensi e’ data dal cambio tarda delle auto , poiche’ da AFI 09567 per esempio ora la targa non indica più l’ appartenenza agli USA ma all’ Italia per ragioni di sicurezza. La mancata accettazione della costruzione di un’ altra caserma e’ dovuta alla consapevolezza del fatto che diventerebbe la prima o la seconda base militare in EU con possibili conseguenze di attacchi da terzi. E’ un tema importante come la Tav della cavolata.Un premier che parla cosi’ poveri noi!!!! Poi esiste Taranto e la morte voluta di più di 400 bambini….per cui nessuno va in galera….per non parlare degli illeciti commessi dai militari USA dove si sono trovati o si trovano…stupri , ecc. Se per due volte hanno buttato giu’ il ponte di Campedello(Vi) e la gente era incavolata ci sara’ un motivo. Mentre qui SI VUOLE SCAVARE SU ROCCE AMIANTIFERE E NON PER FARE LA TAV, LA IL GENIO DELLA LAMPADA voleva farla passare sopra la caserma dove ci sono i missili con le testate nucleari e dove ci sono i depositi d’ armi. Immagini un incidente ferroviario li o un incendio….potrebbe esplodere tutto con le armi che ci sono, i missili non credo perche’ non sono attivi. E pero’a la gente che tutela il territorio e’ vista come terrorista, rompipalle e chi più ne ha ne metta. RICORDO che un sindaco per fare opere di un certo costo deve attendere ROMA e allora chi ha pagato a ROMA per i 2000 morti del VAJONT?????? E’ UN ‘ OMICIDIO PER ME! PER mio padre accorso con tutti i soldati di leva e non di ql tempo era uno scenario DI GUERRA. CITO LE PAROLE DELLA MEDAGLIA AL VALORE CIVILE( IN QUANTO ERANO DI LEVA E NON ALPINI di ruolodefinito): vi chiamo’ il dovere, trovaste l’ orrore, vi sostenne l’ amore. ERANO 2000 CIRCA I MORTI CHE SONO STATI AMMAZZATI! PER IL BUSINESS! Forse questo movimento non e’ sempre coerente , ma le ragioni sono indiscutibili. Molti giudici hanno appoggiato le ragioni del movimento to e qui in Italia e all’ estero appoggiano il movimento.ALLORA LA RAGIONE sa magari non e’ dalla sua parte. USI MEGLIO BOCCA E PENNA E NELLA LAVAGNA DI CASA USI PAROLE TIPO buongiorno!

  6. Scusate ma come mai nella vicina val de Maurienne i lavori proseguono, basta andare a Saint Jean de Maurienne a verificare, e i cantieri NON sono presidiati dalle forze dell’ ordine? eppure anche lì c’è qualcuno che non è d’ accordo con l’ opera ma protesta in modo civile e non violento come in valsusa…

  7. Attenzione che l’amianto ti salta al collo! E’ bastardo dentro! Mica come le polveri dei diesel che te le puoi sciogliere nel latte a colazione!

    • Le “polveri dei diesel” non si sciolgono nel latte a colazione, possono causare diverse patologie anche gravi.alcune con esito infausto e altre con possibile guarigione. Le fibre di amianto quando penetrano in profondità nell’ alveolo polmonare cominciano a creare una sorta di infiammazione cronica che dura per decenni. Dopo 20-30 anni dall’ inalazione la situazione può precipitare nel mesotelioma pleurico a cui non c’ è nessun rimedio e porta alla morte per soffocamento. Nella letteratura NON si conoscono casi di guarigione da mesotelioma pleurico e non vi è soglia di pericolo o attenzione perchè è sufficiente n. 1 fibra che fluttuando nell’ aria segua sciaguratamente il suo percorso e faccia il nido. Io non sono medico e sono piuttosto ignorante in materia ma questo è quello che ho capito.

      • Quello che lei afferma non corrisponde al vero,si informi meglio.Una singola fibra non scatena la malattia,ci vuole una dose cumulativa che tipicamente è legata ad una lunga esposizione alle fibre di amianto.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.