VALSUSA, LADRI CONTRO LA COLONIA FELINA: RUBATE LE GABBIE A OULX

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

 dall’ASSOCIAZIONE LILLI E I VAGABONDI ALTA VALLE SUSA

OULX – Poco meno di un mese fa, l’Associazione Lilli e i vagabondi Alta Valle Susa ha posizionato a Beaulard le nuove cucce e le ciotole per i gatti della colonia felina. I volontari hanno impiegato tempo e mezzi economici propri per cercare di migliorare la convivenza tra gli abitanti della frazione e la popolazione felina.

I gatti che vivono in libertà sono tutelati dalla legge e non sono assolutamente accettabili “soluzioni” violente come l’avvelenamento degli animali. Purtroppo, casi di morte e maltrattamenti sono sempre più frequenti. Per prevenire simili atti – che ricordiamo sono puniti penalmente – l’Associazione è attiva fin dal 2009 con le catture e le sterilizzazioni, unico rimedio per contenere il numero degli esemplari.

La cattura richiede lunghi appostamenti, tempo per la degenza ed una spesa di circa 100 euro ad animale. Oltre a queste impegnative premesse, si aggiungono gli ostacoli da parte di coloro che, per cattiveria o ignoranza, non condividono l’attività dell’Associazione.

All’inizio di giugno le due gabbie-trappola poste nella frazione di Beaulard sono state rubate. Non è possibile ipotizzare che siano stato asportate per sbaglio in quanto il loro posizionamento è stato divulgato con cartelli. Inoltre sulla gabbia stessa è riportato il nome dell’Associazione ed il recapito telefonico.

“Ci piacerebbe dialogare faccia a faccia con chi è contrario alle sterilizzazioni. Le criticità si risolvono agendo tutti insieme e non sabotandosi l’un l’altro. Purtroppo quando si parla di colonie feline si cade sempre in facili banalizzazioni. Molti pensano che occuparsi di gatti sia un hobby da gattare. Invece è un impegno, portato avanti con coscienza civica, per garantire una degna convivenza tra i cittadini e gli animali”.

Per dare un aiuto all’Associazione Lilli e i vagabondi Alta Valle Susa è possibile effettuare un bonifico al seguente IBAN: IT85A0306967684510763267578 di Intesa Sanpaolo. Per informazioni, scrivere a: associazionelillieivagabondi@gmail.com.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

3 COMMENTI

  1. Questi reati andrebbero condannato doppiamente, perché questo furto, oltre alla meschinità del fatto in se, è doppiamente deplorevole in quanto fatto non solo senza scopo, ma nei confronti di chi non ci chiede nulla se non di essere rispettato. Se gli animali non vi piacciono, quanto meno RISPETTATELI.

  2. Rispettarli SEMPRE
    Rubare MAI
    Lo scopo però è sabotare le sterilizzazioni.
    Ovviamente non condivido e condanno il metodo che hanno usato per sabotarle ma possibile che non esista una soluzione alternativa alle sterilizzazioni?

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.