UN VALSUSINO DA ROSY ABATE: RENATO PORFIDO NELLA FICTION DI CANALE 5

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Porfido con la protagonista Giulia Michelini (Rosy Abate)

di THOMAS ZANOTTI

BUSSOLENO / ROMA – Domenica scorsa durante la nuova puntata della fiction televisiva “Rosy Abate”, trasmessa su Canale 5, tanti valsusini avranno notato che tra i vari attori c’era anche Renato Porfido di Bussoleno.

Per l’occasione Renato ha vestito i panni di un poliziotto che cerca di salvare uno dei due fratelli Sciarra dal finto suicidio, per tentare la fuga dal carcere. Per Porfido sicuramente è stata una grandissima soddisfazione aver conosciuto e lavorato assieme a Giulia Michelini, considerata una delle attrici italiane più brave del momento.

Prossimamente Renato sarà protagonista in un’altra serie televisiva della Rai (“La strada di casa”) assieme ad un cast di tutto rispetto come Alessio Boni, Christiane Filangieri, Lucrezia Lante Della Rovere, Sergio Rubini e tanti altri ancora. Ha fatto parte anche nella fiction “Provaci ancora Prof” nelle vesti dell’agente scelto Scognamiglio passata in onda su Rai 1. Inoltre per l’attore bussolenese ci saranno molte novità in occasione del 2018, ma per il momento non vuole trapelare nulla.

Inoltre Porfido ha diretto e scritto un cortometraggio dal titolo “La vena giusta del cristallo” dedicato al bullismo e che presenterà, sempre nel prossimo anno, ai festival nazionali e internazionali. Assieme a lui ci saranno Nicola Roppo e la colonna sonora è affidata al maestro Federico Longo.

Oltre alla passione per la tv, Porfido sta lavorando a Roma come agente di vendita Italo Treno Alta Velocità alla biglietteria Tichet e servizi di Alessia Vecchia, presso la stazione ferroviaria Tiburtina: “Cerco sempre di migliorare e di imparare cose nuove – afferma Porfido – il prossimo anno inizierò un corso di doppiaggio presso la migliore scuola di Roma. Sono molto contento di quello che sto facendo e spero che il futuro mi regali altre grosse soddisfazioni“.

 

 

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.