VALSUSA, ATTENTI ALLE TRUFFE: IL CAPITANO DEI CARABINIERI SPIEGA COME PREVENIRLE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di IVO BLANDINO

SUSA – Nel pomeriggio di sabato 19 novembre presso la Sala Consigliare del Comune di Susa si è tenuto un incontro promosso dall’Unitre di Susa e dal Comune sul tema “Come prevenire e contrastare le truffe ai danni delle persone anziane”. Erano presenti il sindaco Piero Genovese e la presidente dell’Unitre Anna Branciari, con relatore dell’incontro il capitano e comandante della Compagnia dei Carabinieri di Susa, Federico Mucciacciaro.
Mucciacciaro ha iniziato l’incontro raccontando alcuni fatti di cronaca accaduti che riguardano le truffe agli anziani: ha invitato alle persone presenti di stare molto attenti e soprattutto a diffidare di persone sconosciute che si avvicinano e suonano alla porta. Inoltre il comandate ha raccontato alcuni episodi che i carabinieri si trovano ad affrontare quotidianamente: persone che sono state truffate via Internet e per telefono. Il capitano ha più volte invitato i cittadini a non agire “da soli”, se vittime di truffe, di non vergognarsi, ma al contrario di denunciare immediatamente ai carabinieri ogni fatto.
“Può succedere che si avvicinano a voi o alla vostra automobile degli sconosciuti – ha spiegato il comandante – magari vi fanno notare che vi sono cadute delle monete (pochi spiccioli). Tu allora ti pieghi per raccoglierle, ma nello stesso tempo il complice ti ruba la borsa, oppure altri oggetti di valore che hai all’interno della macchina”.
Dopo più di un’ora di incontro, tra interventi e alcune domande da parte dei presenti, il comandante Mucciacciaro ha voluto ringraziare il Comune di Susa per l’invito, l’Unitre e tutti i presenti all’incontro ribadendo di “fare sempre molta attenzione e di non lasciarsi abbindolare da persone che non si conoscono. In questi casi si deve chiamare immediatamente il 112”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

3 COMMENTI

  1. Più controlli più controlli, questi personaggi devono sentire la presenza delle forze dell’ordine, altrimenti è tutto tempo perso battaglia persa.
    Telecamere alle entrate dei paesi con tanto di cartello.

    Diversamente leggeremo altre truffe e furti e persone anziane e non che rimangono traumatizzati e feriti dentro.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.