VALSUSA, “AGGREDITA UNA CANDIDATA AL SEGGIO ELETTORALE”: L’ACCUSA DEL CONSIGLIERE DI MINORANZA DI BRUZOLO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

 

BRUZOLO – “La nostra candidata Paola Tabone è stata aggredita all’interno dei seggi durante lo spoglio delle elezioni comunali”. Lo segnala a ValsusaOggi Roberto Barbon, neo consigliere comunale di minoranza e candidato sindaco della lista “Vivere Bruzolo”, che ha perso per 24 voti la sfida elettorale con il sindaco Richiero.

Secondo quanto afferma Borbon, lunedì sera 27 maggio al termine dello spoglio per le elezioni comunali, la candidata Paola Tabone sarebbe stata aggredita “verbalmente e fisicamente all’interno dei seggi”.

Barbon ha detto a ValsusaOggi che la signora Tabone avrebbe ricevuto “due colpi sulla fronte da un’altra donna”. Martedì 28 maggio, al mattino, a causa dei dolori avuti nel corso della notte “la Tabone è andata al pronto soccorso dell’ospedale di Susa – aggiunge Borbon – dove i medici le hanno fatto alcuni esami e controlli, dimettendola nel pomeriggio”.

La candidata è stata dimessa con un codice verde: sul referto medico la diagnosi del pronto soccorso di Susa indica “cervicalgia (dolore al collo) post-traumatica”. Le hanno messo un collare e prescritto l’assunzione di farmaci, con un’eventuale visita fisiatrica ed un controllo fra qualche giorno. La prognosi è di dieci giorni.

“Questo gravissimo fatto conclude una campagna elettorale nella quale candidati e sostenitori della lista Vivere Bruzolo sono stati più volte oggetto di attacchi personali –  sostiene Barbon – indegne soprattutto per un piccolo paese come Bruzolo. A Paola Tabone ed alla sua famiglia va tutto il nostro l’affetto ed il nostro sostegno per una rapida e completa guarigione”.

Il referto medico è stato consegnato all’autorità giudiziaria (prassi normale quando una persona si reca al pronto soccorso dicendo di essere stata aggredita). Ai carabinieri della Compagnia di Susa non è stata fatta alcuna segnalazione e la diretta interessata non ha ancora presentato denuncia.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

5 COMMENTI

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.