SANT’AMBROGIO, LA TRUFFA DELLA FINTA DIRETTRICE DELLE POSTE: DERUBATO UN ANZIANO

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

SANT’AMBROGIO – Sabato 21 luglio una truffatrice ha derubato un anziano del paese. Il brutto episodio è avvenuto nel cortile della sua abitazione, in via Ferrero: il fatto è stato già segnalato ai carabinieri.

La donna è entrata nel cortile di casa con l’auto ed è scesa dalla vettura (una Mini Cooper grigia con tetto nero): fingendosi direttrice delle poste e parlando in piemontese, ha detto alla vittima che gli erano stati dati dei soldi falsi e di consegnarglieli. L’uomo si è fidato perché la truffatrice durante la chiacchierata ha nominato anche sua figlia e sua nuora, fingendo di conoscerle. L’anziano è tornato velocemente nell’abitazione: ha preso dal tavolo i risparmi che aveva in quel momento (per fortuna non si tratterebbe di una cifra importante) e li ha dati alla truffatrice. In casa dell’anziano c’erano anche i figli, ma non si sono accorti di nulla. La donna è risalita in auto e si è data alla fuga.

La truffatrice è alta circa 160-170 cm, ha i capelli castani e una macchia sulla parte sinistra del viso.

Non si tratta del primo episodio in Valsusa: nel mese di gennaio era già avvenuta una truffa simile a Chiusa San Michele, con le stesse modalità e sempre con protagonista la finta direttrice delle poste. In quel caso la donna era riuscita a portar via alla vittima circa 3000 euro, dicendogli che doveva fare un controllo sui suoi soldi.

Corrisponde anche l’identikit: circa 40 anni, ben vestita e con una macchia sopra il labbro sinistro.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

4 COMMENTI

  1. Io credo che truffare un anziano sia una delle cose più infami che ci possano essere, io spero che quella grandissima putt… se li spenda tutte in medicine quei soldi.

  2. Purtroppo, evidentemente, se le truffe sono molto diffuse, è perchè conviene provarci, tanto se li beccano non gli succede un gran che. Eppure è proprio una delle cose più infami.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.