TROPPI ASSEMBRAMENTI A CONDOVE: VIETATO L’ALCOL D’ASPORTO ALLA SERA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Foto di Ivo Peroglia, tratta dal gruppo Fb “Sei di Condove se…”

di ANDREA MUSACCHIO (foto di Ivo Peroglia, tratta dal gruppo Fb “Sei di Condove se…”)

CONDOVE – Niente alcolici d’asporto e chiusura all’una di notte per tutti i locali. Così il sindaco di Condove, Jacopo Suppo, prova ad evitare gli assembramenti da “movida”, che troppe volte si sono verificati nelle strade del paese valsusino.

L’ordinanza sarà valida a partire da questa sera, venerdì 10, fino al 31 luglio. “Si sono verificati assembramenti di persone in violazione delle norme nazionali e regionali in tema di distanziamento sociale nonché rispetto al corretto utilizzo dei dispositivi di protezione individuale – si legge nell’ordinanza – Gli assembramenti si sono verificati in piazza Martiri della Libertà e in via Torino, in special modo in corrispondenza e prossimità di esercizi pubblici ed attività artigianali di somministrazione di alimenti“.

Il testo prosegue: “L’attività ricognitiva, svolta dagli organi di accertamento, ha rilevato una problematica connessa ad una compresenza eccessiva di persone, in special modo nei casi di consumazione all’esterno dei locali, con riflessi sulla gestione dello spazio pubblico, sul disturbo al riposo dei residenti, oltre a determinare situazioni di degrado e problemi di igiene del territorio e di pregiudizio al decoro ed all’arredo urbano“.

Per questo motivo è stato ordinato “il divieto di vendita per asporto di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione (in contenitori di qualsiasi genere) presso tutti gli esercizi commerciali di vicinato, le grandi e medie strutture di vendita, gli esercizi artigianali, i distributori automatici ed i pubblici esercizi, dalle 22.00 alle 6.00“.

Da questa sera, quindi, la consumazione di bevande alcoliche è consentita unicamente all’interno dei pubblici esercizi ed all’esterno esclusivamente con servizio al tavolo. Mentre è assolutamente vietato il consumo e la detenzione finalizzata al consumo di sostanze alcoliche in tutti i parchi, giardini ed aree pubbliche dalle 22.00 alle 06.00.

Inoltre, “tutti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, tutti gli esercizi di vicinato del settore alimentare e misto che effettuano la vendita per il consumo immediato all’interno dei locali e tutte le attività artigianali di prodotti alimentari di propria produzione che effettuano la vendita per il consumo immediato all’interno dei locali devono sospendere l’attività entro e non oltre l’01.00“. Per i trasgressori multe da 400 a 3.000 euro.

Di seguito il testo integrale.

condove assembramenti
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

3 COMMENTI

  1. Ordinanza tipo quelle del 31 dicembre…….vietato sparare mortaretti……Queste benedette ordinanze mi piacerebbe sapere chi le fa rispettare, in piena notte……..i vigili o cc.???

  2. Gli assembramenti oramai si vedono dappertutto, non solo vicino a locali della movida. Quante volte ho visto grupponi di persone tutti con la mascherina al braccio o come scaldacollo. E ho visto anche quelli che entrano dentro i negozi senza… La mascherina limita la libertà…
    Dobbiamo abituarci alle inciviltà che nessuno controlla. Non serve vietare semplicemente la vendita di alcolici e ridurre gli orari.
    saluti

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.