UN NUOVO GATTILE IN VALSUSA: AVIGLIANA CHIEDE DI APRIRLO AL CANILE DI SANT’ANTONINO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Il consigliere comunale Mario Picciotto

di MATTEO BUSCIOLÀ 

SANT’ANTONINO / AVIGLIANA – È stato approvato all’unanimità, durante il consiglio comunale di mercoledì 27 giugno, l’ordine del giorno presentato dal consigliere di minoranza Picciotto per realizzare un nuovo gattile in Valsusa. La proposta consiste nella creazione di un apposito spazio a Sant’Antonino, dove c’è già il canile gestito dall’Acsel.

“Presso il canile di Sant’Antonino è possibile realizzare una struttura per accogliere i gatti – ha spiegato il consigliere Mario Picciotto – si può creare un punto fermo e centrale dove i volontari potranno aiutare i gatti e fornirgli tutte le cure necessarie”.

Nella mozione, il Consiglio Comunale di Avigliana chiede agli altri Comuni della Valsusa di aderire all’iniziativa e di affidare all’Acsel uno studio di fattibilità. L’assessora Fiorenza Arisio ha spiegato che tale progetto era già previsto con un costo di 100mila euro, ma è stato bloccato “a causa del sottoutilizzo della struttura già adibita ai cani”. “Il canile di Sant’Antonino è sovradimensionato – ha aggiunto l’assessore – quindi si è ipotizzato di aprire il gattile utilizzando le aree che sono ancora vuote”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

  1. 100.000 €. per un gattile ? ma sono fuori di testa ? E obbligare i legittimi proprietari a registrarli e farli sterilizzare pena multe salatissime no ?

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.