TESORETTO OLIMPICO: ECCO A CHI FINIRANNO I PRIMI 23 MILIONI DI EURO, COMUNE PER COMUNE. TUTTE LE OPERE FINANZIATE IN ALTA VAL SUSA, VAL CHISONE E TORINO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

Ecco finalmente l’elenco dei primi soldi stanziati per il Tesoretto Olimpico, e dove finiranno i primi 23 milioni di euro sui 40 realmente disponibili per i Comuni dell’alta Val Susa, Val Chisone e Città di Torino. Nella riunione tenutasi venerdì sera a Cesana Torinese, a cui hanno partecipato i vertici di Fondazione XX Marzo, Agenzia 2006 e i sindaci Marin, Capra e Colomb, è stato reso noto l’elenco ufficiale.

COMUNE DI CLAVIERE: 1.365.000 euro per riqualificazione e innevamento della pista “La Croce”.

COMUNE DI CHIOMONTE: 626.510 euro per: 1) realizzazione bretella di collegamento e manutenzione della pista “Pian Mesdì”, 2) messa in sicurezza della pista “Rossignol”, 3) sistema cronometraggio, 4) bretella “Scoiattolo-Martinetto” e bypass pista “Faciacia”.

COMUNE DI SESTRIERE: 368.982 euro per ripristino della pista “Orsiera” e realizzazione del sottopasso “Pattemouche”.

COMUNE DI SAUZE D’OULX: 3.662.594 euro per: 1) nuovo campo di calcio, 2) sistemazione “Gran Pista” e ponte Prariond (rinuncia a sistemare area dell’ex pista olimpica Freestyle).

COMUNE DI CESANA: 6 milioni di euro, inizialmente erano destinati alla riapertura dell’impianto di bob, ma ora dovrebbero essere destinati ad altre opere ritenute più importanti per Cesna. Il Comune ha proposto lo smantellamento della pista olimpica di Biatlhon vicino all’ex Colonia Italsider, realizzando al suo posto otto nuovi campi da tennis, il prolungamento della telecabina Cesana-Sansicario e lo spostamento della seggiovia Sellette nella zona dove sorgeva la Trilenta.

COMUNE DI BARDONECCHIA: Nel primo stralcio di 23 milioni non è stato ancora inserito nulla, mentre ci saranno opere per il secondo stralcio con i fondi rimanenti (in tutto circa 15 milioni di euro). Il Comune vorrebbe potenziare l’area dello snowboard al Melezet, con la nuova pista di snowboard cross e l’illuminazione in notturna.

COMUNE DI PRAGELATO_: 2.911.685 euro per 1) nuova centralina rio Mendia, 2) Guado in zona cimitero e ponte Traverses, 3) guado in zona Pattemouche, 4) illuminazione della pista olimpica di fondo, 5) guado in zona Rivet, 6) prolungamento dell’impianto di innevamento artificiale, 7) guado da Go, 8) centrale del trampolino

COMUNE DI PINEROLO: 2.601.178 euro per sistemare il Palaghiaccio che ospitava le gare olimpiche di Curling (opere: nuovo impianto fotovoltaico, nuovo impianto solare termico, sostituzione dell’impianto frigorifero).

COMUNE DI PRALI: 505.872 euro per 1) sottopasso sciovia “Ciatlet”, realizzazione di centraline elettriche nelle località Miandette e Malzat.

COMUNE DI TORRE PELLICE: 2.150.295 euro per manutenzione del Palaghiaccio

COMUNE DI TORINO: 2.852.564 euro per sistemazione del Palaghiaccio Tazzoli

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

2 COMMENTI

  1. L’Unione dei Comuni Olimpici, Cesana, Sestriere, Claviere, Sauze d’Oulx, Pragelato e il sesto Comune Sauze di Cesana; Ma caro Tanzilli, mi vuoi spiegare perche’ come comune (il secondo come territorio) dobbiamo essere nell’Unione, ma guarda caso per Sauze di Cesana non ci sono neanche le briciole per un piccolo impianto?
    Magari dal tesoretto Olimpico poteva e doveva uscire qualcosa anche per Sauze di Cesana, siamo abituati ad aspettare, speriamo che qualcuno si svegli per ottenere le briciole per Sauze di Cesana!!!.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.