UNA VALSUSINA ALLE OLIMPIADI DI TOKYO: TATIANA ANDREOLI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di THOMAS ZANOTTI

SAN GIORIO DI SUSA / PARIGI – La valsusina Tatiana Andreoli assieme a Chiara Rebagliati e Lucilla Boari hanno portato l’Italia di tiro con l’arco ai Giochi Olimpici di Tokyo. Al Torneo di Qualificazione Olimpica di Parigi, nonostante la giovane età, le giovani azzurre si confermano come una delle migliori squadre al mondo in questa disciplina sportiva.

Le ragazze hanno chiuso al quarto posto il ranking round battendo agli ottavi di finale l’Uzbekistan con il punteggio di 6-0 e trionfano ai quarti contro il Brasile per 5-1. Purtroppo il loro cammino si è interrotto alle semifinali perdendo con il Messico per 5-1. Per il trio azzurro è arrivata la medaglia di bronzo dopo aver battuto la Spagna per 5-3 nella finale per il terzo e quarto posto.

Tatiana è di San Giorio di Susa e per lei sarà una grandissima emozione partecipare alle Olimpiadi, un sogno che si avvera. La nazionale italiana di tiro con l’arco andrà nella capitale giapponese con quattro arcieri: un individuale maschile e il trio delle donne. Potrà quindi gareggiare nelle gare individuali, nel mixed team e nella prova a squadre femminile.

Le parole di Tatiana al termine del Torneo di Qualificazione di Parigi: “Con il Messico eravamo emozionate, loro sono riuscite a rimanere più compatte di noi e ci hanno superato. Però ci siamo ritrovate nel match con la Spagna: sapevamo che non era in palio una semplice medaglia, ma l’accesso ai Giochi Olimpici. Volevamo la qualificazione, non contava null’altro in quel momento e abbiamo ritrovato le sensazioni giuste. Finalmente posso dire che il sogno olimpico è diventato qualcosa di reale. Ci godremo questi attimi fino in fondo. Nonostante la tensione ci siamo divertite, è stata una giornata molto lunga, con la qualifica al mattino e tutti gli scontri diretti nel pomeriggio. Sono molto felice perché ci siamo giocate lo scontro decisivo al meglio delle nostre possibilità”.

Complimenti e congratulazioni a Tatiana e alle sue due compagne per questo straordinario risultato con la speranza di rivederla tornare in Valsusa e nel paese di San Giorio di Susa impreziosita da una prestigiosa medaglia attorno al collo.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

2 COMMENTI

Rispondi a franco Annulla risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.