VALSUSA, LA DONNA ACCOLTELLATA STA MEGLIO: “E’ VIVA PER MIRACOLO, LA LAMA LE HA BUCATO IL POLMONE”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

14285284_10210312411227023_201551531_o

OULX – Sta meglio Irene Bellotti, la donna di 50 anni aggredita ieri pomeriggio in via dei Laghi dal suo ex compagno Enzo Mineo, mentre usciva di casa. E’ stata trasferita dal reparto del pronto soccorso, e rimarrà ricoverata in ospedale almeno fino a sabato. I medici delle Molinette sono riusciti a salvarla, nonostante avesse gravi ferite all’addome, e non solo. “Una delle coltellate le ha bucato un polmone – spiega il cognato della vittima, Angelo Tattoli – i medici mi hanno spiegato che se la lama fosse stata più lunga di appena 2 cm, sarebbe morta…è stato un miracolo. Oggi sta meglio, iniziava a parlare, seppur con fatica, è una donna forte”. Durante l’aggressione di ieri, è stato provvidenziale l’intervento del fidanzato di Irene, che è riuscito a immobilizzare in tempo l’aggressore, costringendolo alla fuga. Nella notte, non sapendo più dove rifugiarsi e sentendosi braccato dalle forze dell’ordine, Mineo si è costituito al comando dei carabinieri di Susa. E’ stato arrestato ed è rinchiuso nel carcere delle Vallette, a Torino, con l’accusa di tentato omicidio.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.