TAV, PINARD IN LIZZA COME VICEPRESIDENTE DELL’OSSERVATORIO. L’INCARICO DOPO LE DIMISSIONI. L’EX SINDACO SMENTISCE L’ADDIO AL COMUNE PER PROBLEMI CON LE SUE SOCIETÀ

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

  
Ora che si è dimesso dal consiglio comunale, l’ex sindaco Pinard diventerà forse vicepresidente dell’Osservatorio Torino-Lione. A seguito della notizia delle sue dimissioni, resa nota da ValsusaOggi, sono sempre più insistenti le voci che vedono Pinard come vicario dell’organo tecnico presieduto da Paolo Foietta. Pinard dovrebbe così sostituire l’ex parlamentare e sindaco di Valgioie Osvaldo Napoli. La voce non è ancora confermata, e lo stesso Pinard aveva precisato “di non poter dire assolutamente nulla sul possibile nuovo incarico, anche perché non è ancora sicuro”. Dal canto suo, la vicepresidenza a Pinard sarebbe un riconoscimento della sua lunga esperienza di amministratore a Chiomonte, circa 25 anni, e soprattutto per essere stato sindaco negli anni più difficili, con l’apertura del cantiere alla Maddalena.  A proposito invece delle dimissioni, lo stesso Pinard smentisce l’ipotesi che siano legate a problemi delle sue società: “Non c’è alcuna di queste ragioni, io mi sono dimesso perché ero incompatibile come consigliere comunale e aggiudicatario di un appalto nello stesso comune , così come evidenziato dal funzionario responsabile del procedimento. Anche se l’importo è di 300 euro che devo io versare al Comune  e non da ricevere”. Domani sera a Chiomonte si terrà il consiglio comunale di surroga. 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

  1. un sindaco che non sapeva prima di candidarsi di non esser compatibile con il ruolo di SINDACO ?, oppure hanno offerto un ruolo più interessante , abbandona il popolo che lo ha eletto, per sgattaiolare in una struttura più conveniente, e questi sono i sindaci onesti ?……………… non doveva mettersi in lista, non doveva disturbare la campagna elettorale, dovrebbe pagarne i costi interamente, se aveva prima della campagna incongruenze con il ruolo di sindaco, mi chiedo perchè ha fatto di tutto per risalire in comune? sapendo di dover lasciare il posto a chi in realtà ha più interesse per il bene di Chiomonte… tanto ci perdono sempre i cittadini, loro pagano, loro perdono.. e qualcuno ci gioca…

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.