TAV, LA RUFFINO INCONTRA IL MINISTRO: “SOLDI PER ADEGUARE L’OSPEDALE DI SUSA E SBLOCCO DI 82 MILIONI DI EURO”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Daniela Ruffino e l’Ospedale di Susa

DALL’UFFICIO STAMPA DI DANIELA RUFFINO (Deputata di “Cambiamo”)

“Ho avuto oggi un rassicurante e proficuo colloquio con il Ministro Giovannini, come primo atto di un dialogo, richiesto e atteso, dal quale è emersa l’attenzione del Ministro alle esigenze dei territori piemontesi”.

Così la deputata di Cambiamo! Daniela Ruffino al termine di un incontro al Ministero. “Non possiamo che accogliere con favore – prosegue – l’annuncio del Ministro della prossima nomina del componente ministeriale nel Cda Telt, un passaggio necessario per far sì che il Cda stesso sia pienamente operativo e possa partecipare all’attivazione delle convenzioni con il Mise e la Regione, sbloccando fondi per 32 milioni di euro. Allo stesso modo, siamo stati rassicurati sull’imminente indicazione di un Commissario per la ripartizione e la gestione dei restanti fondi di accompagnamento, pari a circa 50 milioni di euro. Si tratta di risorse che i territori attendono da troppi anni. Ho inoltre portato all’attenzione del ministro la questione delle risorse necessarie per l’adeguamento dell’Ospedale di Susa sia alle nuove necessità emerse con il Covid, sia alla tutela della salute degli abitanti del territorio. Sarà ora mio impegno stimolare, con i Sindaci e gli amministratori locali, il nuovo modo di operare annunciato dal governo affinché sia concreto e non deluda le attese ed aspettative”, conclude.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

7 COMMENTI

  1. Quindi se il potenziamento dell’ ospedale di Susa dipende dal TAV, significa che dove non si fanno grandi opere verranno lasciati morire ? E viceversa se si lasciano fare le grandi opere come premio si viene curati nei propri ospedali
    Penso ai poveri ( si fa per dire ) cittadini di Capalbio, Cortina, della collina di Torino ecc. ecc. che verranno abbandonati senza più ospedali efficienti e sanità pubblica. Tiro un sospiro di sollievo. Per fortuna io abito in Val di Susa !! A proposito anche a Giaveno ( comune notoriamente ostile alle grandi opere , quanto meno a casa propria) saranno condannati all’ abbandono definitivo del loro ospedale e ai servizi sanitari. Poveretti ! Sarà un genocidio !
    Comunque l’ Onorevole Ruffino ha partorito veramente una bella teoria. La selezione ” naturale” cagionata dal covid , in confronto, è una preghiera della sera di madre Teresa. Complimenti davvero, Onorevole.

  2. RUFFINO scusi se mi permetto , faccia mettere tutto nero su bianco, cioè anche i soldi impegnati per l’ospedale. Le parole sono come il vento! La fiducia è giusto averla, perchè non siamo tutti uguali e se in passato qlcuno ha detto l’opposto di ciò che ha fatto ormai non si può fare nulla, ma non faccia l’errore di riporre fiducia nelle parole senza avere nulla in mano. FIDARSI E’ BENE, NON FIDARSI E’ MEGLIO. Saluti .

  3. prima lo lasciate andare in rovina, lo depotenziate con scelte discutibili, lo svuotate delle competenze ed ora vi ergete a paladini dell’ospedale. Sara mai che vi fanno gola i soldi ?

  4. dopo il salto della quaglia con il suo degno compare, e’ in cerca di visibilita’. peccato, poteva incontrare il Ministro della sanita’ , che se ne occupa in prima persona dovendo gestire i finanziamenti del recovery ad essa destinati, ma no, meglio puntare sulla tav, tanto da giaveno e valgioie non passa.

  5. Francamente, io personalmente e molti come me, non credono più ai politici. Sappiamo di sicuro che, covid a parte, anche prima del 2020 se avevamo necessità di qualche esame di routine, niente di così sconvolgente, chi aveva e ha soldi si può curare, PRIVATAMENTE,, e I poveri Cristi si mettono in lista e…. Magari hanno anche il tempo di morire
    Scusateci ma siamo proprio mal messi beati coloro che abitano nelle grandii città, almeno per quanto riguarda le cure sanitarie

  6. Curioso l’ 8 dic 2005 c’ era il governo Berlusconi .E proprio durante questo governo e’ stata fatta la proposta di cancellare l’ anonimato ai pentiti mafiosi, legge andata in vigore nel 2009 :REPORT

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.