VALSUSA, I NUOVI CORSI DI DANZA E GLI SPETTACOLI DI “ARMONIA DEL MOVIMENTO”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

AVIGLIANA – La scuola di ballo “Armonia del Movimento” di Avigliana, fondata da Emma Pancetti, è lieta di invitarvi ai prossimi tre appuntamenti.

23 NOVEMBRE
Esibizione al Mitho Disco dei ballerini latinisti Raffaello Brancato e Aleksandra Koldan: una coppia di ballerini professionisti di alto livello che recentemente sono stati invitati a partecipare come artisti al Venice Vanity Fair, in compagnia dei più grandi attori e personaggi di fama mondiale.

6 DICEMBRE
“Brindisi e danze natalizie”: un evento per il sociale organizzato per tutti i soci dell’ASD. 

21 DICEMBRE
“Saggio di Natale”: un evento che coinvolgerà tutti gli allievi della scuola, che esibendosi mostreranno al pubblico la notevole bravura e le competenze assunte nel corso dei mesi. Si terrà al Cicolatino di Settimo Torinese.

ASD Armonia del Movimento si pone come obiettivo far conoscere, amare e apprendere l’arte della danza e non solo. I corsi offerti sono: latin baby, balli latino americani, balli caraibici, ballo liscio, ballo da sala, danze standard, kizomba, lindy-hop, baby dance, propedeutica, danza classica, modern jazz, hip-hop, danza orientale, ginnastica artistica, tip tap, ginnastica dolce, Pilates, zumba, percussioni, disegno e pittura, canto e pianoforte.

Emma Pancetti, fondatrice dell’associazione, dedica la sua vita alla danza e al ballo e insegna nei corsi di balli caraibici e latino, curando in contemporanea la Direzione Artistica. Gestisce anche il corso di Tango Argentino con il professionista Beppe Scozzari. Negli anni 2006 e 2007 vince la Coppa Italia e si aggiudica per due volte il Titolo di Campionessa italiana per le Danze Latino Americane. Diventa maestra Midas e Fids – Coni di Danze Caraibiche, Balli Latino Americani, Danze Coreografiche e Danze Accademiche, affiancate dall’insegnamento di ballo liscio, da Sala e Tango Argentino. È Giudice di gara della Federazione Italiana Danza Sportiva-Coni per il Ballo Latino americano, Caraibico e le Danze Coreografiche Accademiche. È stata, per molti anni, allieva per le Danze Accademiche, Coreografiche, tip tap, Danza Moderna e Contemporanea dei grandi maestri francesi Jose’ Montalvo e Janin Loringhet. È, inoltre, un’insegnante di Sostegno Specializzata: ha lavorato nelle scuole medie statali del Piemonte, Lombardia e della Toscana. Insegna anche educazione fisica, per la quale è laureata con 110 e lode presso l’ISEF di Firenze.

Il corso di danza classica, suddiviso in propedeutica, elementare, intermedio e avanzato, è gestito da Silvia Aghemo. Inizia ad avvicinarsi alla danza a  6 anni, presso il Laboratorio della Danza; da adolescente prosegue gli studi del metodo russo Vaganova presso il Teatro Nuovo di Torino, superando ogni anno gli esami e frequentando gli stages estivi a Vignale Danza. Studia con insegnanti qualificati, quali Anita Cedroni, Joan Bosioc, Daniela Chianini, Maria Elena Fernandez e Giuseppe Carbone. Col tempo, affianca lo studio della danza classica avvicinandosi anche alla danza jazz, contemporanea e flamenco; a diciotto anni inizia a collaborare con varie compagnie a spettacoli di diverso genere: galà classici, operette, riviste, spettacoli medioevali e per sei mesi lavora come ballerina classica sulle navi da crociera. Sostiene gli esami necessari e ottiene l’attestato docente danza classica Midas e l’abilitazione a giudice di gara Fids per le danze accademiche e coreografiche.

L’insegnante del corso di hip-hop è la coreografa e ballerina Teresa Legato: membro stabile della nota Crew torinese Lady Killer, nata nel 2005. Gruppo vincitore di numerose competizioni a livello nazionale ed internazionale. Presso l’Armonia del Movimento è coreografa della crew Blackout.

L’associazione offre anche lezioni di batteria e percussioni, rivolte a bimbi, ragazzi e adulti: un percorso che attraversa la storia degli strumenti a percussione per conoscerne a fondo il linguaggio e contestualizzarlo nella musica contemporanea, diretto da Francesco Brancato. Si avvicina allo studio della batteria all’età di 8 anni guidato dal padre Andrea, frequenta i Maestri Simone Franchino (batteria) e Massimo Melillo (percussioni classiche) ed entra a far parte di alcune Società Filarmoniche della Val di Susa guidate dai Maestri Massimo Lombardi e Giorgio Bunino. Studia ballo caraibico e latino americano nella scuola di ballo della madre Emma Pancetti, incontrando così la cultura cubana, brasiliana e centro-americana, fino ad accompagnare le lezioni di ballo suonando le percussioni.
Durante l’adolescenza, inizia a studiare la musica jazz e si avvicina allo studio delle tastiere a percussione; nel gennaio 2009 entra a far parte dei “Closure”, gruppo progressive-rock della provincia di Torino, con i quali registra i due dischi “Striving for knowledge” e “The Memory of a Madman”. Nel settembre 2011 viene ammesso alla classe di Batteria e Percussioni Jazz presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino, assieme ai Maestri Enzo Zirilli, Emanuele Cisi, Furio Di Castri, Dado Moroni, Giampaolo Casati, Bebo Ferra e Luigi Tessarollo. Nell’ambiente del conservatorio, partecipa a numerosi progetti:
– suona presso i Musei Vaticani (2013)
– partecipa a due edizioni di MiTo Settembre Musica (“MiTo per la città” 2013; Teatro Vittoria 2014).
– suona sul Main Stage in tre edizioni del Torino Jazz Festival (2014, 2015, 2016) con l’ensemble degli studenti del conservatorio al termine dei seminari della Juilliard School of Music di New York e i direttori del progetto Rodney Jones e James Burton III.
Nel gennaio 2014 fonda il “Melodrum Ensemble” insieme al pianista Salvatore Spano, un progetto di rielaborazione delle più belle melodie tratte dal repertorio operistico italiano ed europeo in chiave jazz. “Perspectives” è il primo lavoro discografico registrato insieme al contrabbassista Luca Curcio e due ospiti: Emanuele Cisi (sax tenore) e Gilson Silveira (percussioni). Con questo progetto suona presso la Reggia di Venaria Reale e i Musei Vaticani (2014) e successivamente si dedica ad un tour. Nel novembre 2014 entra a far parte del progetto “Young Blood” a cura del tenorista Alfredo Ponissi, insieme a Daniele Ciuffreda e Stefano Solani, direttore dell’associazione “Webindra” e si esibiscono in occasione della sezione Fringe del Torino Jazz Festival 2015. Nell’aprile dello stesso anno partecipa ad un gemellaggio con il conservatorio di Chambéry insieme a Furio Di Castri, Pierre Drevet ed altri allievi dei conservatori e partecipa alla sezione giovanile del Langnau Jazz Festival con il progetto “The Bridges”. Si è dedicato al Servizio Civile Nazionale presso la Fondazione Dravelli di Moncalieri aderendo al progetto sull’immigrazione “Oltre il Confine” – a cura di Gian Giacomo Parigini (ex presidente nazionale ARCI) – per la realizzazione di un’orchestra multietnica (Multiethnic Orchestra Moncalieri) con l’intento di approfondire la musica come linguaggio interculturale e veicolo d’interazione sociale. Negli anni registra nuovi dischi,  come per il progetto Young Blood “Birdlike” e “Maya”; si laurea con lode presso il conservatorio di Torino e in seguito si iscrive al corso di composizione jazz presso lo stesso istituto con il Maestro Furio Di Castri. Si iscrive al Biennio di Composizione Jazz a Torino e continua le attività per il Conservatorio e per il Torino Jazz Festival. Nello stesso periodo fonda “BATO Trio”, ensemble di soli percussionisti con Magatte Dieng e Gilson Silveira, il cui repertorio spazia fra la musica senegalese, brasiliana, jazz, elettronica ed improvvisazione.

A.S.D Armonia del Movimento 
Corso Torino, 58 
Avigliana 
011 934 8266 
email armoniamovimento@libero.it
Facebook ASD Armonia del Movimento

 

(Informazione pubblicitaria a cura della New Press – testo di Beatrice d’Alessandro)

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.