BATTERI NELL’ACQUA IN ALCUNE BORGATE DI CONDOVE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di ANDREA MUSACCHIO

CONDOVE – È stata rilevata la presenza di batteri su alcuni campioni di acqua provenienti da diverse borgate di Condove. Lo si legge sulla pagina Facebook del Comune valsusino che, attraverso una nota stampa, ha voluto avvisare i propri cittadini.

Nella giornata di oggi – si legge nel testo – ci è stata notificata una comunicazione da parte dell’Asl To3, Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione, con la quale si segnala che le analisi effettuate dal laboratorio dell’Arpa su campioni di acqua destinata al consumo umano prelevati a Condove, in data 17 agosto 2020, presso le fontane di Prarotto, Giagli, Lajetto e Mocchie, hanno evidenziato la presenza di alcuni batteri“.

Il testo prosegue: “Smat è stata allertata ed è già all’opera per risolvere il problema. Dai primi responsi che abbiamo avuto possiamo dire che si tratta di un disguido agli impianti di clorazione, facilmente superabile nel giro di pochi giorni. Per questo motivo l’acqua erogata in alcune borgate della montagna non è al momento idonea e non può essere utilizzato allo scopo potabile se non dopo adeguata bollitura o preventiva disinfezione, consentendone unicamente l’uso igienico“.

Le borgate interessate dal divieto sono Bar, Boina, Borlera, Chiampasso, Crosatto, Cugno, Fornacchia, Giagli, Ghi, Grange, Lajetto, Maffiotto, Mocchie, Pralesio Inferiore, Pralesio Superiore e Prarotto.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.