UNCEM PIEMONTE, IL SINDACO PLANO ENTRA NELLA GIUNTA 

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

  


Il Consiglio dell’Uncem Piemonte, eletto nel corso del Congresso regionale dell’11 aprile, ha nominato ieri la Giunta che affiancherà il presidente Lido Riba. È composta da 14 sindaci e consiglieri comunali; i membri sono Ernestina Assalto, sindaco di Lanzo Torinese e presidente dell’Unione montana Valli di Lanzo, Ceronda e Casternone; Paola Vercellotti, consigliere comunale di Callabiana;Ugo Boccacci, presidente del Gal Alpi del Mare; Marco Bussone, consigliere Unione montana Valli di Lanzo, Ceronda e Casternone; Pierangelo Carrara, vicepresidente Unione montana Valsesia; Roberto Colombero, sindaco di Canosio e presidente Unione montana Valli Grana e Maira; Stefano Costa, sindaco di Baceno e presidente della Provincia del Verbano Cusio Ossola; Giorgio Ferraris, sindaco di Ormea; Carlo Grosso, sindaco di Mosso e presidente Unione montana del Biellese orientale; Paolo Marchesa Grandi, sindaco di Loreglia; Aldo Perotti, sindaco di Crissolo; Sandro Plano, sindaco di Susa e presidente Unione montana Valle Susa; Franco Ravera, sindaco di Belforte Monferrato e presidente Unione montana Dal Tobbio alla Colma; Roberto Vaglio, vicepresidente del Formont. Paola Vercellotti e Marco Bussone sono stati eletti dal Consiglio vicepresidenti della Delegazione piemontese dell’Uncem.

 

Nel corso dell’incontro il presidente Uncem ha evidenziato le necessità di un confronto e un dialogo con la Regione per risolvere in tempi rapidi tutte le criticità della transizione da Comunità a Unioni montane. “È un percorso complesso, più che in altre Regioni – ha detto Lido Riba – che Uncem si impegna a supportare”. “Avvieremo – hanno aggiunto Paola Vercellotti e Marco Bussone, vicepresidenti – incontri in tutti i territori, in tutte le Unioni montane. Sarà importante registrare e risolvere i problemi, ascoltare i sindaci e garantire la piena, continua disponibilità per gli amministratori. Viviamo una fase difficilissima nei nostri Enti locali. Uncem vuole continuare a supportare i colleghi che ogni giorno si impegnano sul territorio, con grande fatica e passione. In questa direzione, abbiamo dato la piena disponibilità al presidente Riba e al Consiglio dell’Uncem”.

 

Lanciata dal Consiglio una mobilitazione contro i tagli e i provvedimenti che penalizzano i Comuni. I fronti dell’impegno istituzionale, non solo fatto di protesta, ma anche di proposte e dialogo, verranno approfonditi nel corso del Congresso nazionale Uncem, venerdì 8 e sabato 9 maggio presso il Centro incontri della Regione in corso Stati Uniti a Torino. “Invitiamo tutti i sindaci, gli assessori e i consiglieri dei Comuni montani a essere presenti – ha evidenziato Lido Riba in una lettera inviata nelle scorse ore – affinché dal confronto, dallo scambio di esperienze, dall’analisi delle politiche attuali e future per gli Enti locali, ma anche dalle critiche verso i tagli e i provvedimenti negativi per i Comuni, si possano costruire nuove opportunità di crescita e un nuovo protagonismo in Italia per gli Enti, per una montagna che crede nello sviluppo socio-economico e nei migliori servizi per i cittadini”.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

  1. Per adesso ; solo chiacchiere e spartizione di poltrone ,( gettoni di presenza?). Cosa ci sta a fare il Formont ? E’ per organizzare corsi per conduttori di carrozze?

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.