VALSUSA, GIANCARLO GIANNINI AD AVIGLIANA PER “BORGATE DAL VIVO”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dell’UFFICIO STAMPA BORGATE DAL VIVO

AVIGLIANA – Borgate dal vivo Festival giunge alla quarta edizione. Nel 2019 il festival più grande nei luoghi più piccoli si svolgerà dal 5 luglio al 1° settembre (con una corposa anteprima nel mese di giugno) in Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta e Lombardia.
Presidente onorario della quarta edizione sarà Nicola Lagioia, direttore editoriale del Salone Internazionale del Libro di Torino e, nelle intenzioni degli organizzatori, c’è la volontà di potenziare il carattere performativo delle arti inserite nel programma, dal teatro alla musica senza mai perdere di vista la letteratura e le sue declinazioni. La direzione artistica sarà ancora affidata ad Alberto Milesi, ideatore del progetto.
La rete di collaborazioni costituisce la componente ineludibile di Borgate dal vivo: 30 comuni, 18 festival ed eventi culturali sono la misura di una crescita che in quattro anni ha portato Borgate dal vivo a diventare un marchio all’interno del quale rientrano, oltre al festival itinerante, l’attività teatrale (nello specifico, la gestione delle stagioni del Teatro Eugenio Fassino di Avigliana e dell’Auditorium Franca Rame di Rivalta di Torino) e la realizzazione di appuntamenti culturali durante tutto l’anno che potenzino le sinergie territoriali e definiscano forme di partecipazione e coinvolgimento della cittadinanza, dagli incontri con autori alle attività specifiche per ragazzi e bambini, alle conferenze di approfondimento.
Lo scopo del progetto è favorire la riscoperta, la valorizzazione e il recupero di luoghi caratterizzati da un patrimonio materiale e immateriale unico, attraverso la realizzazione di eventi e attività e allo stesso tempo portare una proposta culturale di alto profilo in zone periferiche e piccoli comuni. Il tema principale della nuova edizione sarà la tutela dell’ambiente.
Il progetto artistico è caratterizzato dalla combinazione tra scrittura e letteratura con discipline artistiche come teatro e musica con l’obiettivo di arricchire, attraverso contenuti culturali, luoghi in aree periferiche che spesso non accedono facilmente alla cultura e la cui produzione culturale si è ridotta negli anni a causa dello spopolamento e dell’abbandono da parte degli abitanti a favore di aree urbane e metropolitane.
Tra gli ospiti dell’edizione 2019: Giancarlo Giannini, Violante Placido, Luigi Lo Cascio, Nadia Terranova, Mario Tozzi, Giobbe Covatta, Luca Mercalli, Michele Placido, Marco Paolini, Guido Catalano, Alberto Schiavone, Hervé Barmasse, Paolo Benvegnù, Nada, Gio Evan, Mario Tozzi, Giobbe Covatta, Luca Mercalli.
Borgate dal vivo Festival 2019 aprirà i battenti il 5 luglio, quando ospiterà, al Teatro Fassino di Avigliana (TO), Giancarlo Giannini che leggerà “Se questo e un uomo” di Primo Levi.
“La crescita del progetto è evidente – il commento del direttore Alberto Milesi – ma mi sorprendo sempre nel notare tanto affetto e attenzione da parte del pubblico, per un festival come il nostro, nato tra le piccole borgate della Valle di Susa. L’obiettivo è quello di non perdere mai questa dimensione e questa attenzione verso il territorio, pur aprendo i nostri orizzonti verso altre località e altri generi di spettacolo. Abbiamo così voluto allargare il concetto di borgata e abbracciare anche un pubblico nuovo, attendo all’innovazione sociale, culturale e alla tutela dell’ambiente”.

Venerdì 5 luglio, Avigliana, Teatro Eugenio Fassino – ore 21.00

Dopo un mese di ghiotte anteprime, prende ufficialmente il via la quarta edizione di Borgate dal Vivo Festival, con un evento speciale: al Teatro Fassino di Avigliana, il grande attore Giancarlo Giannini andrà in scena con “Se questo è un uomo”. Musica dal vivo della violoncellista del Maggio Fiorentino Elida Pali.

Si tratta di uno spettacolo unico. Giannini leggerà e interpreterà alcuni brani del libro di Primo Levi e non solo. Il suo recital spazierà tra le opere dell’autore torinese con letture di poesie e brani di altri libri, per raccontare non solo l’inestimabile testimonianza di Primo Levi, ma anche la sua ricca e variegata eredità letteraria.

La scelta di questo evento non è casuale e non solo perché si celebrano i 100 anni dalla nascita di Levi. Ma anche e soprattutto perché Primo Levi ha scritto le pagine di “Se questo è un uomo” proprio ad Avigliana, tra il dicembre 1945 e il gennaio 1947, periodo in cui lavorò al Dinamitificio Nobel come chimico.

Un evento quindi molto potente. Legato al luogo, come nella natura di Borgate dal Vivo.

“Abbiamo voluto dedicare la partenza della quarta edizione di Borgate dal Vivo a Primo Levi proprio ad Avigliana. Non è casuale che nella stessa struttura che ospita il teatro vi sia una biblioteca a lui intitolata. Per farlo abbiamo fortemente voluto uno dei più grandi attori italiani, che presterà la sua voce a Levi. Sarà una serata molto emozionante e per noi, la migliore partenza possibile” (Alberto Milesi, direttore artistico Borgate dal Vivo.)

Ingresso a pagamento: 20€. Biglietti disponibili su www.ticket.it
Per informazioni: info@borgatedalvivo.it

Sabato 6 e domenica 7 luglio, Avigliana, Piazza Conte Rosso

Borgate dal vivo è un festival itinerante. Nel 2019 toccherà 30 diversi comuni, su tutto l’arco alpino occidentale. Ma abbiamo voluto regalare al nostro pubblico, in occasione della partenza della quarta edizione, un evento nell’evento. Dopo lo spettacolo con Giancarlo Giannini di venerdì 5 luglio, ecco una due giorni letteraria, che vedrà tanti protagonisti nella suggestiva e magica cornice di Piazza Conte Rosso, la centralissima piazza medievale di Avigliana.

Sabato 6 e domenica 7 luglio Borgate dal Vivo torna in qualche modo alle sue origini, con un’impronta più letteraria, ma non mancheranno anche qui le novità.

Sabato 6 si aprirà alle 18 con la finalista del Premio Strega Nadia Terranova che ci parlerà di “Addio fantasmi”.
A seguire Cristiano Cavina e Marco Marsullo presenteranno l’ultima opera di Cavina “Ottanta rose mezz’ora”, un incontro che prevediamo molto divertente.
Alle 21.00 spazio alla musica e al ritmo travolgente degli Uppertones, che toccano Avigliana all’interno del loro tour europeo.

Domenica 7 luglio si parte alle 17.00 con Elena Stancanelli che presenta “Venne alla spiaggia un assassino”. Alle 18.00 Francesca Manfredi, già Premio Campiello Opera Prima, presenta “L’impero della polvere”.
Alle 19.00, aperitivo letterario con due grandi autrici: Paolo Cereda, semifinalista Strega 2019 con “Quella metà di noi” e Valentina Farinaccio con “Le poche cose certe”. A dialogare con loro ci sarà Alessandro Barbaglia.
Alle 21.00, infine, spettacolo in anteprima nazionale. Sul palco di Piazza Conte Rosso, Enrica Tesio e il cantautore Mao portano in scena “Gli adulti non esistono”, uno spettacolo divertente e irriverente, tra musica e parole.

Due giorni densissimi di eventi e appuntamenti, tutti in Piazza Conte Rosso e tutti a ingresso gratuito con alcuni tra i più interessanti autori del panorama nazionale. Due giorni non solo di lettura, teatro e musica, ma anche di gusto, con le offerte dei locali tipici del centro storico di Avigliana.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.