TRAGEDIA DI SAUZE D’OULX: LA BIMBA È MORTA PER UN TRAUMA CERVICALE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

TORINO – Camilla è morta per un trauma cervicale causato dall’urto contro una barriera frangivento: a confermarlo è stata l’autopsia eseguita ieri, mercoledì 9 gennaio, dal medico legale Paola Rapetti. La bambina, di 9 anni, è caduta sulle piste a Sauze d’Oulx il 2 gennaio scorso, quando era in vacanza col padre. Omicidio colposo e 4 indagati: la Procura di Torino ha aperto un’inchiesta per omicidio colposo e ha iscritto nel registro degli indagati quattro dirigenti e tecnici della Sestrieres Spa, la società che gestisce gli impianti della Via Lattea. La pista ‘Imbuto’, dove è accaduto l’incidente, e altre tre sono state messe sotto sequestro dai carabinieri.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

4 COMMENTI

  1. Non voglio andare controcorrente… però, per quanto il casco possa salvare la vita in caso di urto, dall’altra parte il suo peso può essere letale per le fragili ossa cervicali di un bambino quando si verifica l’effetto colpo di frusta. Chissà se qualcuno ci ha mai pensato…

  2. la prima cosa da pensare è che almeno fino a 14 anni i ragazzini devono sciare su piste verdi per legge, perchè quella bambina innocente, probabilmente non si rendeva nemmeno conto della pericolosità di quello che stava facendo… poi, le barriere devono imbottirle per es. con materassi per attutire l’urto, e infine bisogna smetterla di voler fare gli eroi, bisogna essere consapevoli delle proprie capacità e delle capacità dei propri bambini e andare su piste facili, non siamo tutti Alberto Tomba… la maggior parte delle persone sciano due o tre volte l’anno, dunque non hanno la preparazione atletica necessaria ed è meglio sciare su piste per principianti che rischiare la vita.

    • Ma cosa vai farneticando pista Verde fino a 14 anni? Tanto vale proibire lo sci fino alla maggiore età !
      Qui i ragazzi locali da quando hanno 6 anni si allenano su piste nere e sapendo sciare benissimo non ci sono incidenti….
      Bisogna andare con il maestro per imparare Eni come si fa oggi due ore di lezione e più pensare di sapere tutto !!!

    • Solo per conoscenza
      Le piste verdi sono quelle dei campi scuola spesso associate ai tapis roulant con pendenze medie non superiori al 5%.
      Le piste sono classificate in base alla pendenza media di tratti significativi della stessa.
      25% max quelle blu
      40% max quelle rosse
      Oltre il 40% quelle nere
      Ad un valore del 100% corrisponde una pendenza di 45 gradi.
      Essendo pendenze medie potrebbero esserci tratti piu ripidi detti muri di lunghezza molto ridotta spesso serviti da varianti piu semplici.
      Purtroppo tutto é molto soggettivo ma questa é un’altra storia.

      Ma cosa piu importante di tutte “ogni ostacolo ATIPICO va adeguatamente protetto”

      Non mi pronuncio sul caso in questione in quanto non ho conoscenza diretta delle persone tristemente coinvolte nell’immane tragedia.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.