VALSUSA, FUMANO GLI SPINELLI AL PARCO GIOCHI: DENUNCIATI 3 GIOVANI A BUSSOLENO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

BUSSOLENO – Avevano scelto il parco giochi di Bussoleno, piccolo Comune della Val Susa, per passare il tempo consumando sostanze stupefacenti. Il tutto davanti ai bambini che abitualmente frequentano il parco vicino alla Dora Riparia.
Per questo motivo residenti e genitori, preoccupati per le scene a cui assistevano i propri bimbi durante le ore di gioco, hanno deciso di segnalare la vicenda alla Guardia di Finanza di Torino, che dopo gli approfondimenti del caso è immediatamente intervenuta.

L’attività è stata condotta dalla Compagnia di Susa che nei giorni scorsi ha sorpreso all’interno del parco giochi cinque ragazzi, tra di essi anche un minorenne in atteggiamento sospetto.

I giovani sono apparsi fin da subito particolarmente nervosi alla vista dei Finanzieri che, anche per questo motivo, hanno approfondito il controllo sugli effetti personali dei ragazzi.

Subito chiariti i motivi di tanta agitazione: i militari hanno rinvenuto infatti 6 grammi di marijuana oltre ai tre 3 classici sminuzzatori noti come “grinder”, utilizzati usualmente per macinare lo stupefacente e poi consumarlo.

La droga è stata sequestrata mentre tre ragazzi sono stati segnalati alla Prefettura di Torino quali consumatori di sostanze stupefacenti; per loro come vuole la normativa, verrà predisposto un apposito percorso di recupero.

I controlli delle Fiamme Gialle Torinesi tengono in debita considerazione le numerose segnalazioni che giungono quotidianamente al numero di pubblica utilità “117”, per assicurare l’esigenza di sicurezza dei cittadini nell’ambito della costante azione di controllo del territorio, tesa a prevenire e reprimere violazioni finanziarie ed episodi di microcriminalità, per tenere sempre alto il livello di rispetto della legalità.
 
 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

3 COMMENTI

  1. Sai che novità… durante l’estate se si passa nei vicoli che collegano Via V. Fontan a Via Circonvallazione, i muretti sono pieni di ragazzi che fumano droga (si sente la puzza passando) e bevono alcoolici, lasciando una sporcizia indegna in giro e scarabocchiando i muri con scritte rivoltanti… ultimamente si sono anche muniti di pittbull, che tengono slegati e senza museruola e una sera il mio cane è stato aggredito da un pittbull…non me l’hanno ammazzatto solo perchè ho urlato talmente forte che ho spaventato il cane aggressore che ha desistito, e tra l’altro sono pure stata derisa dai proprietari del cane aggressivo; ma nei mesi più caldi di sera è vietato passare di lì con il cagnolino al guinzaglio, e nessuno dice o fa niente… tra l’altro a pochi passi da una gelateria molto frequentata, quindi speriamo che i pittbull oltre ad aggredire i cani altrui al guinzaglio non finiscano poi per aggredire anche dei bambini…

  2. Sì, legalizziamo tutto, e facciamo credere alla nuove generazioni che non ci sia niente di male a distruggersi cervello e salute con droghe ed alcool, e già che ci siamo legalizziamo anche lo sguinzagliare cani da combattimento dietro a passanti ignari con cagnolini e bambini al seguito… ma per favore!! sarebbe invece ora che genitori in primis e scuole secondariamente, si assumessero la responsabilità di insegnare alle nuove generazione che la felicità non è nè in uno spinello nè nei superalcoolici e nemmeno nel tenere dei cani potenzialmente pericolosi slegati per le strade pubbliche…la vita è qualcosa di più e ci sono valori un po’ più elevati quali responsabilità, legalità e valore della vita che però in questi tempi di permissivismo nessuno trasmette più e i risultati si vedono!

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.