VALSUSA, IL CUP E LE PRENOTAZIONI IMPOSSIBILI: “LE TELEFONATE SONO SEMPRE MENO PRATICABILI”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dall’UFFICIO STAMPA DELL’ASL TO3

AVIGLIANA – La doverosa risposta ad Alberto Dosio ci offre l’occasione per ribadire un’informazione molto importante: la prenotazione di visite specialistiche ed esami in tutta la Regione Piemonte è possibile oggi con diverse modalità e molte più opzioni rispetto al passato. Fra queste la prenotazione telefonica attraverso i Cup delle singole strutture sanitarie sul territorio, come quello di Avigliana citato nella lettera, è sempre meno praticabile, anche perché non è sempre possibile avere personale dedicato a questa funzione.

Gli esami e le visite si possono prenotare telefonicamente attraverso il Sovracup regionale, o Call Center CUP unico regionale, che risponde al numero verde gratuito 800.000.500 a partire dalle ore 8 fino alle 20 da lunedì a domenica.

Altre modalità di prenotazione sono di persona presso gli sportelli Cup delle singole aziende; presso le farmacie autorizzate; on line attraverso il portale regionale all’indirizzo https://servizi.regione.piemonte.it/catalogo/prenotazione-visite-esami; infine da telefono cellulare attraverso la app dedicata “Cup Piemonte”.

Fra le opzioni consigliate non c’è quindi più la prenotazione telefonica tramite Cup delle singole strutture, che restano un riferimento come sportello fisico, per la prenotazione di persona, che il Sistema regionale correttamente disincentiva, per contenere il contagio dallo scoppio della pandemia e in generale per evitare inutili code e lunghe attese.

Tutti i dettagli sulle modalità di prenotazione si possono consultare direttamente sul sito della Regione Piemonte (https://www.regione.piemonte.it/web/temi/sanita/accesso-ai-servizi-sanitari/prenotazione-esami-visite-specialistiche).

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

16 COMMENTI

  1. Il problema non è che non rispondano al telefono, ma che esista ancora gente che vuole prenotare per telefono invece che con due click su un portale o una App, senza code o attese. Per di più si pretende di farlo chiamando numeri di telefono di singole strutture, invece del numero unico regionale. Aggiornarsi no?

    • Signor progresso, forse non sa che ci sono molte persone anziane che non sanno cosa sia un portale o una app, non dispongono di un computer o di persone intelligenti come Lei che possano aiutarle, quindi il telefono o il recarsi di persona a prenotare, sono le uniche possibilità. Il progresso dovrebbe essere accessibile e migliorare la vita di tutti.

      • Non è che il mondo si deve fermare perché esistono gli anziani eh? Non esisterebbe nemmeno internet se il mondo dovesse essere solo a misura di anziani. Gli anziani possono prenotare come sempre hanno fatto andando di persona al CUP. Ma lascino a noi “giovani” la libertà di usare smartphone e tablet non solo per fare selfie e cazzeggiare su Facebook o TikTok, ma anche per evitare inutili telefonate, code a sportelli, e burocrazia varia usando SPID, CIE e qualche click su una App o un portale.

        • tu “giovane” diventerai anziano, magari visto come ragioni non avrai nessuno che si cura di te, magari avrai la testa che non funziona più bene, magari avrai difficoltà a deambulare , a guidare un’auto, magari il cup si trova a 10 km da casa tua…beh allora pensaci, il mondo non si fermerà per te.

  2. Prenotare è quasi impossibile.
    Avere una prestazione nei giusti tempi è un sogno, qui in Italia è terzo mondo.
    App, Spid, Cie, ecc ecc tutte prese in giro per un cittadino debole anziano o non economicamente agiato o informaticamente incapace.
    Tutti paletti per rendere difficile le cose e fare confluire le prestazioni al privato, e per non assumere personale, risparmiamo per buttare soldi altrove.

    Tutti paletti per non agevolare il diritto alla cura seria rapida e efficace.
    È un continuo si rivolga, attenda, ripassi, ripassi, si rivolga, attenda!
    Numeri verdi gialli blu tutto sembra bello, musichine di attesa comprese.

    Sembra impossibile ma c’è tutto così da voi in Italia?

    We un bel modo per far apparire che tutto funziona ma in realtà non funziona niente, solo lo stipendio puntuale di qualcuno che non ha di certo a cuore la salute dei cittadini.

    Chiudere ospedali per fare laboratori mi sembra ottima l’idea bravi!

    L’ospedale di rivoli non dico come trattano le persone,,attese infinite al pronto soccorso per non dire il modo in cui viene visitato un paziente.
    Mai vista una cosa del genere.

    • Non è che il mondo si deve fermare perché esistono gli anziani eh? Non esisterebbe nemmeno internet se il mondo dovesse essere solo a misura di anziani. Gli anziani possono prenotare come sempre hanno fatto andando di persona al CUP. Ma lascino a noi “giovani” la libertà di usare smartphone e tablet non solo per fare selfie e cazzeggiare su Facebook o TikTok, ma anche per evitare inutili telefonate, code a sportelli, e burocrazia varia usando SPID, CIE e qualche click su una App o un portale.

      • Ma tu giovane e potrei anche dire non proprio “buonista” nei confronti delle persone anziane, ma chi pensi di essere? Non è che potrai sempre rimanere giovane e cosi furbo, anche per te ci sarà un decadimento cognitivo, perché i tempi si evolveranno e forse anche tu un giorno non sarsi più al passo con i tempi, ssi la vita non è sempre come la si immagina
        Rifletti ragazzo….. e fallo spesso

        • Ripeto: chi vuole continuare a prenotare “come si faceva una volta”, può continuare a farlo. Il CUP è lì a disposizione, ed essendo unificato è oltretutto molto più efficiente di una volta. Anche se mi piacerebbe essere “giovane”, sono solo uno che non si è fermato a ciò che esisteva quando aveva 15 anni, ma ha continuato ad aggiornarsi e continua a farlo. Non esistevano i cellulari, i telefoni fissi erano a disco combinatore, i computer erano a 8 bit, internet era solo per nerd, le auto avevano il carburatore, le TV erano a tubo catodico, le trasmissioni erano analogiche, la musica era su cassette, i film su VHS, le lampadine a filamento, le macchine fotografiche a rullino. Solo che non pretendo che si usi ancora ciò che usavo a 15 anni. E non lo pretenderò nemmeno tra 20 anni. L’informatizzazione del mondo, e soprattutto della PA, servono a migliorare i servizi e la vita delle persone, non a renderle peggiori. Invece qua c’è gente talmente ignorante da essere convinta che SPID sia burocrazia, mentre fare code a uno sportello, o stare in attesa 1 ora a sentire musichette al telefono, sia trendy.

          • Infatti, sti giovani fenomeni voglio vederli a fare un ragionamento o un operazione semplice senza il telefonino in mano se gli chiedi quanto fa 2x8devono fare la moltiplicazione con il telefono in mano
            Certo non hanno avuto nemmeno buoni maestri, forse, ma sicuramente nemmeno genitori che hanno perso 5 minuti a spiegare loro qualcosa in piu e farli ragionare
            Vediamo i risultati ogni giorno anche in fatto di semplice educazione, ma….. cosi va il mondo

          • I “giovani” che ti piace tanto denigrare, ma che evidentemente non conosci, sanno benissimo usare tutte le tecnologie digitali e soprattutto sono aperti a imparare sempre cose nuove. Sono mediamente molto meno ignoranti e arroganti dell’adulto/anziano medio che, oltre a non saper fare 8×2 nemmeno con la calcolatrice, non sa usare uno smartphone e pretende che sia il mondo a fermarsi e non lui ad adattarsi. Passi chi ha oggi 60 anni o più, ma gente con meno di 50 anni che non sa usare un computer è solo un analfabeta di nuova generazione.

  3. Comunque rimane il fatto che quando il telefono suona sarebbe cortesia rispondere. E questo vale per tutti gli uffici pubblici. Non parlo dei privati perché stranamente li rispondono sempre.

    • Infatti cosi vanno le cose e solo che sti politicanti, non chiamiamoli più politici cosa volete che gliene importi dei problemi della gente comune, vediamo sempre spesso in tv i vari Cirio e C. per dire le solite cose insulse
      Che noia e che tristezza!!!!!

  4. Ma tu giovane e potrei anche dire non proprio “buonista” nei confronti delle persone anziane, ma chi pensi di essere? Non è che potrai sempre rimanere giovane e cosi furbo, anche per te ci sarà un decadimento cognitivo, perché i tempi si evolveranno e forse anche tu un giorno non sarsi più al passo con i tempi, ssi la vita non è sempre come la si immagina
    Rifletti ragazzo….. e fallo spesso

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.