VALSUSA, AD AVIGLIANA LO SPETTACOLO DEDICATO A PAOLO BORSELLINO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Paolo Borsellino

dall’UFFICIO STAMPA “BORGATE DAL VIVO”

AVIGLIANA – Il giudice Paolo Borsellino, assassinato da cosa nostra assieme a cinque agenti della sua scorta nella strage di via d’Amelio, è considerato uno dei personaggi più importanti e prestigiosi nella lotta contro la mafia, insieme al collega e amico Giovanni Falcone. Sono passati 25 anni da quel maledetto 19 luglio 1992, giorno della strage.

Lo spettacolo vuole raccontare la vita del magistrato Borsellino attraverso la descrizione dell’uomo Paolo, un uomo tutto d’un pezzo, un uomo che non accetta compromessi, un uomo dal forte rigore morale, un uomo semplice diventato eroe, il cui lavoro però non è ancora finito.

Dopo la morte dell’amico e collega Giovanni Falcone, il coraggio è ciò che spinge, nonostante la paura, il giudice Paolo Borsellino a compiere fino in fondo il proprio dovere. Di magistrato e di uomo, perché pubblico e privato si contaminano sempre nella sua vita: i pensieri del giudice si rispecchiano in quelli dell’uomo e viceversa.

È una storia di parole, fatti, speranze, delusioni, numeri.

Numeri che raccontano i kg di tritolo.
Numeri che raccontano i mafiosi condannati.
Numeri che raccontano gli amici persi.
Numeri che sono grandi o piccoli, ma sempre importanti.
È una storia fatta di parole e suoni, musiche e immagini.
Per continuare a lottare.

Giacomo Rossetto

GIACOMO ROSSETTO

Nel 2006 si diploma come attore presso la Scuola del Teatro Stabile del Veneto. Tra i suoi insegnanti Alberto Terrani, Rossella Falk, Umberto Orsini e Ugo Pagliai. Nel 2007 si perfeziona con Bernard Hiller (Actors Studio) e Oscar Molina. Tra il 2010 e il 2011 segue i seminari tenuti da Massimilano Civica e Duccio Camerini. Nel 2009 è nominato come Miglior Attore al 48hour Film Project di Roma.

Con lo spettacolo “Malabrenta” vince il secondo premio Miglior Spettacolo al Premio OFF 2011 del Teatro Stabile del Veneto diretto da Alessandro Gassmann. Con lo spettacolo “Borsellino” vince il Premio Grotte della Gurfa per il Teatro d’impegno Civile / Regione Sicilia.

In teatro è stato diretto, tra gli altri, da Alberto Terrani, Daniele Salvo, Alessandro Maggi, Luca de Fusco, Pier Luigi Pizzi, Emanuele Vezzoli, Giorgio Sangati, Eleonora Fuser, Carlo Simoni, Damiano Michieletto, Lorenzo Maragoni e Fausto Cabra. Nel 2009 è tra i fondatori di Teatro Bresci. Dal 2014 è direttore artistico di “Antiche Mura Teatro Festival”, “Piazzola in scena – Fabbricare Cultura” e “Quartieri”. Affianca all’attività di attore quella di formatore teatrale.

Teatro Bresci è una compagnia teatrale professionale fondata nel 2009 da Giacomo Rossetto, Anna Tringali e Giorgio Sangati provenienti dal Piccolo Teatro di Milano e dal Teatro Stabile del Veneto. Si occupa di produzione di spettacoli dal vivo, formazione teatrale e organizzazione di festival, rassegne ed eventi teatrali.

“Facciamo il teatro che pensiamo necessario, lo facciamo con passione e crediamo che il buon teatro sia fatto per lasciare il segno”. Teatro Bresci nasce nel 2009 dall’incontro di Anna Tringali, Giacomo Rossetto e Giorgio Sangati, provenienti dal Teatro Stabile del Veneto e dal Piccolo Teatro di Milano. Hanno collaborato e collaborano con la Compagnia attori e professionisti di diversa formazione e provenienza (tra gli altri Fausto Cabra, Marco Angelilli, Stefano Scandaletti, Mimosa, Lorenzo Maragoni).

Nel 2011 lo spettacolo Malabrenta vince il II Premio come Miglior Spettacolo al Premio OFF del Teatro Stabile del Veneto diretto da Alessandro Gassmann, e supera le duecento repliche anche all’estero. Nel 2012 lo spettacolo “Arbeit” vince la terza edizione dello stesso premio, e Anna Tringali il Premio Miglior Attrice. Nel 2013 lo spettacolo viene selezionato dal Piccolo Teatro di Milano al prestigioso Festival internazionale di drammaturgia contemporanea Tramedautore. Il testo poi vince il Primo Premio al Concorso Letterario Grotte della Gurfa di Alia (Palermo).

Nel 2012 il Teatro Stabile del Veneto produce, in collaborazione con Teatro Bresci, “Buco”, che nel 2013 è finalista al concorso Playfestival organizzato dal Piccolo Teatro di Milano e dalla Compagnia ATIR. Nel 2016 lo spettacolo “Medea” viene selezionato all’interno dell’Incubatore Produttivo OFFicina del Teatro Stabile del Veneto – Teatro Nazionale. Nel 2017 lo spettacolo “Borsellino” riceve il Premio Grotte della Gurfa per il Teatro d’impegno civile ad Alia (Palermo), premio patrocinato dall’Assemblea Regionale Siciliana. Nel 2019 viene selezionato al Torino Fringe Festival.

Nel 2020 la compagnia collabora nuovamente con il Teatro Stabile del Veneto coproducendo “La bisbetica domata”. Dal 2013, in collaborazione con Arteven, con le lezioni spettacolo “Uomini in trincea, Foscolo/Revolutionary Ugo e Leopardi_Una vita al limite” interviene negli istituti scolastici del Veneto raggiungendo quasi quota mille repliche. Dal 2014 cura l’ideazione e la direzione artistica di festival e rassegne come Antiche Mura Teatro Festival, Luoghi Comuni, Piazzola In Scena, Quartieri, Lenzuoli Bianchi, Ricordami e Teatrinrete.

Non meno importante dell’attività di spettacolo dal vivo è il settore della formazione in ambito teatrale: Teatro Bresci organizza e conduce corsi di teatro per adulti e bambini, seminari intensivi per attori, corsi di dizione e comunicazione, conferenze e incontri sulla storia del teatro, collaborando con enti pubblici e privati, associazioni, Comuni e istituti scolastici.

La Stagione SCENE 2020/2021 è realizzata con il maggior sostegno della Fondazione Compagnia di San Paolo nell’ambito dell’edizione 2020 del bando “PerformingArts”. Con SCENE l’Istituto Musicale Città di Rivoli G. Balmas, in partenariato con il Teatro Fassino di Avigliana, l’Associazione Revejo e Balletto Teatro di Torino, è entrato a far parte di PERFORMING +, un progetto per il triennio 2018-2020 lanciato dalla Compagnia di San Paolo e dalla Fondazione Piemonte dal Vivo con la collaborazione dell’Osservatorio Culturale del Piemonte, che ha l’obiettivo di rafforzare le competenze della comunità di soggetti non profit operanti nello spettacolo dal vivo in Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta.

Lo spettacolo “Borsellino” di e con Giacomo Rossetto si terrà nella serata di mercoledì 29 settembre 2021 alle ore 21 presso il Teatro Fassino di Avigliana in via IV Novembre 19. L’ingresso è di 10 euro con i biglietti disponibili direttamente in cassa. La prenotazione si poyrà effettuare compilando il form al seguente link: www.borgatedalvivo.it/borsellino. Si ricorda che per partecipare è necessario essere in possesso del green pass.

Per maggiori informazioni scrivere una mail all’indirizzo info@borgatedalvivo.it oppure visitare il sito www.borgatedalvivo.it.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.