VALLE ARGENTERA, DA SABATO SI PAGA IL TICKET PER AUTO E MOTO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dall’UFFICIO STAMPA UNIONE MONTANA COMUNI OLIMPICI VIA LATTEA

SAUZE DI CESANA/SESTRIERE – Dal 1° luglio a Sauze di Cesana torna il ticket sul parcheggio differito per entrare in Valle Argentera. Risolti i problemi relativi al pericolo frane, da sabato 1° luglio entra in vigore il pagamento del ticket di ingresso per i mezzi motorizzati che accedono alla Valle Argentera. Tecnicamente non si paga il transito bensì un parcheggio “differito” forfettario per coloro che entrano nella valle con un veicolo motorizzato. Il costo resta di 3 euro per ciascun mezzo, a prescindere dai componenti a bordo, nella fascia oraria che va dalle 8.00 alle 18.00 e si paga direttamente in loco al personale proposto al ponte di accesso alla valle. Dal pagamento del ticket, in vigore sino al 27 agosto 2017, sono esonerati i gestori di attività in loco ed i residenti nell’Unione Montana Comuni Olimpici Via Lattea.

Relativamente alla manifestazione sportiva 36° Cesana-Sestriere, in calendario dall’8 al 9 luglio che si svolge sulla provinciale 23 da Cesana a Sestriere, la Sr 23, nel tratto da Cesana Torinese a Sestriere, sarà chiusa al traffico sabato 8 luglio dalle 8.30 alle 18.00 e domenica 9 luglio dalle 8.30 alla 14.30. Il collegamento tra l’alta Val Chisone e l’alta Val Susa sarà sempre attivo lungo la Sp 215 via Bousson, Sauze di Cesana, Grangesises, Sestriere.

Vista la chiusura della strada SP 23 Cesana-Sestriere, l’organizzatore, in gentile collaborazione con la Sestriere SpA/Vialattea, comunica l’attivazione del servizio di telecabina da Cesana a San Sicario e ritorno con i seguenti orari: sabato 8 luglio dalle 8,00 alle 19,00 e domenica 9 luglio dalle 8,00 alle 15,00.

Sabato 8 luglio alle 11.30 è prevista una navetta/convoglio che accompagnerà auto e moto da Cesana a San Sicario, consentendo altresì il rientro dei veicoli di eventuali abitanti o turisti che necessitino di scendere a valle.

Inoltre, domenica 9 luglio per consentire il passaggio di una gara ciclistica transfrontaliera la strada statale che collega Oulx a Cesana verrà chiusa al traffico motorizzato dalle 8.00 alle 8.30. Pertanto i concorrenti iscritti alla Cesana-Sestriere sono invitati a transitare lungo la tratta prima delle ore 8.00 di domenica 8 luglio.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

6 COMMENTI

  1. Tanto in Italia si paga anche l’aria che si respira un’altra tassa tanto ne paghiamo poche
    Per me è una grande puttanata far pagare la tassa per andare nella valle argentera vi auguro che non ci sia più nessuno che venga in val Susa come turista .
    Lupi Romano .

    • A parte che se in montagna si imparasse ad andare di più a piedi, si risparmierebbe tanto inquinamento, e che magari questo ticket potrà servire per la manutenzione delle strade di montagna, trovo assurdo che si commenti utilizzando parole così volgari quando nel dizionario italiano ne esistono di equivalenti degne di essere utilizzate almeno quando si parla in pubblico. Secondo me i commenti infarciti di parolacce non dovrebbero nemmeno essere pubblicati, perchè denotano la maleducazione di chi li scrive.

  2. La Valle Argentera è un piccolo gioiellino, che peraltro a differenza di altre Valli, gode di una buona manutenzione, da renderla paragonabile alle migliori Valli francesi. Non si capisce perchè al mare si debba essere letteralmente spremuti per qualunque cosa, per non parlare di vere e proprie ruberie in alcune Città d’Arte, mentre in Montagna tutto dovrebbe essere gratuito. Solamente chi non la frequenta non può non rendersi conto dei costi che ci sono per un minimo di manutenzione, ogni anno al termine della stagione invernale e solo chi non ha percorso le varie stradine di montagna in questi mesi non può non rendersi conto del livello di devastazione dovuto in particolare all’alluvione di novembre: interi valloni ricoperti di alberi sradicati e spaccati, frane ovunque anche di enorme consistenza, sentieri cancellati, già è occorso un enorme lavoro per liberare dai tronchi degli alberi e da qualche frana le principali strade sterrate, non so quanti anni ci vorranno per risistemare tutto. Vietare il parcheggio selvaggio e chiedere un contributo di 3€ per il pagamento di un parcheggio, dove peraltro vengono posizionati anche dei cestini per i rifiuti, che si presume siano un invito ai vari visitatori a non lasciare la Valle come se fosse un immondezzaio, mi sembra appena un segno di civiltà, che ci avvicina un poco a quei Paesi dove il turismo lo sanno vendere molto bene. Anche far pagare è un modo per dare valore alle cose. E sempre per essere allineati con i Paesi un po’ più moderni, forse implementare strategie per favorire una forma di turismo un po’ più ecologico, invece di agevolare moto, quad e soprattutto SUV che sfrecciano a tutta velocità, soffocando di polvere i pochi che ancora hanno il coraggio di avventurarsi a piedi o in bici, attrezzando tavoli e griglie a 1m dall’auto e abbandonano ogni sorta di resti esattamente dove hanno bivaccato.

  3. questo stato delle cose è una conseguenza della furbata delle Olimpiadi . Non sono mai state destinare risorse alla montagna , quella vera. Mentre milioni di euro sono stati destinati ad imbruttire ancor di più (se possibile) delle brutture come Sestriere. Pragelato, Sauze d’Oulx. Sansicario. i Comuni che hanno poche risorse devono arrabattarsi mettendo questa giusta tassa, per poter garantire un minimo di decenza alla viabilità. I furbetti delle olimpiadi, Torino compresa continuano a pretendere e spendere in modo Amorale fondi pubblici. La verità è questa: la Valsusa di mezzo è morta e con lei tutti i comuni che non sono stati coinvolti nel disgustoso e inutile circo olimpico

  4. Finalmente una buona idea. Ormai la gente cerca di arrivare in punta alle montagne con la macchina o camper o moto che sia. Io farei pagare di piu’ anche in base alla classe di emissioni dei veicoli. Chi gira con un EURO 0 e intossica tutti in montagna dovrebbe corrispondere almeno il triplo di chi gira con un EURO 6 per esempio.
    Al di la’ del fatto che gioielli naturalistici come la valle dovrebbero essere chiusi del tutto al traffico e si dovrebbe poter accedere o arrivare solo con navette, ebike, bici, a piedi.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.