VALSUSA, INCIDENTE TRA DUE MOTO SULLA STATALE: 2 DONNE FERITE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

VILLAR FOCCHIARDO – Domenica 17 luglio, nel tardo pomeriggio sulla strada statale, c’è stato un incidente, dove sono rimaste coinvolte quattro persone: due moto si sono schiantate a seguito di un tamponamento, entrambe viaggiavano nella stessa direzione di marcia. Le due donne a bordo delle rispettive moto, entrambe come passeggere, sono rimaste ferite e sono state trasportate al Cto di Torino con l’elisoccorso 118. Una donna ha un trauma alla costola, mentre l’altra ha un leggero trauma cranico e un trauma alla clavicola. Per nessuna delle due la prognosi è riservata. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e l’ambulanza 118 della Croce Rossa di Susa.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

7 COMMENTI

  1. I professionisti del Weekend fresco e romantico sulle montagne.
    Sono tutti professionisti del sabato e domenica che smanettano a 130 km l’ora con le moto lungo la statale.
    Loro possono sorpassare in doppia striscia continua, possono fare gestaggi ai automobilisti, possono sfiorare gli specchietti delle macchine, sono professionisti possono!!!!
    Controlli?
    Non si vedono ZERO!!!!!
    Loro vanno sicuri perchè sono professionisti.
    Nei weekend sono costretta a non muoversi di casa perchè per le strade sono troppo pericolose perchè molti corrono come se fossero in pista.
    Sarebbe ora che qualcuno provveda a risolvere questa situazione.

    • Guardi che 130 km orari non è smanettare; a questa velocità vanno tantissime auto. Io percorre per lavoro l’A32, ed ogni giorno trovo automobilisti a cui dovrebbe essere ritirata la patente, causa guida molto veloce (150 e ben oltre) e pericolosa per gli altri. Ma ora è il momento della caccia ai motociclisti ed i pecoroni da tastiera non possono esimersi dal commentare

  2. Penso che sarebbe ora che i carabinieri fermassero questi scalmanati che profittando del rettilineo, raggiungono velocità folli. Ho più e più volte segnalato questo problema ai carabinieri e ogni volta mi sono sentito rispondere che loro non possono fermarle perché vanno troppo veloci. Una risposta così è una presa per i fondelli.

    • Mi sembra un ragionamento discriminatorio. Le moto sono mezzi di locomozione esattamente come le auto e devono rispettare il codice stradale allo stesso modo.
      Anche io, spesso, sono tentato dal pensiero di vietare le strade provinciali e statali a tutti i ciclisti, con le loro scarpette agganciate ai pedali e che passano con il rosso SEMPRE. (Per mettere i piedi per terra devi sganciarle quelle scarpe)
      Da vecchio motociclista, quando vedo il verde, rallento in ogni caso, anche se, prima o poi, un ciclista della domenica lo infilerò…

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.