VALSUSA, COME DIMAGRIRE IN MODO SANO: PARLA LA DIETISTA DI FISIOCARE SUSA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
La dietista di Fisiocare Silvia Salino

SUSA – Uno studio condotto in alcuni paesi europei ha fatto emergere che un italiano su cinque sale sulla bilancia almeno una volta al giorno per monitorare il proprio peso. Il motivo per la maggior parte degli intervistati (il 34%) è mantenere un buono stato di salute, il 30% vorrebbe migliorare la propria forma fisica, mentre il 16% vorrebbe dimagrire. Tuttavia, il peso, preso singolarmente, ha effettivamente il valore a cui è associato?

Il corpo umano è una struttura complessa, costituita da organi e tessuti, che, per funzionare adeguatamente, devono essere presenti in determinate proporzioni. Esistono molte classificazioni, ma essenzialmente si può suddividere l’organismo in due “parti”: massa grassa e massa magra. Concentrando la propria attenzione esclusivamente sul proprio peso, si perde la visione globale, rischiando di perdere anche il proprio equilibrio psico-fisico.

Per esempio, una perdita di peso potrebbe essere causata da una perdita di massa muscolare, oppure di acqua, non necessariamente di grasso. Per questa ragione le diete drastiche, prive di carboidrati o sbilanciate, che mirano alla rapida perdita di peso sono sconsigliate, poiché compromettono la corretta composizione corporea e quindi lo stato di salute generale.

Al fine di approfondire e valutare in modo completo la propria salute corporea entra in gioco la bioimpedenziometria. Questa è una tecnica che analizza la composizione corporea con l’ausilio di piccoli elettrodi posti sulla superficie della pelle, valutando la resistenza che il corpo ha al passaggio di corrente elettrica.

È un test rapido e non invasivo, che deve essere eseguito da personale esperto e formato nell’ambito. Da questo esame si ricavano le stime della quantità di massa grassa e massa magra secondo il reale stato di idratazione al momento dell’analisi.

Combinare i dati antropometrici tradizionali con un quadro dettagliato della composizione corporea permette di: valutare l’effetto nel tempo di eventuali cambiamenti di alimentazione e programmi di allenamento, identificare il rischio associato a livelli troppo alti o bassi di massa grassa e individuare eventuali eccessi di grasso viscerale.

Contattaci per avere maggiori informazioni e prenotare il test BIA.

 

FISIOCARE
Piazza Savoia, 11 – Susa
Tel. 340-6071847
Facebook: Fisiocare
Web: www.fisioterapiagiaveno.it

(Informazione pubblicitaria a cura della New Press – Testo di Silvia Salino)

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.