BUSSOLENO, 6 MINORENNI DANNEGGIANO UN TRENO: DENUNCIATI E DANNI DA 50MILA EURO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

COMUNICATO DELLA POLIZIA FERROVIARIA DEL PIEMONTE E VALLE D’AOSTA

TORINO – A seguito di un’articolata attività d’indagine, personale della Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento della Polizia Ferroviaria per il Piemonte e la Valle d’Aosta è riuscito ad identificare sei minori responsabili dei danneggiamenti verso un treno regionale veloce della tratta Susa-Torino.

I fatti risalgono al 27 dicembre 2020, quando un gruppo di tre ragazzi, dopo aver oscurato, con degli stickers staccati dai sedili, alcune telecamere del sistema di videosorveglianza del treno, si sono impossessati di un martelletto frangivetro, staccandolo dalla parete della carrozza, ed hanno infranto sette finestrini del convoglio causando ingenti danni.

Nella stessa giornata, sempre sul medesimo treno, un altro gruppo di tre minori è entrato abusivamente nella cabina di guida posta nella coda del convoglio e ha danneggiato gravemente i monitor dei computer di bordo utilizzando, anche in questo caso, un martelletto frangivetro asportato dal convoglio.

Entrambi i danneggiamenti sono avvenuti durante la marcia del treno con il rischio di creare un pericolo ancora maggiore per la circolazione ferroviaria. Tali avvenimenti hanno avuto importanti ripercussioni sul servizio viaggiatori nella tratta Torino-Bardonecchia e Torino-Susa, dal momento che, a causa del danneggiamento, è stato necessario ricoverare per la messa in sicurezza il materiale rotabile utilizzato su quella tratta.

I responsabili sono stati individuati grazie ad una serie di servizi effettuati dal personale Polfer nelle stazioni ferroviarie della tratta Susa-Torino e attraverso l’analisi delle immagini delle telecamere presenti sulle carrozze danneggiate.

I sei minori sono stati tutti denunciati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Torino per il reato di danneggiamento aggravato e dovranno rispondere anche degli ingenti danni causati al convoglio, superiori a 50.000 euro.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

23 COMMENTI

  1. I ragazzi sono dei veri delinquenti ai quali aprirei la porta del carcere e butterei via la chiave (la società non ha certo bisogno di loro), mentre ai genitori dico semplicemente VERGOGNATEVI e la prossima volta non mettete più al mondo dei figli !!!

    • Ma vergognati tu!!non i genitori di questi ragazzi..un gesto stupido e va punito premetto..ma cosa c’entrano i genitori ….un commento così stupido non merita di essere pubblicato… vergognati…

    • Per fortuna ci sei tu! L’ uomo perfetto, senz’altro la società senza di te sarebbe ridotta proprio male, grazie di esistere. Scommetto che la tua famiglia è proprio come quella del mulino bianco. Che ne sai dei genitori di quei ragazzi, forse loro stessi si pentono di averli messi al mondo. forse si straziano domandandosi dove hanno sbagliato nell’educarli; che ne sai del dolore che prova un genitore vedendo il proprio figlio comportarsi in modo scorretto. Non difendo i ragazzi anzi è giustissimo che vengano puniti, difendo i genitori, perchè l’equazione figlio delinquente = genitore incapace è del tutto riduttiva nonchè ottusa.

    • Non è un’opinione ma lo dice la legge, che i genitori sono responsabili dei figli fino a 18 anni e hanno l’obbligo di educarli! Se il gommista monta male una ruota, di chi è la colpa, della ruota o del gommista?

  2. Non basta. Tutte le sere sui treni per Susa servirebbe una retata e tante manganellate. Vogliamo finalmente punire seriamente i minorenni ?

  3. Siete sempre i soliti frustrati che vi sfogate giudicando e attaccando gli altri! Questi poveri ragazzini hanno tutto il diritto di esprimersi e di esprimere le loro emozioni. Chissà che dietro a questi gesti disperati non si celi un’urgente e importante richiesta di aiuto e di ascolto?! Voi bussolenesi, aiutate il prossimo! Aiutate anche le persone più giovani dando loro tutte le opportunità possibili, date loro parte delle Vostre innumerevoli risorse! Invece di stare lì a fotografare, agite! Aiutate! Date risorse! Aprite i vostri cuori e, soprattutto, i vostri portafogli per poter dare nuove opportunità a questi ragazzi senza un degno futuro davanti.

  4. L’unica cosa che aprirei a questi inutili sono le porte della galera a vita. Anche se forse l’offesa più grossa che gli si può fare è distruggere il loro smartphone davanti ai loro occhi….

  5. 1 anno a pulire in una struttura di vecchietti non autosufficienti…………pagati naturalmente….ma da scontare sui danni causati.

  6. Ma vergognati tu!!non i genitori di questi ragazzi..un gesto stupido e va punito premetto..ma cosa c’entrano i genitori ….un commento così stupido non merita di essere pubblicato… vergognati…

  7. La storia insegna , una volta esisteva la Patria Potestà , essendo i primi responsabili dei figli sono i genitori poi la scuola ecc.ecc. Quindi se i genitori non sono o peggio non vogliono fare il proprio dovere , bhe la galera in primis è per loro se i figli sono minorenni e per questi c’è il riformatorio . E tutto questo alla faccia degli psicologi che non capiscono nulla nemmeno se si guardano allo specchio

  8. Parole, parole, parole, lo sapete che se un genitore affibbia una sberla al fiugliuo questi telefona al telefono azzirro e viene denunciato per abuso di mezzi di correzione? . Chiedete agli insegnanti , che ne sono bene al corrente, ai miei tempi ti prendevi due sberle e stavi zitto perchè a casa ne ricevevi altre due.
    ora i figli li puoi solo sgridare, ma le urla non hanno mai ammazzato nessuno.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.