VALSUSA, BLOCCARONO L’AUTOSTRADA PER PROTESTA: ASSOLTI 20 NO TAV

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

CHIANOCCO – Una buona notizia per il movimento No Tav: venti attivisti sono stati assolti dal tribunale di Torino, martedì 13 novembre, dal dal processo che li vedeva imputati per l’accusa di interruzione di pubblico servizio, danneggiamento e incendio (per alcuni copertoni fatti bruciare). Il 5 agosto 2013 alcuni attivisti avevano infatti bloccato l’autostrada A32 Torino-Bardonecchia, interrompendo il traffico sulla carreggiata in direzione Francia allo svincolo di Vernetto, a Chianocco. L’obiettivo era quello di intercettare i camion diretti al cantiere della Maddalena e fermarli. La procura aveva chiesto le condanne degli attivisti per un totale di 67 anni di reclusione

Il tribunale ha quindi accolto la tesi difensiva degli avvocati No Tav: il blocco dell’A32, in quei giorni di tensione tra manifestanti e forze dell’ordine, non poteva essere considerata una “semplice” interruzione di pubblico servizio e quindi non si è trattato di un reato. Assolti anche dall’accusa di aver incendiato i copertoni: non ci sono prove che ad appiccare le fiamme siano stati proprio i 20 attivisti finiti sotto processo.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

21 COMMENTI

  1. Iconica la prima frase “buona notizia per il movimento NOTAV”! Proprio una buona notizia!
    Se il blocco lo avessi fatto io, adesso sarei in gabbia a scontare …ma se l’hanno fatto i NOTAV tutto è permesso!

  2. Chissà come mai la SITAF non si è mai costituita parte civile in questi processi…?
    Eppure di danni economici ne ha subiti parecchi….
    Sicuramente inferiori a quelli che ne deriverebbero dalla costruzione di una linea ferroviaria ad alta velocità e capacità……

  3. L’assoluzione in un processo, chiunque fosse sotto accusa, non può che essere una somma di buone notizie:
    La notizia dell’assenza di reati nei comportamenti tenuti da chi era finito sotto accusa.
    La notizia che il numero di cittadini onesti non è diminuito dopo la sentenza.
    La notizia che la Magistratura esiste e svolge il proprio lavoro nell’interesse dei cittadini, dalle Indagini preliminari alla Cassazione.
    Il resto è livore forcaiolo.

  4. Non vuole comunque dire che quello che fanno i no tav si giusto legale e corretto… solo non erano sicuri di chi fosse il colpevole da punire…..
    Il fatto che si blocchi un’autostrada con barricate incendiate non è civile modo di protesta…. hanno messo a ferro e fuoco una valle e continuano a farlo facendo gettare a tutti milioni e milioni di euro per le spese tra esercito polizia carabinieri e varie, privando le piccole realtà locali della presenza dei cc perché sono distaccati al cantiere. E dicono che lo fanno per il nostro bene? Io sto meglio senza di loro…
    Valsusa apri gli occhi e ferma questo delirio di onnipotenza dei no tav, isola I violenti, i centri sociali che non hanno nulla in comune con la valle, gli anarchici e tutti coloro che vengono solo a fare danni…. il fatto di avere venduto pezzetti di terreno in Valsusa a chiunque per dire che il movimento è fatto da valsusini è assurdo….
    Igli interessi politici ed economici dietro questi movimenti oramai prevaricano gli ideali….

  5. @Bruno: il resto non è tutto livore, c’è ancora una parte che va sotto il nome “vietato accusare i NOTAV” da considerare.
    Converrà con me che non si può dire che reati non ve ne siano stati: bloccare un’autostrada ed appiccare incendi costituisce danno e quel danno DEVE pagarlo chi l’ha compiuto, chiunque esso sia! Basti dire che, in caso di incidente in autostrada, l’Ente addebita anche solo il costo di un catarifrangente al malcapitato che l’ha rotto!

    • Lino eehaGuido hanno messo giustamente il dito nella piaga;a chi giova tutto questo e chi foraggia i no tav?Come mai il raddoppio del tunnel autostradale del Frejus che interessa lo stesso massiccio montagnoso non ha subito praticamente proteste e sabotaggi?I valsusini aprano bene gli occhi se non vogliono essere corresponsabili delle violenze e del fanatismo di pochi che con la Valle hanno poco in comune,ma la utilizzano come personale campo di battaglia per le loro ideologie distorte collettando la feccia dei centri sociali.Mi fanno sorridere gli storici capi no tav valsusini che non si rendono conto di essere usati.

  6. Gent.mo Ercole,
    le condanne, non solo le accuse, per gli autori di azioni No tav giudicate illecite sono sono state centinaia.
    Moltissimi No tav non hanno mai compiuto azioni suscettibili di essere giudicate reato, altri purtroppo si.
    Ogni volta che si giunge a processo spunta, in tutte le parti coinvolte, il desiderio di riscrivere le sentenze a proprio comodo o visione ma, non essendo possibile, queste restano tali sia di condanna che di assoluzione.
    I successivi gradi di giudizio sono il solo luogo ove capovolgerne l’esito o averne riconferme.
    Quanto sopra in sede penale, per quanto riguarda l’aspetto civile per danneggiamenti in cronaca non sono state date informazioni e per pronunciarsi occorrerebbe andare più a fondo anche se, in assenza di colpevoli, il presunto danneggiato non dovrebbe avere soggetti su cui soddisfarsi.

  7. Dito nella piaga merovingio.
    A chi giova?
    Ai residenti in Valle, agli italiani di buon senso, alla tenuta del debito pubblico italiano, a tutti i fabbisogni alternativi che sarebbero sacrificati per onorare un simile spreco. (Tre ore per andare a Parigi e otto ore per essere visitati in un pronto soccorso).
    Chi foraggia?
    Io sicuramente come moltissimi altri di propria saccoccia, e questo non si chiama foraggiare.
    Tunnel?
    Il massiccio montuoso è completamente diverso e lontano, sennò perché foietta continuerebbe a ripetere che il tunnel sotto il Moncenisio taglierebbe il lungo giro fino a Bardonecchia, oltre ad essere “di pianura”.
    Sabotaggi?
    Forse il famoso compressore declassato da vittima del terrorismo a semplice macchinario sabotato, o meglio distrutto in tempo reale.
    Corresponsabilità?
    Siamo forse un feudo con le frontiere chiuse alla libera circolazione delle persone?
    Feccia dei centri sociali?
    Siamo sicuri che non ve sia di più (di feccia) tra quelli che sedendo nei salotti buoni della finanza, in confindustria e nelle logge massoniche intrallazzano quotidianamente e amichevolmente con tutte le mafie?
    Capi o capi storici?
    Mai sentito impartire un ordine o un comando. Altrove spesso.

    • Io Come soccorso alpino c’ero negli anni degli scontri più violenti e dallo stato in cui tornavano i carabinieri non mi sento in nessun modo di comprendere il comportamento dei no tav
      Non si possono lanciare contro le FFOO biglie di acciaio nei casi migliori o acido delle batterie se non la batteria intera e poi atteggiarsi a brave persone…. purtroppo all’epoca il buonismo della politica di sx non ha fitbit regole di ingaggio decenti alle ma forze dell’ordone che non erano emme o autorizzate a difendersi
      Ricordo solo a chi di memoria corta il sequestro di un carabiniere, le botte a lui date il furto subito di tutto ciò che aveva, pistola compresa da parte dei no tav (bravi ragazzi)…. quindi finitela di cercare di passare per brava gente se solo lo foste avreste voi stessi denunciato ed isolato tutti i violenti invece di nasconderli tra le vostre fila in modo da renderli irriconoscibili e quindi non punibili

    • Deduco egregio Signor Bruno che Lei sia un no tav convinto ed in quanto tale e come persona si presume informata risponda alle domande poste da me,da Lino e da Guido senza girarci tanto intorno.Perchè a me sembra che voi no tav siate molto SI TAF e pro TIR.Personalmente sono davvero stanco del vostro fanatismo e del fatto che abbiate importato in valle i peggiori elementi dei così detti centri (a)sociali buoni solo a devastare.Sono stufo di sentirvi ripetere a pappagallo le stesse cose,quando vi si chiede o vi si contesta qualcosa iniziate la solita tiritera di cui la sua risposta al mio intervento rappresenta un esempio eclatante.Secondo voi è sempre colpa degli altri,prendetevi una volta tanto le vostre responsabilità e ricordatevi che siete solo una minoranza che cerca di imporre ragioni da troppi anni con la violenza e questo a casa mia si chiama fascismo.E ve lo dice uno che vive da 30 anni in valle e della vostra violenza espressa nelle parole e nei fatti ne ha piene le tasche.Infine è triste constatare che non vi rendete conto di essere manipolati ed usati da altri per fini economici o elettorali e quindi i casi sono solamente due:o ci siete o ci fate.Passo e chiudo.

  8. Chissà perchè non si decide una volta per tutte di fare un referendum serio per vedere effettivamente qual’è la volontà della popolazione e poi mettere fine con le buone a tutte le inutili e sterili polemiche in merito e con le cattive, se è il caso, a tutte le violenze e gli atti di barbarie, distruzione, interruzione alla circolazione ecc. che vengono periodicamente perpetrati da questi delinquenti nascosti fra gente onesta che ne è complice per il semplice fatto di non averne mai preso seriamente le distanze isolandoli e denunciandoli.
    Invece siamo qui a sentire le ca…te di Grillo e ad aspettare la commissione dell’altro genio di Toninelli che se esiste non ha ancora ricevuto una nomina ufficiale e quindi non si sa nemmeno bene da chi sia composta e quanto possa essere effettivamente imparziale.

  9. Grazie Cate, mi spiace che Merovingio passando abbia deciso di chiudere.
    Comunque su gran parte delle sue argomentazioni si è risposto da solo

  10. La busiarda?
    Grazie per il consiglio ma non ho fatto la marcia dei (quasi) quarantamila, non ho reso omaggio alle spoglie di Giovanni Agnelli al Lingotto, non sono stato un volontario 2006 e non ho mai sopportato il “buongiorno” di gramellini che si poteva leggere al bar senza aprirla.
    Non vedo motivi per prendere una così malsana abitudine alla lettura proprio ora e proprio a questa proposta di lettura in particolare.
    Segnalerei che solo a un cretino o a un megalomane può venire in mente di replicare ad un dossier che NON è ancora stato concluso e pubblicato.

    • Infetti non è una replica, ma una controdeduzione a quanto sostenuto dai NO TAV che dovrebbe essere presa in considerazione IN MODO IMPARZIALE da chi quel dossier lo deve redigere, concludere e pubblicare.

  11. https://torino.repubblica.it/cronaca/2018/11/15/news/tav_tre_foto_al_premier_conte_per_svelare_l_inadeguatezza_del_traforo_del_frejus-211685643/#gallery-slider=211686078

    Leggete anche questo, mi fa venire in mente quando qualcuno aveva scritto che il ponte Morandi sarebbe ancora andato bene per 100 anni e non era il caso di costruire delle alternative (peccato che poi ha provveduto a cancellare il post il giorno dopo il crollo), visto che gli stessi luminari sostengono che va tanto bene la linea ferroviaria attuale.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.