VALSUSA, I NO GREEN PASS A SAUZE D’OULX PER CONTESTARE BASSETTI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di ANDREA MUSACCHIO

SAUZE D’OULX – La visita del professore Matteo Bassetti a Sauze d’Oulx non poteva che scatenare polemiche. Dopo le nomine ufficiose dei giorni scorsi, l’infettivologo sarà ufficialmente proclamato cittadino onorario di Sauze nella giornata di domani, mercoledì 29 dicembre, al teatro d’Où. Evento a cui parteciperanno anche i No Green Pass della Val Susa, delusi dalla scelta del comune di insignire il professore di questa carica e pronti a contestare il professore durante la sua visita in Val di Susa. Gli esponenti hanno già assicurato che cercheranno di avere un dialogo diretto con Bassetti, in modo da elencare i vari che hanno lasciato delusi i vari componenti in queste settimane. I No Green Pass si troveranno alle 18 in piazza III Regimento Alpini, a Sauze d’Oulx.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

31 COMMENTI

    • NoTav, NoVax, NoGreenPass, NoBassetti… stesse persone, stessi metodi fascisti, stessi cervelli avariati, stesse minoranze che fanno danni imbrattando muri e cartelli ma che non contano un fico secco.

  1. Ma perchè l’infettivologo sarà ufficialmente proclamato cittadino onorario di Sauze d’Oulx ? Ha forse superato il disturbatore Paolini nella apparizioni TV?

  2. Cittadino. Onorario..?.. E in che onore. Dei disatri che stanno facendo…?.. Con i suoi gestori della pandemia..?.. Non si possobo spendere meglio i soldi dei cittadini che per una evento inutile con e questo… E diamo la cittadinanza onoraria anche a quell’ asino del generale… Visto che ci siamo, ma grazie alla loro gestione del caxxo con vaccini del cavolo, con i green pass validi 12 mesi… Sono stati infettati tutti quanti, grazie ai vaccinati che pensavano di essere in una bolla di immunita’… Adesso tamponiamo tutto e tutti e siamo col culo per terra…mancano medici e strutture… Di nuovo… Grazie grandi manager…

    • Sig GBX, da un lato ha ragione a sfogarsi, però non accusi quel poveraccio di Generale, lui esegue ( bene) ordini chiari che ha ricevuto dall’alto…. Pensi già solo all’abisso che c’è tra lui e il predecessore ….
      Buona giornata, comunque, a tutti.

  3. Vengono aboliti tutti gli eventi e pure tutte le feste per il covid, e lei sindaco organizza questa pagliacciata con quel disastro di personaggio in un evento? Allora sarete non più di 4 persone? Ma vergognatevi, fate schifo.

  4. Ci sarebbero un sacco di cose più utili da fare in questi Comuni disastrati piuttosto che buttare via i soldi per fare felici i pandementi!!!

  5. Che vergogna, lo schifo più assoluto, in Alta Valle ci distinguiamo ancora una volta per stupidità. Evidentemente non si è ancora focalizzato il disastro (economico e non solo) che ci è piombato addosso grazie alle azioni di certi figuri.
    Demenza ed autolesionismo allo stato puro.

  6. Ma non vi vergognate a fare questa FESTA a Bassetti, uno tra nuovi divi della televisione italiana?Invece di fare il medico, va in TV a dire tutto e il contrario di tutto.Non mi farei curare da lui nemmeno se fosse l’ultimo medico sulla faccia della terra!

  7. I no green pass sono la vergogna di un’Italia che sprofonda nell’egoismo e nel menefreghismo come il resto del mondo. Sono sprezzanti non solo della loro salute, ma anche di quella degli altri, in particolare delle persone più sfortunate perchè hanno già altre patologie, che poi, se andiamo a vedere, molte patologie sono comuni come l’ipertensione, l’obesità, il diabete eccetera e già bastano per aggravare di molto il quadro del paziente covid 19. Sono persone insensibili, grette, noncuranti del loro prossimo, anche se hanno familiari malati e sanno benissimo di avere avuto dei contatti con loro, rifiutano pure i 10 giorni di quarantena, continuano a girare di qui e di là, supermercati, riunioni, brindisi natalizi eccetera, contribuendo a spandere un virus che spesso contraggono anche loro, ma magari hanno pure la fortuna di non aggravarsi, mentre lo attaccano ad un immunodepresso vaccinato che va a finire in terapia intensiva intubato e muore. Peraltro anche parecchi no vax sono morti intubati in ospedale, quindi, con quale coraggio contestano il dott. Bassetti o qualunque altro virologo? Sono tutti laureati in medicina questi no vax? Per me sono solo spietati verso il loro prossimo, se ne infischiano se un anziano o anche un bimbo immunodepresso dovesse morire a causa del loro rifiuto dei vaccini, e siccome lavoro con persone che ragionano così, francamente non ne posso più. Sembra di vivere nel Medioevo.

    • Se il vaccino non funziona bene come ci avevano promesso non è colpa di chi non si vaccina. Inoltre le vorrei ricordare che anche i paesi con il 99,9% di vaccinazioni continuano a vedere circolare il virus con conseguenti contagi è morto. Questo genere di vaccini, come gli stessi antinfluenzali, non impediscono la trasmissione ma agiscono per attenuare la malattia, (se il soggetto risponde bene). Non sono paragonabili a vaccini per morbillo, rosolia o poliomielite, ai quali, infatti, non occorre sottoporsi ogni 5/6 mesi. Il motivo è che i virus rna mutano continuamente, vaccinare un intera popolazione richiede tempo e alla fine, come quando si pulisce una casa grande, occorre ricominciare da capo. Senza contare che la formulazione è basata su un virus che ormai non esiste più. Abbiamo nuove varianti ed occorrono vaccini aggiornati più performanti. Il green pass è una grandissima puttanata che nulla ha a che vedere con la salute. I vaccinati non si preoccupano di tamponarsi finchè hanno sintomi gestibili e si sentono in diritto di circolare perché provvisti di autorizzazione. Chi invece si sottopone a tampone, tra l’altro in assenza di sintomi ma solo ed esclusivamente per recarsi a lavoro, è sicuramente sano e controllato. Se avessero investito più soldi nella sanità ad ogni modo, invece di tagliarla drasticamente da trent’anni, non saremmo in questo colossale disastro. L’Italia è sempre stata una sola politicamente parlando e queste sono le conseguenze. Infatti non hanno messo l’obbligo vaccinale ma ci ricattano con mezzi subdoli. Così non si prendono nessuna responsabilità, ne loro, ne i medici (che hanno lo scudo penale), ne le case farmaceutiche, che hanno mettono tutto nero su bianco. Forse invece di farci la guerra tra noi dovremmo guardare in faccia il vero nemico invece di pontificarlo. Ci sono paesi dove il covid è finito a pagina 16 e il green pass non esiste. Le persone vivono tranquille, sono vaccinate, in ogni caso fanno i tamponi e stop.. il risalto mediatico e la strumentalizzazione politica di questo virus sono diventate imbarazzanti. E mentre noi ci scanniamo per questo, l’inflazione sale alle stelle, aumenta tutto, si proroga illegittimamente lo stato di emergenza, si mettono le mani sulle case e via dicendo..

  8. Non ci sono parole. Il grande luminare tiene in ostaggio il popolo italiano da due anni. Veramente vergognoso pensare ad un riconoscimento simile. I grandi scienziati sono altri

    • Non perdere di vistala realtà, chi ci tiene in ostaggio è il virus . Se vuoi criticare lo puoi fare ,ma solo se hai un’alternativa efficace da proporre : sentiamo che hai da dire .

  9. Spero che i si VAX non abbiano mai da pentirsi di quello che hanno fatto e continuano a dire contro chi questo siero non lo ha mai sentito sicuro. Sembra quasi che li abbiano lobotomizzatii con tutte le armi che erano disponibili per inculcare tutte le stupidate che hanno fatto passare.
    Io sono un si VAX da sempre, sono plurivaccinato e ho sempre vaccinato chi era sotto la mia responsabilità, e non mi sono mai sognato di andare contro chi faceva scelte diverse, questa è una cosa assurda che, dopo tutto quello che si è riusciti a sapere fuori dalle censure del main stream, ancora continua ad accusare chi ha una coscienza propria e non si sottopone al siero solo perché imposto per andare al cinema o in discoteca.
    È una vergogna e un fallimento della nostra società.

  10. Ricordiamo che tra i cosiddetti no-vax (termine improprio, ma pazienza) ci sono 5 premi Nobel e migliaia di scienziati in tutto il mondo. E forse bisognerebbe sapere che i morti per covid sono causat, nella stragrande maggioranza, dalla mancanza di cure precoci (il protocollo è sempre tachipirina e vigile attesa). Qui non si tratta di essere no tutto, ma di darsi una bella svegliata e capire che l’emergenza non è per salvaguardare la nostra salute. Anche l’influenza stagionale fa ogni anno parecchie vittime, ma non è mai importato nulla a nessuno. Tornate umani per favore. Un goerno che fa tagli alla sanità, non ha aggiornato il piano pandemico è credibile. Così come non è credibile un comitato scientifico che ci sottopone a “vaccini” genici sperimentali ogni sei mesi. Ognuno deve essere libero di decidere. Chi si sente sicuro con la “vaccinazione” deve essere rispettato, così come chi decide di non accettare i ricatti ad essa connessi. Siamo tutti meritevoli di rispetto. Basta con tutto questo odio.

  11. Tachipirina (paracetamolo) e vigile attesa?
    Metodo strabiliante, sempre meglio dei clisteri di conegrina.
    Sto ancora aspettando qualcuno che ci metta il nome e la faccia pubblicandolo su Lancet.
    Anzi a provare a pubblicarlo perché, anche se con qualche falla, le riviste scientifiche internazionali il loro mestiere sanno ancora farlo.

  12. Mi scuso per gli errori di battitura del commento precedente. Vorrei aggiungere una cosa. I no-vax non sono contro le vaccinazioni, ma al limite preferiscono evitare sieri genici sperimentali per i quali non sono stati fatti gli studi sulla tossicità e cancerogenicità. Tanti parlano, perché non sono informati. Illuminante l’intervento del prof. Frajese (Ecco perché non vaccinerò mia figlia. Lo trovate su youtube). La scienza non è solo il prof. Bassetti che ha detto in due anni tutto e il contrario di tutto. Vale il principio di precauzione in medicina, o meglio valeva. inoltre, abbiamo dati oggettivi, sotto gli occhi di tutti. I vaccini non prevengono il contagio e quindi non fermano l’epidemia, anzi favoriscono le varianti (cone disse Montagnier e ora comprendiamo che aveva ragione). Quindi, non si tratta ripeto di essere no tutto, ma di informarsi e di rispettare le paure degli altri, specialmente quando non salvano la comunità. La vaccinazione con sieri sperimentali ogni 6 mesi non è sostenibile, ci vogliono anni per sapere che cosa potranno causare e la mortalità del covid è molto bassa se curato in tempo. Tutti abbiamo amici o parenti che hanno avuto la malattia senza essere vaccinati e sono sopravvissuti. Allora la smettiamo di odiarci o no? Iniziamo noi ad usare il buonsenso o la tiriamo per le lunghe? Io non critico chi ha scelto di vaccinarsi, ma ora siamo in una dittatura sanitaria e c’è chi si arricchisce a spese nostre. Spero che il nuovo anno porti un po’ di intelligenza a tutti. Solo così capiremo che siamo tutti sulla stessa barca. Una barca che si chiama Italia, che ha la Costituzione più bella del mondo e che viene svenduta da un banchiere privo di scrupoli.

Rispondi a Giovanni Annulla risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.