AVIGLIANA, UOMO SI SUICIDA GETTANDOSI NEL LAGO GRANDE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di ANDREA MUSACCHIO E MATTEO MAERO (foto di ROLAND CROSAZZO E MATTEO MAERO)

AVIGLIANA – Oggi pomeriggio i vigili del fuoco hanno recuperato nel Lago Grande il corpo di un uomo, E. M., 38 anni, di Avigliana: sul posto stanno intervenendo i volontari di Avigliana, il nucleo Saf, l’elicottero Drago, il 118 e i carabinieri.

Secondo le prime ricostruzioni e testimonianze, l’uomo si sarebbe buttato nel lago, dal pontile sotto la chiesa della Madonna dei Laghi, con una pietra legata a una corda.

I soccorritori l’hanno recuperato l’uomo intorno alle 17.20, tentando di salvarlo, ma non c’è stato nulla da fare.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

10 COMMENTI

  1. Sicuramente se si è suicidato è perché era troppo disperato. vittima di questo lochkdown insensato, qualcuno che avrà perso il lavoro, quasi per certo. Chissà chi dovremmo ringraziare

    • La fragilità ha sempre una causa, può piacere o non piacere doverlo dire, nessuno vuole trovare una scusante, ma è certo causa=effetto. Poi se si debba tacere di fronte a una tragedia simile, sono pienamente d accordo, ma si dovrebbe a questo punto dire di non lasciare commenti

  2. I commenti dei dissociato me tali qua sopra evidenziano il grave stato di salute e culturale si questo periodo, signori miei trovatevi alle volte meglio tacere e sembrare stupidi che aprire bocca (o scrivere un commento) e togliere ogni dubbio…

  3. Davanti a una tragedia del genere sarebbe opportuno rimanere in silenzio, senza dover per forza trovare una causa comprensibile.
    Per le persone che l’hanno amato, dimostro la più umana compassione e vicinanza.

  4. Una delle conseguenze della COVID story é un’esplosione di suicidi … dobbiamo avere il coraggio di chiamare le cose con il loro nome, far finta di niente aiuterà semplicemente altri a compiere questi gesti … Anche i tedeschi che vivevano vicini ai campi di concentramento facevano finta di nulla … Prendiamo delle posizioni

    • Quale posizione, quella degli insensati di ieri pomeriggio che siccome siamo in zona gialla si assembrano sul ponte di Susa o nei bar e non mantengono le distanze e tolgono le mascherine? Neppure i tavolini davanti ai bar hanno tutti la giusta distanza. Lo sa che ogni giorno muoiono più persone di quante sono morte nei vari terremoti al Sud tipo terremoto dell’Aquila, di Lazio Abruzzo Molise etc?? ripeto ogni giorno… piangiamo davanti alle macerie dei terremoti, giustamente, perchè è tristissimo vedere tirare fuori i morti e si gioisce solo quando si riesce a salvare qualcuno. Ma è forse meno grave che da un anno muoiano ripeto OGNI GIORNO tanti morti quanti quelli di un grande terremoto che magari capita in Italia ogni 10 anni?? Continuiamo a nasconderci dietro la bugia che tanto muoiono solo persone anziane? Prima di tutto il valore di una vita umana non si misura dall’età, e in Italia sta scomparendo una generazione intera. E poi è una grande bugia che di covid muoiono solo gli anziani, sono morte molte persone anche dai 20 ai 60 anni. Quindi le misure anti covid vanno osservate assolutamente. Detto questo, le più sentite condoglianze alla famiglia che ha perso un componente in una situazione così tragica e che va assolutamente sostenuta e rispettata in un momento di dolore così profondo.

  5. Sicuramente se è arrivato a fare un gesto del genere era alla disperazione.
    Il brutto è che chi si trova in queste situazioni non ha nessun ascolto e tantomeno nessun appoggio.
    Quali che siano le cause , l’hanno comunque portato all’estremo gesto. e questo è tristissimo.
    penso alla disperazione dei genitori, cui vanno le mie più sincere condoglianze.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.