AVIGLIANA, L’APPELLO DI UNA MAMMA: “AIUTATE MIO FIGLIO, NON TROVA LAVORO ED HA FATTO UN GESTO DISPERATO. POSSO PAGARE METÀ DELLO STIPENDIO”

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
L’appello di mamma Alba

AVIGLIANA – “Aiutate mio figlio, è disperato e non trova lavoro. Sono disposta a pagare io metà dello stipendio, ma fatelo lavorare, mettetelo alla prova”. In redazione arriva una richiesta d’aiuto: è quella di mamma Alba. Con il figlio Andrea, 22 anni e una qualifica da tecnico elettricista, vive ad Avigliana.

L’appello è semplice, rivolto a tutte le aziende della Valsusa: “Vi prego, date un’occasione a mio figlio Andrea, da anni cerca un’occupazione, ma non è mai riuscito a trovare nulla di concreto. Nessuno lo chiama, manda curriculum ovunque, nessuno risponde. In questi anni non è stato con le mani in mano, ha fatto dei lavori saltuari, consegna volantini e giornali, così come al call center: ma mai occasioni durature di lavoro”.

La richiesta d’aiuto arriva per una ragione particolare ed è per questo che il nostro giornale ha deciso di provare ad aiutare questo ragazzo e la sua famiglia disperata.

“Andrea non ce la fa a stare senza un lavoro, senza un’occupazione, da troppo tempo ha provato inutilmente. Abbiamo chiesto aiuto anche al sindaco di Avigliana, ma per ora inutilmente. Ha avuto anche problemi di salute, che ora sono risolti. Come madre, sono disposta anche a pagare io, a mettere i miei soldi per pagare metà dello stipendio o del compenso per mio figlio, ma vi prego, fatelo lavorare”.

Una “provocazione” quella di mamma Alba, per far capire che come genitori sono disposti a tutto, anche a metterci soldi propri, per fare in modo che il figlio possa finalmente lavorare. “Giorno dopo giorno Andrea diventa sempre più triste, si sente inutile, è disposto a fare qualsiasi tipo di lavoro, anche nei weekend e alla sera, ha voglia di mettersi in gioco – aggiunge la madre –  dategli un’occasione. A rimanere a casa senza un lavoro si sente un fallito: ha fatto domanda al nuovo centro commerciale, da Mc Donalds, eppure niente”.

Chi volesse aiutare concretamente Andrea, può contattarlo al numero 371/1814873.

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

2 COMMENTI

  1. Ancora pero’ non capisco perche’ il gesto disperato! Gli ha portato lavoro? Cioe’ nel 21 sec .il messaggio e’ fai una cosacestrema che ti daranno il mondo? Bisogna uscire da questa catena viziosa e capire che non.sono i gesti estremi che cambieranno le cose, poiche’ a volte portano pure alla morte e quindi non si risolve nulla! Onestamente ho conosciuto in valle chi al sud non trovava lavoro e’ venuto da noi e in 15 gg l’ ha trovato da solo….e l’ azienda non aveva potuto assumere persone prima perche’ i giovani avevano rifiutato il lavoro notturno.Insomma una volta a parte i casi sociali estremi si cercava di aiutarsi e darsi da fare e di questi tempi tutti nei tg, di certo a Torino c’e’ piu’ offerta di lavoro….e poiche’ signora e’ pronta a tirare fuori i solsi …P.IVA e lavoro in proprio da elettricista mai pensato?

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.