VALSUSA, IL LIBRO-DENUNCIA DELLO SCRITTORE FARINELLI: “LO STATO ABBANDONA GLI IMPRENDITORI IN CRISI”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

 

di IVO BLANDINO

GIAVENO – Sabato 26 giugno a Giaveno in via XX settembre lo scrittore di Avigliana Dario Farinelli ha presentato presso la libreria “Panassi Mondadori Book” il suo ultimo libro dal titolo “Né muri né mari ostacoleranno il mio cammino”.

Dario Farinelli, come mai questo titolo?

Il titolo nasce dal fatto che in gioventù ho iniziato a lavorare come operaio in una piccola fabbrica…allora si chiamavano “boite”. Dopo questa esperienza negativa, dove non esistevano orari e si facevano le cose con grande fatica…tutte le volte che mi succedeva qualcosa io mi ripetevo questa frase “né i muri e né i mari ostacoleranno il mio cammino”, perché il mio sogno era fare qualcosa, mettermi in proprio.

Ci può raccontare cosa ha vissuto nella sua vita?

Innanzitutto desidero fare una premessa, questa non è una autobiografia. Io ho semplicemente “usato” la mia esperienza negativa nel mondo dell’imprenditoria, per scrivere un libro di denuncia. Da operaio/dipendente sono diventato una partita Iva, ma purtroppo le cose non sono andate molto bene a causa del Covid ecc. Ho visto molti imprenditori vivere una terribile situazione e anche ad arrivare al suicidio…con questo libro voglio fare una denuncia nel mio piccolo, forse potrà solo essere una goccia nell’oceano…non sarà un granché, comunque è una cosa che mi sono sentito di fare dopo  quello che ho vissuto.

Lei nel suo libro scrive “Lo Stato dov’è?”. Che significato ha questa frase?

Vuol dire molto, e nasce dalla mia esperienza da imprenditore, avendo vissuto una crisi, quindi la chiusura della mia attività. Ho realizzato questa cosa nel momento della necessità. Lo Stato è sempre pronto a chiedere, anzi anche troppo. Mi sono sempre detto: “Ho versato contributi per 30 anni, ho pagato le tasse e quando ho avuto bisogno dello Stato, poiché mi sono trovato in situazione drammatica, non l’ho trovato da nessuna parte. Lo Stato e le istituzioni non esistono, c’è qualche leggina che hanno fatto, ma se andiamo a vedere in realtà, di poco aiuto per gli imprenditori che si trovano in difficoltà in crisi e io, non ho trovato un aiuto, quindi mi sono posto la domanda…ma dov’è lo Stato? Perché lo Stato dà i soldini ai politici che sono già stati condannati, mentre agli imprenditori e ai cittadini onesti, quando sono in determinate situazioni tragiche che portano a delle scelte ancora più tragiche, ti abbandona?”.

Alla presentazione nel cortile della libreria Panassi, oltre al pubblico era presenta Piera Rossotti di Moncalieri, proprietaria dell’editrice Tripla E. e l’amico di Dario (anche lui scrittore) Bruno Panebarco di Rivoli. Panebarco ha letto al pubblico alcune pagine del libro di Farinelli, ponendo alcune riflessioni personali e suscitando da parte del pubblico parecchio interesse. La serata si è conclusa con il dono di un quadro: lo scrittore aviglianese Farinelli ha voluto regalarlo, come segno di gratitudine, ad Alice Panassi della libreria di Giaveno.

Potete trovare il libro di Dario Farinelli “Né muri, né mari ostacoleranno il mio cammino” presso tutte le librerie e anche su ordinazione online. Altre informazioni sul sito www.dariofarinelliartstyle.jimdofree.com.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

2 COMMENTI

  1. Come Ti capisco!
    Anch’io ho iniziato in BOITA a 16 anni ed ho fatto molti sacrifici per cercare di crearmi un futuro, un lavoro in proprio, una casa e qualche soldino per “godermi” la vecchiaia. Niente di piu’ sbagliato potevo fare nella vita, perchè non mi sono goduto la mia gioventu’ e adesso mi trovo con 57 anni e oltre 40 anni di contributi versati e vedo lo stato che continua a dare SOLDI a chi NON è mai esistito nel pagare la sua parte di tasse e a quelli come me dall’INPS dicono di non avere le coperture per darci la pensione. NON HO PIU’ PAROLE!

    • Grazie infinite per il commento… Ma ricorda, avanti tutta, sempre! A testa alta, il libro è una denuncia diretta, ma anche un’esortazione a non mollare mai!. Con stima Dario.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.