CESANA, I DUE DISPERSI ERANO ALLA PISTA DI BOB: IN UN CASSONETTO E NELLA CASETTA DEL CUSTODE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

CESANA – Sono stati ritrovati intorno alle 2 di stanotte, venerdì 3 gennaio, i due escursionisti dispersi da ieri sera sulle montagne di Cesana. Le ricerche erano partite da Sansicario: i due erano usciti dal rifugio alle 17 di giovedì 2 gennaio e alle 21 gli amici che non li hanno visti rientrare hanno dato l’allarme.

I due turisti, un ragazzo e una ragazza, sono stati recuperati nella notte all’interno della pista di bob olimpica di Pariol, poco lontano dalle abitazioni.

Il ragazzo è stato ritrovato nella casetta del custode dell’impianto olimpico, mentre la giovane era poco distante, dentro un cassonetto della spazzatura: probabilmente, non ritrovando più la strada per il ritorno, avevano scelto di passare la notte al riparo.

IL COMUNICATO DEL SOCCORSO ALPINO

Grande dispiegamento di personale e mezzi questa notte nel comune di Cesana Torinese, dove una coppia si è persa durante un’escursione notturna. L’uomo e la donna erano partiti a piedi con altri 2 amici dal rifugio Chalmettes sulle piste di Sansicario in direzione dell’abitato di Champlas Seguin. I primi due sono giunti a destinazione e hanno atteso il compagni fino intorno alle 21 quando hanno dato l’allarme. Si sono mobilitate squadre del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese, del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza, dei Vigili del Fuoco e dei Carabinieri che hanno iniziato a battere i pendii con motoslitte, sci e un gatto delle nevi messo a disposizione dal comprensorio della Via Lattea. Soltanto intorno alle 2 di questa mattina è avvenuto il primo ritrovamento dell’uomo che si era riparato all’interno di un casotto della pista olimpica di bob a Cesana Pariol. A breve distanza è stata trovata anche la donna. Erano entrambi in stato di ipotermia.

IL COMUNICATO DEI VIGILI DEL FUOCO

I vigili del fuoco del comando di Torino sono intervenuti ieri sera a Cesana Torinese, frazione Champlas Seguin per soccorrere due persone che avevano perso l’orientamento. L’allarme è stato dato dagli amici che non li avevano più visti rientrare.
Le squadre “91”, di Susa, il nucleo soccorso piste, i volontari di Oulx assieme ai Carabinieri ed il Soccorso alpino hanno perlustrato la zona anche con l’uso di un gatto delle nevi della società degli impianti di risalita. Dopo poco l’uomo e la donna sono stati individuati e trasportati scossi ed infreddoliti alle cure dei sanitari.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

7 COMMENTI

  1. …ma ha senso questa storia????
    Due persone si perdono: lui va nella casetta e lei in pattumiera! Un controllo dallo psicologo glielo facciamo fare??? Ahahahahah

  2. Ma il telefonino cosa serve ormai c’è l hanno tutti anche x andare al cesso poi bastava fare ancora pochi metri ed eri nella grande metropoli

  3. Domanda…. Ma sti due un cellulare non lo avevano? Ma pare un po’ una storia assurda…. Ma poi aspetti alle 9 di sera per lanciare l’allarme???? D’inverno?????

  4. Nemmeno sotto le feste la gente impata a non offendere! Certo sembran due sprovveduti, comunque visto che siamo ancora sotto le feste ” chi e’ senza peccato scagli la prima pietra”

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.