VALSUSA, L’ECCELLENZA DI PREFA PER RIVESTIRE HOTEL E GRANDI EDIFICI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

La ristrutturazione dell’Hotel Première di Abano Terme ha permesso di donare uno stile esclusivo e completamente nuovo alla grande struttura alberghiera. I rivestimenti PREFA in Scaglia 44 sono protagonisti del restyling della copertura che cattura per la sua unicità.

Stile e funzionalità: i rivestimenti PREFA colgono nel segno

Il maestoso edificio che ospita l’Hotel Première di Abano Terme deve il suo attuale fascino ad un complesso intervento di ristrutturazione e restyling che ha trasformato le eterogenee strutture esistenti in un corpo architettonico armonico, dall’estetica ricercata e con spazi e volumetrie redistribuite per ottimizzare la vivibilità degli ambienti.

Nel progetto di ristrutturazione curato dallo Studio Miotto, lo stile liberty della facciata principale è stato valorizzato ed esaltato, realizzando una nuova copertura caratterizzata da volte a botte e deliziosi abbaini, che ha preso il posto di un’anonima copertura a doppia falda con copertura in tegole.

L’architettura delle volte a botte della nuova copertura, che corre adesso su tutto l’edificio sviluppato a corte, svolge una funzione strutturale che di fatto ha permesso di ampliare e riconfigurare il quarto piano dell’hotel. La forma a volta, con curvatura asimmetrica progressiva, consente di distribuire il peso della copertura sui lati, in corrispondenza delle murature perimetrali e di sfruttare la meglio le volumetrie dell’ultimo piano, in precedenza adibito a semplice magazzino.

La struttura a volta in acciaio rivestita in legno della copertura è intervallata da moduli prefabbricati, progettati ad hoc, per la creazione degli originali abbaini, rifiniti con ringhiere in ferro che si ispirano direttamente agli anni ’20.

Il grande formato e l’attenzione al dettaglio

Per il rivestimento della copertura la scelta dei progettisti si è orientata da subito sull’alluminio, un materiale leggero e malleabile, che ben riusciva a assecondare le forme sinuose delle volute e le variegate pendenze delle superfici di copertura, garantendo sempre la perfetta impermeabilità.

Quando i progettisti dello Studio Miotto hanno individuato il rivestimento in Scaglia 44 della PREFA, non ci sono stati più dubbi: la forma geometrica romboidale con le sue linee diagonali, risultava perfetta per dare espressione allo stile Liberty e movimento alle superfici. Inoltre il colore scuro antracite con verniciatura P.10 costituiva un deciso richiamo all’architettura francese, creando, inoltre, un piacevole accento, in contrasto con le candide facciate. Il grande formato della Scaglia 44 è stato apprezzato per la maggiore rapidità di montaggio e omogeneità delle superfici, nel rivestire ampie metrature.

Inoltre, per il rivestimento degli abbaini e per il loro raccordo alla copertura e alle facciate sottostanti è stato utilizzato il nastro Prefalz di Prefa, nella stessa colorazione antracite P.10, creando un effetto estetico estremamente curato ed omogeneo, oltre ad assicurare l’ottimale impermeabilizzazione di tutti i punti di giunzione.

Ogni dettaglio di rivestimento e collegamento dei corpi emergenti è stato accuratamente progettato a monte, realizzando un prototipo in cantiere, utilizzato come riferimento per ottimizzare poi tutte le lavorazioni successive.

La cura artigianale della posa

I dettagli esecutivi, messi a punto in collaborazione con i professionisti dell’impresa Lattoneria Fratelli Onorati e Polato Emanuele, con il supporto tecnico del consulente PREFA, sono stati realizzati utilizzando prodotti e accessori di completamento della gamma PREFA, nella stessa tonalità. La maestria e le competenze tecniche del team dell’azienda Onorati e Polato, installatori Partner PREFA, sono state determinanti nella risoluzione di tutte le problematiche e nell’esecuzione a regola d’arte dei dettagli di posa e di completamento della copertura.

Infatti sono stati numerosi i particolari che hanno richiesto una profonda conoscenza del lavoro e dei materiali e grande abilità nell’esecuzione, come la realizzazione degli scarichi dell’acqua che si trovavano su quote diverse, il trattamento di tutti i giunti, compluvi e pluviali e la realizzazione di un colmo ventilato su cui sono stati raccordati tutti gli sfiati, nascondendoli alla vista.

L’accurata progettazione esecutiva dei dettagli di cantiere, la versatilità e la facilità di lavorazione dei materiali PREFA ha permesso di procedere speditamente con la realizzazione del rivestimento degli oltre 3.500 mq di coperture, conclusa in soli tre mesi da un team di otto persone. Inoltre, la grande superficie della Scaglia 44 consente di coprire 1 m 2 con soli cinque elementi, velocizzando le operazioni.

Scegliere l’eleganza, creare la bellezza

“L’esecuzione di questo progetto ha dimostrato una cura, una dedizione, una maestria straordinarie da parte dei lattonieri” spiega l’arch. Matteo Fedrici, consulente tecnico PREFA. “La manualità e l’artigianalità del lavoro, unite all’alta competenza frutto della formazione continua e dell’esperienza dei professionisti dell’impresa Lattoneria Fratelli Onorati e Polato Emanuele e dei loro collaboratori, sono state ingredienti fondamentali per la riuscita del lavoro, che colpisce per l’originalità delle soluzioni, la dedizione profusa durante il cantiere e la bellezza del risultato. Una bellezza dal sapore artigianale, che nasce dalla sapienza del fatto a mano, cucito su misura da mani esperte, con competenza e passione. Un esempio di eccellenza per le nuove generazioni, che mostra come creatività, ingegno e maestria, possono combinarsi per dar voce e plasmare i progetti più esclusivi e ambiziosi. La bellezza viene dal lavoro attento dell’uomo e dall’orgoglio di poter dire nel tempo “questo
l’ho fatto io”. Alla fine, è tutto nelle nostre mani”.

Scaglia 44: il fascino del grande formato

Le Scaglie 44 di PREFA si caratterizzano per l’estrema leggerezza e per l’ampiezza della loro superficie, agevolando la velocità e semplicità di posa in opera. Il rivestimento PREFA, in virtù dell’alta qualità dei materiali, viene garantito quarant’anni contro i rischi di ruggine, rottura e congelamento. Inoltre per i colori P.10, PREFA aggiunge anche una ulteriore garanzia quarantennale sulla verniciatura contro scheggiature e formazione di bolle.

La semplicità di lavorazione in cantiere permette di eseguire raccordi perfetti con tutte le superfici e dettagli. L’ancoraggio di ciascun elemento a quelli contigui e il fissaggio mediante graffette assicura una ottimale tenuta anche in presenza di eventi atmosferici estremi. Scaglia 44 è ideale sia per l’impiego in facciata che in copertura, consentendo, ove necessario di conferire un’elegante uniformità all’intero involucro.

PREFA / Consulente tecnico Piemonte: ANTONIO IANNETTI
Cell: 334-9098471 – E-Mail: antonio.iannetti@prefa.com
Web: www.prefa.com

(Contenuto sponsorizzato)

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.