VALSUSA, DECINE DI NO TAV IN CASERMA PER QUERELARE IL DIRETTORE DI REPUBBLICA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

SUSA  – Tantissimi No Tav questa mattina si sono ritrovati davanti al Tribunale di Torino e alla Caserma dei Carabinieri di Susa per depositare le prime querele contro Maurizio Molinari, direttore de La Repubblica, che il 10 ottobre aveva rilasciato dichiarazioni ritenute diffamatorie ai danni dei No Tav, durante la trasmissione “Mezz’ora in più” condotta da Lucia Annunziata.

“Sappiamo bene che – dicono dal Movimento No Tav – la cosa che più spaventa la controparte e tutti gli agenti ad essa connessi, è la determinazione di un movimento che non ha mai fatto un passo indietro, che non è mai sceso a compromessi, che non ha intenzione di vendere la propria pelle a nessun prezzo, per questo sono anni che tentano con ogni mezzo di fermarci, ma noi non ci stiamo e andiamo avanti. I No Tav sono persone comuni, sicuramente non terroristi e quella di oggi è l’ennesima dimostrazione che ci siamo e ci saranno sempre perché in gioco c’è il futuro di tutte e tutti”.

Ad accompagnare i tanti No Tav, anche diversi avvocati, tra cui Claudio Novaro che afferma che “le dichiarazioni di Maurizio Molinari nel corso della trasmissione televisiva “Mezz’ora in più”, condotta da Lucia Annunziata, si commentano da sole. Applicare l’etichetta di terrorismo ad un movimento sociale da tanti anni insediato sul territorio della Val di Susa e radicato in una vasta comunità di cittadini, non solo valsusini, vuol dire proporre una equiparazione non solo falsa e incongrua, ma altamente diffamatoria sia nei confronti dell’intero movimento No Tav, che nei confronti dei singoli che ne sono parte”.

“Non vi è dubbio – continua l’Avv. Novaro –  che l’esercizio del diritto di critica sia tutelato dalla nostra Costituzione e sia momento fondamentale di libertà, ma non può certo sconfinare nel consapevole e deliberato attacco della reputazione altrui. I limiti della continenza e del rispetto della verità, che, secondo la consolidata giurisprudenza, segnano il perimetro della critica politica lecita sono stati in questo caso abbondantemente travalicati attraverso l’uso di espressioni pretestuosamente denigratorie e gratuitamente offensive intese a screditare l’avversario politico, degradando il dibattito a mera aggressione verbale”.

Va ricordato a Molinari che – conclude l’Avv. Novaro – nell’unico caso in cui in un “processo No Tav”, per uno specifico fatto accaduto al cantiere di Chiomonte, è stata contestata a quattro imputati la finalità di terrorismo, tale ipotesi abbia ricevuto ripetute e sonore smentite da parte dell’autorità giudiziaria”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

65 COMMENTI

  1. Chi è andato a firmare è ha conoscenza del concetto di “causa temeraria” ?
    Sicuramente dovrebbero esserlo gli avvocati “no tav”.
    Ed ancora più sicuramente dovrebbero sapere che il vento sta cambiando.

    • Non mi sono ancora accorto del vento che è cambiato…. Non è mia abitudine partecipare a siffatte sfilate fuori dalle caserme dei cc…. Caserma in cui sono stato obbligato dall’ autorità giudiziaria a una pantomima che mi costringeva a una firma quotidiana per alcuni anni nonostante non riconoscessi questo Stato corrotto e malsano. Comunque sono sempre presente….temerario sul campo di battaglia e attento a quello che succede a Bussoleno e dintorni.

      • “Temerario sul campo di battaglia” detto da uno che è stato condannato perché,tra le altre cose, ha preso a calci in branco una persona caduta per terra?Se questo è il suo atteggiamento ho paura che i suoi guai giudiziari non siano ancora finiti.Comunque mi ha dato una idea geniale:la prossima volta che mi prendo una multa non la pagherò perché “non mi riconosco in questo Stato corrotti e malsano”.

          • Sig. Giorgio, non credo che sia un punto di cui vantarsi, il non pagare le multe da 30 anni…. Preferisco senz’altro persone che non delinquono o che, almeno, cercano di non trasgredire le leggi. Le auguro in ogni caso una buona giornata!

      • Ma che strano …guarda in valle il vento soffia spesso e volentieri ,d’altronde in via W.Fontana non te ne puoi accorgere se soffia qualcosa.Dopodichè te ne puoi andare in Burundi… lì fa solo molto caldo e nessuno sentirà la tua mancanza!!!!!!

        • Aspetto ancora che mi spari……quaquaraqua…tu e il merovingio siete un passatempo….. Finché l’anonimato e la codardia vi proteggerà.

          • dal viottolo dietro il tabacchi del fu Baiocchi ho una visuale fantastica per il tiro ai piccioni…..dei solo mettere il naso fuori ..a dimenticavo non puoi!!!

          • Impara a scrivere innanzitutto, quaquaraquà è con l’accento…poi non è stato pubblicato il mio post nei tuoi confronti e te lo ripeto, dal viottolo dietro il tabaccaio si ha una vista fantastica per il tiro al piccione….ma se metti il naso fuori a prendere aria ( ma tu ci esci solo di notte sul balcone come i topi).. Sai che dolore!!!!!!!
            P.S. Cercate di rendere pubblico il post!!

        • Passo almeno 5 volte al giorno in quel vicolo…. Eppure niente….. Se pensi di farmi paura sparati subito un colpo….. Sono onnipresente.,non mi nascondo dietro l’anonimato…. Fatti sotto…. Siete un passatempo tra un udienza e l’altra in tribunale tu e il merovingio per me…. Quaquaraqua con l’accento fatti sotto non aspetto altro

          • Sabato/Domenica mi sono seduto sul muretto della dora per almeno 3 ore ..ho visto solo passare anziani con il cane e delle signore di una certa età….forse sei uno/a di quelli che ho visto passare ma non si fa notare.. strano alcuni come passano sotto il tuo balcone urlano ciao giorgio e tu rispondi senza uscire ad affacciarti….Paura???

          • Le sue condizioni psichiche cominciano a preoccuparmi seriamente.Onnipresenza?Siamo arrivati al delirio religioso?
            Se vuole le mando l’indirizzo del’esorcista che vorrei consigliare ad Elisabetta,persona capace e professionale,tariffe ragionevoli e rilascia regolare fattura per la detrazione dalla dichiarazione dei redditi (ah già,lei non la fa perché è nullatenente). Secondo me se andate insieme vi fa uno sconto.Non perda tempo,il secondo sintomo è il delirio di onniscenza,Brüno c’è già arrivato.

    • Sarà un tribunale a decidere. Visto i precedenti con queste caratteristiche, consiglierei al dott. Molinari di non spendere tutta la tredicesima. Il mero potrebbe aprire una raccolta fondi.

  2. ah,ah,ah…ma se i parenti di Al Queda sono atterrati tempo fa tranquillamente a Roma per poi ripartire…..no , ma ci prendete per il lato B?

      • Se ascoltate i TG ne hanno parlato quando sono passati.Se non li ascoltate fatti vostri.Comunque verso la fine del settembre del 2011 a Vicenza nel centro commerciale Palladio un marocchino ha detto che avrebbe messo una bomba , il tutto perche’ le regole di una struttura non gli piacevano.Ha minacciato verbalmente i bambini , ma siccome lui fa eva acquisti cospicui allora il direttore l’ ha classificato una brava persona.Io sono andata dai carabinieri , ma ero sola perche’ i miei datori di lavoro per non perdere l’ attivita’ hanno lasciato correre….Il tutto dopo l’ attentato del 2001 alle torri gemelle. Tanto per indicare quanta bella gente fanno entrare.Io ho perso il posto di lavoro , non me ne pento di avere difeso i bambini da quell ‘ essere li. Insomma non vi sembra che ci sono 2 pesi e due misure?Dimenticavo il personaggio aveva aggredito la mia collega che per paura di perdere il posto di lavoro non e’ venuta con me in caserma, poi non ho fatto la denuncia perche’ ero conscia che li avrei avuti tutti contro perche’ i soldi contano di piu’.Ma fin che ci sono stata io non gli permesso di maltrattare nessuno..L’ azienda si e’ scusata , mi ha pagato poiche’ avevo contattato i sindacati,loro hanno detto non potevano perdere il lavoro .CARI MEROVINGIO E CURIOSITA’ il business e’ piu’ importante! Cosa volete che sia quello che lui voleva fare, l’ importante era che fosse un buon compratore. Passano tutti di qua ma sempre liberi e tranquilli, poi i terroristi sono i NO QUESTO I NO QUELLO….quelli sono fuori e lo vanno dentro….e’ incredibile! Non dico che i No siano santi, ma terroristi, dai cerchiamo di essere obiettivi.

        • Ma tutto quello che hai scritto, cazzo c’entra con l’articolo? Mi sembra che tu stia peggiorando, e non era facile, hai seriamente bisogno di uno psichiatra.

          • Non ne ho bisogno mi hanno gia’ detto che sto bene e che sono certe persone a stare male, come mi dispiace per quelle persone:)

          • Sta a indicare che ci sono i terroristi ma non sono certo i NO questo i NO quello. Ma si lava il viso e prende il caffe’ al mattino? Perche’ sveglio non mi pare proprio.

  3. Sarà un tribunale a decidere. Visto i precedenti con queste caratteristiche, consiglierei al dott. Molinari di non spendere tutta la tredicesima. Il mero potrebbe aprire una raccolta fondi.

  4. Lite temeraria piuttosto che causa temeraria, comunque una querela non è ne l’una e ne l’altra.
    Soffia il vento infuria la bufera ……..
    Il vento ha ben dimostrato di non appartenere a nessuno e di non essere arbitro delle vicende umane. Lasciamolo il più possibile in pace che quando cambia e volge in scirocco nel migliore dei casi ci scoperchia i tetti.

    • Immagino che anche lei, l’ineffabile Brüno,si sia messo ordinatamente in coda per querelare Molinari,che comunque non mi sta particolarmente simpatico.Sulla base di una affermazione?Allora io,essendo SI TAV come penso che lei abbia intuito,dovrei querelare tutti i no tav,persone appartenenti ad un movimento legalmente inesistente, per le scritte TAV = Mafia presenti in Valle in quanto queste ultime equiparano tutti i SI TAV ai mafiosi.

      • Eccellente, sig Merovingio!
        La scritta tav= mafia che si vede in alto è un insulto per tutti i lavoratori ed impresari, non capisco perché non venga tolta, anche se in terreno privato…

        • Perche’ se e’ privato non decide nessuno.Non ci vuole un scienziato a capirlo. Scusi perche’ si sente insultato? Lei se e’ lavoratore o imprenditore serio , non ha motivo di sentirsi offeso, si sente offeso solo chi vede la verita’ scritta su di se’!

          • Ma secondo lei il versante del Musinè è proprietà privata?
            Allora al proprietario bisognerebbe fare pagare con gli arretrati il diritto di affissione.

    • Nel nostro ordinamento esiste il concetto di querela temeraria, così le va bene?La cosa curiosa che un manipolo di persone che rifiutano l’autorità in tutte le sue forme si appelli proprio ad essa per difendersi dalle accuse di terrorismo.Magari non saranno terroristi,ma sicuramente molto confusi sì…

      • Quale sarebbe l’ autorita’? I due carabinieri fatti fuori dai servizi segreti nel 70? Oppure l’ aereo libico autorizzato dall’ Italia a volare sul nostro territorio intercettato da quello degli alleati che ha ucciso 91 civili compresa una bimba di 4 anni? MEROVINGIO mi faccia un piacere ….non e’ un buon inventore !

  5. Una pagliacciata per far parlare un po’ di loro. Il movimento NoTav non si è costituito come soggetto giuridico proprio per evitare a loro volta di subire querele e processi come “movimento”. Giuridicamente “non esistono”, non hanno tesserati, non esiste un “elenco dei NoTav”, per cui ogni tentativo di tutelare l’immagine di qualcosa che non esiste può solo far ridere. Le querele hanno l’unico effetto di far sprecare un po’ di carta alla questura.

    • Datti all’ippica te e tutti gli emeriti ignoranti che non tengono conto della salute dei cittadini. Aspettate che arriva lo smarino a Susa, poi andate a piangere da quel genio di Genovese.

  6. Che sia terrorismo vero e proprio lo decideranno i giudici, che non ci siano stati contatti o ammiccamenti, beh, non ci vuole tanto, bastano due secondi di ricerca in rete
    https://www.ilfattoquotidiano.it/2013/01/19/brigate-rosse-tutti-gli-ex-militanti-ai-funerali-di-gallinari-foto/474925/
    https://www.ilgiornale.it/news/val-susa-dietro-agli-scontrisbucano-pure-ex-brigatisti.html

    Sapete cosa da fastidio della “stampa di regime” ? Eh che magari indagano e dicono le cose che DANNO FASTIDIO. E quindi i difensori delle libertà e dei diritti in realtà minacciano chiunque sia dissidente, urlano e mettono a tacere chi non la pensa come loro, e non badano a menare e minacciare. La stampa “non di regime” è SOLO quella a loro favore, facile, facile così. Peraltro si scrive NO MAFIA e guardacaso si ricorre a qualsiasi metodo contro chi non è daccordo, veramente una totale contraddizione, in una valle dove i NOTAV per anni hanno monopolizzato qualsiasi aspetto della vita politica e sociale.

    • Infatti saranno i giudici a decidere e una volta hanno deciso che non erano terroristi. Non so se sono santi, ma i terroristi sono altri , cioe’ qlli che fanno entrare per fare soldi.

        • Si ricordi come è cominciata la stagione del terrorismo rosso/nero in Italia,chi dimentica la Storia è destinato a riviverla.Non penso che il comportamento di alcune frange no tav sia definibile per ora “terroristic”,ma sicuramente l’intimidazione mafiosa,la violenza ed il teppismo sono comportamenti acclarati e praticati da questi bravi individui (non me la sento di definirli persone).Se poi aggiungiamo anche chi ipocritamente li sostengono dall’esterno e che dovrebbero essere considerati corresponsabili in solido del comportamento dei suddetti, il passo da poveri mentecatti che vogliono solo menare le mani (e tirare sassi,mettere chiodi sulle strade,danneggiare le proprietà altrui eccetera etcetera) a “compagni che sbagliano” è breve.

  7. Faccio solo notare al dr.Tanzilli che i post dei sig Peppino 59 e Giorgio contengono frasi configurabili palesemente di minaccia oltre che di sfida. Queste sì, che sarebbero da eliminare, senza ledere la libertà di parola e pensiero. Grazie!

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.