BARDONECCHIA, ESCURSIONISTA PRECIPITA E MUORE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
L’arrivo della salma all’ospedale di Susa

BARDONECCHIA – Tragedia sulle montagne di Bardonecchia. Oggi pomeriggio un escursionista, Marco Borio (67 anni) pensionato residente a Torino, è precipitato in una scarpata ed è morto. Sul posto stanno intervenendo il 118 e i militari della Guardia di Finanza del Soccorso Alpino di Bardonecchia. L’incidente sarebbe avvenuto sopra Rochemolles, nei pressi della diga. La vittima era insieme ad un altro escursionista, ma all’improvviso è scivolato senza avere scampo. La salma dell’escursionista è stata portata alla camera mortuaria di Susa.

IL COMUNICATO DEL SOCCORSO ALPINO

I tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese sono intervenuti sopra il lago di Rochemolles, comune di Bardonecchia per recuperare il corpo di un escursionista precipitato lungo il sentiero che conduce verso il Colle della Pelouse. La chiamata d’emergenza è stata effettuata intorno alle 15 dal compagno di escursione che ha visto l’uomo precipitare. Sul posto è stata inviata l’eliambulanza 118, ma l’equipe a bordo ha soltanto potuto constatare il decesso dell’uomo. Con la collaborazione del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza e dei Carabinieri, la salma è stata recuperata e trasportata in elicottero a valle, mentre una squadra a terra ha riaccompagnato a piedi il compagno.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

5 COMMENTI

  1. Aggiungerei che dopo aver appreso come stanno le cose non sarebbe male scusarsi per aver offeso ingiustamente una persona appena deceduta.

  2. Mi pare che qui nessuno abbia difeso con violenza verbale o volgarità, casomai trovo volgare offendere una persona deceduta. Se, come è stato affermato da chi lo conosceva, era esperto e prudente, è probabile che l’incidente sia stato causato da circostanze imprevedibili e sfortunate: nessuna attività umana è a rischio zero, si può perdere la vita anche attraversando la strada o perfino rimanendo chiusi in casa (vedi incidenti domestici).

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.