INCIDENTE AD AVIGLIANA, AUTO FA INVERSIONE A U: DUE FERITI

Avigliana: il fatto è avvenuto sulla strada provinciale 589 dei Laghi, dopo la galleria

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

AVIGLIANA – Oggi pomeriggio c’è stato un incidente tra un’auto e una moto poco dopo la galleria sulla strada provinciale 589 dei Laghi di Avigliana: le due persone a bordo della moto sono rimaste ferite. Illeso il conducente dell’auto, un 20enne di Rivalta.

Sul posto sono intervenuti il 118 e la polizia stradale di Susa. La donna ha riportato un grave trauma cranico e altre ferite: gli operatori del 118 l’hanno trasportata al Cto di Torino con l’ambulanza medicalizzata. La trentenne stava seduta al posto del passeggero ed è stata ricoverata con prognosi riservata. Il conducente della moto G. R., 56 anni, di Torino è stato ricoverato con un codice giallo, sempre al Cto.

IL RISCONTRO DELLA POLIZIA STRADALE DI SUSA

Secondo quanto riscontrato dalla polizia stradale di Susa, coordinata dal comandante Aime, l’incidente è avvenuto sulla variante di Avigliana in direzione A32. Sono rimasti coinvolti un motoveicolo ed una autovettura, entrambi procedevano nella stessa direzione. L’urto è avvenuto fra la parte anteriore della moto e la parte anteriore sinistra dell’autovettura. In seguito alla collisione, sono rimasti feriti il conducente della moto e la passeggera.

IL RACCONTO DI UN TESTIMONE

“Con le auto eravamo in coda, fermi per il traffico – spiega un testimone a ValsusaOggi – il conducente di delle vetture, all’improvviso, ha fatto inversione a U su striscia continua. Nel frattempo alcuni motociclisti hanno superato la coda a passo lento, per fortuna, senza invadere la corsia opposta. Purtroppo una delle moto non ha avuto modo di evitare l’impatto, anche perché l’automobilista non ha neanche messo la freccia durante l’inversione, cosa che non avrebbe comunque dovuto fare. L’impatto è stato tremendo: per fortuna l’ambulanza è arrivata dopo nemmeno 2 minuti dell’incidente…spero di tutto cuore che la ragazza si salvi e non riporti danni permanenti”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

15 COMMENTI

  1. Troppo traffico, la situazione nelle belle giornate, rare a dirla tutta, è insostenibile sulla riva del lago grande. Parcheggio selvaggio, pedoni che attraversano ovunque e motociclisti e ciclisti che fanno il resto. È facile che ci scappi l’incidente se non si tengono più che ben aperti gli occhi. Urgono contromisure massicce e maggiori controlli. Inoltre anche le zone limitrofe alle rive lacustri, sono preda dei merenderos della domenica che parcheggiano senza ritegno e rispetto delle proprietà. Insomma, bello il ritorni alla normalità ma qualche volta rimpiango il lockdown.

  2. Anche se la moto non supera la striscia continua non può sorpassare se c’è il divieto……..quindi colpa di tutti e due i fenomeni.

  3. Innanzitutto auguro alla ragazza di rimettersi presto …ma non scriviamo “alcuni motociclisti hanno superato la coda a passo lento” perchè non è vero!!!!! Ero la quarta auto dietro a quella (idiota) che ha fatto inversione ma tutti andavano come missili in entrambi i sensi! Lo scontro era assolutamente inevitabile a quelle velocità! Non solo, in senso opposto quasi sono arrivati alla collisione perchè un’auto era troppo vicina alla striscia bianca e la moto non ha potuto avere la meglio: sono volate mani alzate e insulti a tutto spiano da parte del motociclista! Ma stiamo scherzando???? Polizia ovunque e via la patente a per chi non sa guidare ‘ste cavolo di moto!

    • Eccerto mi sembra giusto no! Anzichè togliere la patente a chi NON agevola il flusso quindi lo smaltimento dell’ingorgo, la togliamo a chi cerca di sfilare la coda per non creare altro intralcio !! Finchè l’italiota medio ragiona a suo uso e consumo privato/personale, tra questo paese e il Burundi (con tutto rispetto) ci saranno sempre meno differenze

  4. Bah adesso è colpa della moto se quella fa inversione a u in quel modo! Tu sei di quei fenomeni che pensa che in moto devi fare la coda come.in macchina.! Fate furb!

    • Non hai neanche capito che la ragazza era sulla moto e l’auto era guidata da un signore di mezza eta’ che ha fatto inversione a U …
      MA SAI LEGGERE ALMENO?

      • a dir la verità leggo testualmente “Illeso il conducente dell’auto, un 20enne di Rivalta” quindi mi sa che a non saper leggere è qualcun altro

      • Io leggo :
        – Illeso il conducente dell’auto, un 20enne di Rivalta.
        – Il conducente della moto G. R., 56 anni, di Torino ….
        Mi sa che a non saper leggere è qualcun altro…

  5. Fatemi capire questi Ragazzi in Moto io li superati in Corso Susa (in Moto) e andavano come Dio Comanda
    un Cretino di Automobilista fa inversione a U e il torto e loro…ma andate a Cagare..

  6. Finirà con un concorso di colpa, l’automobilista non poteva fare inversione a U ed il motociclista non poteva sorpassare la colonna di veicoli fermi. I segni di frenata della moto sono nella corsia opposta, quindi un vero e proprio sorpasso, su striscia continua. Responsabilità di entrambi.

  7. Purtroppo, le forze dell’ordine, quando vedono un centauro che supera anche se non può, che taglia la coda al semaforo, che supera abbondantemente i decibel consentiti, i limiti di velocità, gli stop e le rotonde come fosse uno slalom, non imporranno le dovute sanzioni, questi frequentissimi incidenti continueranno, ho assistito a scene da far west, con forze dell’ordine presenti che non hanno mosso un dito, facendo diventare norma tutte queste nefandezze, compiute dai motociclisti.Comunque mi congedo speranzoso di una pronta guarigione dei feriti e di un repentino ritiro della patente a tutte due le parti.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.