VALSUSA, LA GITA AL RIFUGIO DEI 40 PROFUGHI UCRAINI DOPO L’ATROCITÀ DELLA GUERRA

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
dalla CROCE ROSSA DI SUSA (Pubblicato su Facebook)
BUSSOLENO / SUSA – Giornata immersi nella natura per oltre quaranta persone ucraine, di cui 25 bambini, ospiti in questi giorni presso il Polo Logistico Valle di Susa. È stata infatti organizzata un’escursione sulle montagne bussolenesi, a Pian Cervetto, presso il Rifugio Ampimo.
L’iniziativa si è resa possibile grazie alla preziosa collaborazione di Bellando Tour che ha messo a disposizione gratuitamente il servizio di trasporto, CAI Bussoleno per il supporto organizzarivo e Rifugio Amprimo che ha offerto il pranzo a tutti i partecipanti.
Questo significa fare rete mettendo a sistema risorse ed energie con l’obiettivo di includere queste persone sul territorio restituendo loro un po’ di serenità.
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

6 COMMENTI

  1. Bene. Il volontariato funziona; tutto sommato il buon cuore della gente riesce ancora ad aprirsi, nonostante l’indurimento successivo a influenze e calamità varie..

  2. @Chiamare le cose con il proprio nome: in queste due settimana sono stato a dare una mano al confine Ucraino, voi non avete idea di cosa ha visto questa gente, di cosa ha dovuto subire. Commenti come il tuo sono beceri e inqualificabili.

    Ci vuole umanità, dobbiamo restare umani.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.