VALSUSA, AUMENTA IL TRAFFICO IN AUTOSTRADA E AL FREJUS / AL TRAFORO 300MILA VEICOLI IN PIÙ RISPETTO A 20 ANNI FA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

BARDONECCHIA – Aumenta il transito di veicoli al Tunnel del Frejus e sull’autostrada A32 Torino – Bardonecchia. Analizziamo i dati ufficiali nel dettaglio.

TRAFORO DEL FREJUS

Nell’ultimo anno sono passati sotto il traforo 1.775.730 mezzi, di cui 733.235 pesanti (tir e autobus) e 1.042.495 leggeri. I dati di traffico degli ultimi 20 anni sono complessivamente in crescita: nel 1998, anno precedente alla chiusura del Traforo del Monte Bianco, erano transitati 1,4 milioni di veicoli, mentre nel 2016 c’è stato un aumento di oltre 300mila unità (1,7 milioni).

Per quanto riguarda tir e autobus, nell’ultimo anno il traffico commerciale è aumentato del 5% (+4,7%). Sono aumentati anche i ricavi dal pedaggio del traforo (+3,8%). Confrontando invece i dati del 2016 con quelli del 1998, la Sitaf rivela una diminuzione del traffico del 6,5%.

Nell’ultimo anno aumenta leggermente anche il traffico turistico dei veicoli leggeri (+1,6%): un dato ancora più positivo se rapportato al 1998, con un incremento del 65%.

Soccorsi e incidenti

Per quanto riguarda i soccorsi sotto il tunnel, nell’ultimo anno c’è stata una lieve diminuzione: nel 2015 le squadre avevano effettuato 241 interventi, mentre nel 2016 ne hanno fatti 230. Sono diminuiti anche i principi di incendio (da 11 a 6) senza feriti. Nel 2016 ci sono stati 9 incidenti (4 in più rispetto al 2015), ma anche in questo caso non ci sono stati feriti.

AUTOSTRADA TORINO – BARDONECCHIA

Nel 2016 hanno utilizzato l’autostrada 8.028.793 veicoli totali con un leggerissimo aumento rispetto al 2015 (+1,8%), quando erano passati 7.887.772 mezzi. Nell’ultimo anno hanno transitato al casello di Avigliana 4,4 milioni di utenti, mentre a Salbertrand 3,5 milioni.

Incidenti e soccorsi

Nell’ultimo anno sono aumentati gli incidenti sull’A32: 132 in tutto, di cui 82 ai veicoli leggeri e 50 ai veicoli pesanti. Nel 2015 gli incidenti totali erano stati 107 (di cui 75 ai veicoli leggeri).  C’è stato anche un incremento dei feriti: 46 rispetto ai 40 dell’anno precedente, a cui si aggiunge un decesso. Secondo la Sitaf “il 78% degli incidenti del 2016 è stato causato dal comportamento degli utenti (distanza di sicurezza, limiti di velocità, manovre pericolose, distrazione del conducente)”. Gli interventi di soccorso sono stati 1094, di cui 893 a veicoli leggeri. Nel 2015 erano stati 1124.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

2 COMMENTI

  1. Ah, ecco, addirittura aumento del 65% del traffico turistico rispetto al ’98. E dire che, come si era dato conto su questo giornale, la Sitaf intendeva chiedere un risarcimento ai NOTAV per la riduzione dei passaggi autostradali che a detta loro ne sarebbero stati la causa, penalizzando il turismo. Quando è nell’evidenza di chi frequenta la Valle che il turismo sia aumentato, nonostante i NOTAV, ma sopratutto nonostante i rincari dei passaggi autostradali…

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.