SUSA, PLANO SI DIFENDE DOPO L’INCONTRO COI POLIZIOTTI: “IO ASCOLTO TUTTI, LE FORZE DELL’ORDINE A VOLTE SONO IL CAPRO ESPIATORIO DELLA POLITICA”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di SANDRO PLANO (sindaco di Susa)

Leggo sui social network alcune polemiche sul “Tour della Legalità” in Valle di Susa. Alcuni giorni fa i Rappresentanti del SAP (Sindacato Autonomo Polizia) mi avevano chiesto, come sindaco di Susa, di riceverli. L’incontro è avvenuto sabato 5 luglio.

Il dott. Tonelli, responsabile nazionale, mi ha esposto il suo punto di vista sulle vicende avvenute in questi anni nelle Piazze italiane e ha illustrato un progetto di legge per ridefinire le regole d’ingaggio durante le manifestazioni. Nel corso della conversazione ho ricordato, le deformazioni mediatiche, il processo subito da due Sindaci – poi assolti – e la sentenza sulle accuse di terrorismo.
Non ho fatto commenti sul documento che mi è stato consegnato, che non condivido in molte parti, ma ho esposto l’assoluta necessità di garantire il diritto alla protesta nel pieno rispetto della legge. Ho concluso sottolineando il fatto che le Forze dell’Ordine a volte diventano il braccio e il capro espiatorio di una classe politica che non brilla per integrità morale e buoni esempi.

Recentemente ho dichiarato che non potrò essere il Sindaco di tutti, dato che il nostro programma sul treno ad alta velocità non può accontentare chi è favorevole all’opera, ma ribadisco che garantirò i diritti di ognuno, favorevole o contrario, e che rispetterò il dovere istituzionale di parlare e di dare ascolto a tutti.

Il Sindaco di Susa
Sandro Plano

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.