OULX, GATTI AVVELENATI NELLA COLONIA: SALVATI DUE CUCCIOLI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

 

di ANDREA MUSACCHIO

OULX – Quello che arriva dall’associazione Lilli e i vagabondi Alta Val Susa è un vero e proprio grido d’aiuto. Nelle ultime settimane, presso la colonia felina di Signols, nel comune di Oulx, si sono verificati avvenimenti “incivili e crudeli che hanno causato sofferenza e addirittura morte ad alcuni gatti”.

Negli ultimi giorni abbiamo salvato la vita a due cuccioli – spiega Gay Daniela, membro dell’associazione – I due gattini avevano ingerito della lumachina, la quale era stata inserita all’interno di una pappa per gatti. L’intento era quello di uccidere i felini della colonia. Fortunatamente i due gattini sono andati “a chiedere aiuto” sotto la finestra di una signora che, dopo aver riconosciuto le grida di dolore dei due felini, ci ha subito contattati. I gatti sono stati portati di corsa al pronto soccorso per animali di Rivoli, dove sono stati salvati. Adesso cercano una famiglia dove crescere in serenità“.

Purtroppo non si tratta del primo caso di avvelenamento. “Un gatto adulto e altri due cuccioli sono scomparsi. Pensiamo che siano morti – prosegue Gay – Noi facciamo quello che possiamo. Non siamo tanti e i fondi sono quelli che sono. Recentemente è stato avvelenato un cane a Pra Long: qualcuno aveva messo delle esche derattizzanti libere nei prati. Il cane ovviamente le ha ingerite ed ha rischiato di morire. Fortunatamente siamo riusciti a salvarlo in extremis. Ma non solo. Nei campeggi, dove i gatti vengono abbandonati, e creano colonie, si sono verificati fatti simili. Ogni anno abbiamo 3/4 casi di avvelenamento. Nel frattempo abbiamo allertato i carabinieri di Oulx“.

Proprio per questo, sottolineano dall’associazione, è importante sterilizzare i gatti nelle colonie. “In questi giorni sterilizzeremo i 16 gatti di Signols – conclude – La sterilizzazione è molto importante per evitare che i gatti si riproducano a dismisura, e la gente se la prenda con loro. Però ovviamente costa. Il Comune di Oulx è uno dei pochi che collabora per questo tipo di interventi. Per questo motivo facciamo un appello alle varie associazioni del territorio: basta sottoscrivere la nostra tessera associativa, che ha un costo di 10 euro, in questo modo riusciamo a raccogliere fondi per sterilizzare più gatti possibili“.

Infine, Pellegrino e Tari, i due gatti avvelenati nei giorni scorsi, cercano casa. Per chi fosse interessato può chiamare al 348 3301162. Dall’associazione sottolineano quanto sia importante prenderli insieme, perché da buoni fratelli si compensano nella loro giovane vita.

La lettera dell’associazione Lilli e i vagabondi Alta Val Susa

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

11 COMMENTI

  1. Il gatto è un animale che non mi piace, opinione personale. Ma chi compie simili azioni è da mettere in galera, e fargli fare 100 ore ad accudire animali domestici oltre alla pena detentiva.

  2. Che schifo di persone, auguro loro una morte con un agonia lenta e sofferta, forse non sanno che porta male far del male agli animali, soprattutto ai gatti. Crepate gente cattiva, siate maledetti

  3. nell’antico Egitto chi uccideva un gatto (anche involontariamente) era condannato a morte. Senza arrivare a questo…. ma porta male far del male ai gatti, la sfortuna sia con voi fetenti!!!

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.