SUSA, INCIDENTE SULLA STATALE: DUE MORTI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Ionela Lungu aveva 38 anni e viveva a Susa

di FABIO TANZILLI e CORINNE NOCERA

SUSA – Tragedia sulle strade della Valsusa. Oggi pomeriggio sono morte due persone a seguito di un grave incidente sulla statale 24 del Monginevro, tra Susa e Gravere, nella zona delle curve del Belvedere. Le due vittime erano amici, colleghi di lavoro: Ionela Lungu e Gianmarco Luzzi.

LE VITTIME

La Valsusa piange la morte di Ionela Lungu (38 anni) e Gianmarco Luzzi (41 anni). Sono loro le due vittime dell’incidente avvenuto oggi pomeriggio sulla strada statale 24 tra Susa e Gravere. Entrambi erano conosciuti in Valsusa e lavoravano in Sitaf. Ionela viveva a Susa e da due anni era stata assunta come addetta ai cantieri autostradali della Ok Gol, società controllata della Sitaf. Gianmarco invece era residente a Collegno si occupava del settore viabilità. Negli anni precedenti Ionela aveva lavorato con la mansione di cameriera alla pizzeria Bella Napoli di Susa.

LO SCHIANTO

Lo schianto è avvenuto tra una moto Yamaha diretta a Gravere (con a bordo Lungu e Luzzi) e uno scooter T-Max, guidato da un giovane di Colleno, che viaggiava in direzione Susa. Purtroppo non c’è stato nulla da fare: le due vittime sono morte sul colpo. Lo scooter diretto a Susa ha invaso la corsia opposta perché il conducente ha perso il controllo del mezzo, schiantandosi violentemente contro la moto Yamaha su cui viaggiavano le due vittime. I carabinieri indagano per ricostruire l’esatta dinamica della vicenda.

Sul posto era operativa anche la Croce Rossa di Susa ed è intervenuto l’elisoccorso 118: il medico non ha potuto far altro che constatare il decesso.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

2 COMMENTI

  1. Io il sabato e la domenica mi chiudo in casa. Ho già avuto il piacere di provare l’emozione di un incidente con una moto che mi ha danneggiato tutta la fiancata dell’auto, causa errore motociclista il guidatore e ragazzina il passeggero portati al Cto con l’elicottero..e’ ora di finirla di guidare a muzzo, vale x tutti, automobilisti, motociclisti, ciclisti e pedoni

Rispondi a Giovanni Annulla risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.