I VANDALI COLPISCONO CONDOVE: DANNEGGIATE LE AUTO E LE BACHECHE DI FIDAS E ANPI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Le bacheche danneggiate a Condove (foto da Facebook)

CONDOVE – Nella notte tra sabato 2 e domenica 3 febbraio i vandali hanno danneggiato alcune auto parcheggiate nelle vie del centro di Condove. Ma non solo: hanno spaccato le bacheche delle associazioni Fidas (donatori di sangue) e Anpi (partigiani) proprio vicino alla piazza principale. “In via De Amicis hanno danneggiato diverse macchine parcheggiate” scrive una residente sulla pagina Facebook dedicata al paese. Tra le varie cose, gli “ignoti imbecilli” avrebbero anche forzato e aperto le portiere di un furgone. Tra i residenti, c’è chi chiede l’installazione di telecamere da parte del Comune.

Intanto un aiuto potrebbe arrivare grazie ai privati: “Fidas e Anpi possono fare denuncia ai carabinieri e far acquisire i video dalle telecamere esterne del mio condominio, dove c’è il supermercato Crai, che sono proprio di fronte alle bacheche” ha spiegato un residente su Facebook. La Fidas ha pubblicato sulla sua pagina social la foto della bacheca danneggiata. Il sindaco uscente Emanuela Sarti ha commentato: “Fate denuncia ai carabinieri, per favore. Altrimenti non possiamo ottenere maggiori controlli”. “Purtroppo per i condovesi è diventata un’abitudine svegliarsi con tali sorprese” ha aggiunto Paolo Montanaro della pro loco. Oltre ad aver danneggiato le auto e le bacheche delle associazioni, i vandali avrebbero lanciato delle palle (di impasto o altro materiale) sulla vetrina della pizzeria al taglio che si trova proprio di fronte alla piazza.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

  1. purtroppo non è prerogativa di Condove avere questi imbecilli che vanno in giro a distruggere le cose altrui… anche a Bussoleno giovani scansafatiche che vanno in giro di notte non fanno altro che rigare le auto altrui oltre che rompere oggetti vari… c’è da chiedersi che educazione venga data a questi giovanotti da genitori e scuola, ma d’altra parte viviamo in un Paese dove dei minorenni hanno dato fuoco ad un barbone e la stanno passando liscia perchè il giudice non li condanna…

Rispondi a gwen Annulla risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.