VALSUSA, DONNA HA UN PEZZO DI PEPERONCINO NEL POLMONE: 9 MESI DI CALVARIO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di AURORA SALUBRO

SUSA – Sono stati nove i mesi che una donna 68enne di Sant’Antonino di Susa ha passato in preda a continue fitte al torace. Vane le visite a decine di medici che non hanno risolto il problema, tanto che la donna ha iniziato a credere di avere una grave malattia. É solo grazie ai medici dell’ospedale di Susa che, facendo una broncoscopia, il problema è venuto a galla: nessuna patologia grave, ma è una spina di peperoncino che le era finita all’interno del polmone a provocare continue infiammazioni. In effetti, la donna ricorda che i problemi iniziarono proprio dopo un boccone di traverso di una pasta aglio, olio e peperoncino mangiata nove mesi prima.
Per fortuna, grazie a una giusta cura il problema della donna si risolverà mettendo fine a un periodo di lunghe sofferenze.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

12 COMMENTI

  1. Sopravvissuta al peperonazzo ‘sassino e pure all’ospedale di Susa. Praticamente una supercomboultramiracolosa come non se ne vedono neppure a Medjugorje.

    • Ha ragione!!!!
      Ogni tanto una salace battuta ci vorrebbe ancora, in mezzo a tante brutture! Dai, sig Covidiota, ritorni tra noi! Non c’è solo l’Ucraina!!!

  2. Il Covidiota sarà disperato per la fine della FantaEmergenza! Comunque c’è sempre Gwen, Nostra Signora del Virus, a cianciare di lockdown, mascherine e iatture assortite!

    • Quando leggo i commenti di Gwen o di uno dei suoi tanti avatar mi viene spontaneo dare una tastatina agli inquilini del piano ammezzato.
      Così,per sicurezza…

      Disclaimer:in questo commento nessun testicolo ha subito violenze.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.