VALSUSA, LICENZIAMENTI ALLA TEKFOR: IL 4 GIUGNO RIUNIONE IN REGIONE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Foto di repertorio – Sciopero alla Tekfor del 12 maggio 2015

di ANGELO FRANCO

AVIGLIANA – Presso la sala consiliare di piazza Conte Rosso, durante l’ultimo consiglio comunale, il sindaco si è soffermato sui tagli di personale alla Tekfor S.p.a., ditta aviglianese che vive un periodo di grande difficoltà a causa del fallimento della società indiana che in passato aveva acquisito i suoi stabilimenti, e del successivo ingresso di una società finanziaria che avrebbe rivalutato il piano investimenti e il ridimensionamento del personale, che si traduce in 34 licenziamenti per quanto riguarda Avigliana.

Le dichiarazioni del sindaco Andrea Archinà: “Intendo portare all’attenzione la situazione della Tekfor e quindi degli esuberi annunciati recentemente, che colpiscono gli stabilimenti di Avigliana e Villar Perosa. Nella nostra città il numero degli esuberi è pari a 34 e andrà ad incidere nuovamente su una situazione delicata, un problema già presente in passato, causato dal fallimento della società che in precedenza aveva acquisito gli stabilimenti aviglianesi: successivamente è subentrata una società finanziaria che di fatto ha previsto un piano di rientro degli investimenti, come nello stile delle società finanziare, così ad oggi non c’è un vero imprenditore impegnato in una serie di attività di ristrutturazione che vadano nella direzione della prosecuzione dell’attività imprenditoriale, rappresentante il core della Tekfor”.

Archinà prosegue: “Preoccupati per questa situazione, con il sindaco di Villar Perosa abbiamo sollecitato la Regione Piemonte che ci ha ricevuti, e insieme all’assessore ai lavori pubblici Fulvio Salzone abbiamo avviato un tavolo di confronto in Regione, proprio per monitorare la situazione; in questo momento abbiamo previsto un incontro, il prossimo 4 giugno, tra il management della società e i sindacati, per individuare un accordo che non imponga ovviamente il licenziamento, ma una sorta di procedura alla quale i lavoratori potranno aderire con una serie di incentivi. Il tavolo è aperto e a seconda dei risultati di questa iniziativa, i Comuni e la Regione Piemonte cercheranno di capire quali potranno essere i futuri passi, avanzati non soltanto nei confronti della tutela dei lavoratori, ma anche al fine di intuire quali possono essere le azioni a cui la società può andare incontro e quindi che possono favorire un nuovo piano di investimenti e di produttività – e conclude – ci riserviamo di aggiornarvi quando avremo ulteriori notizie, speriamo positive, e manifestiamo la nostra solidarietà ai lavoratori nel loro intero, che stanno affrontando questo periodo complicato”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

  1. Smentisco categoricamente il Sindaco di Avigliana. Il 4 giugno ci troveremo insieme alle RSU di Avigliana e Villar Perosa con i Funzionari territoriali presso l’AMMA a Torino per proseguire la discussione nel merito. Nessun contatto anche telefonici è mai intercorsi tra le OOSS e lAmministrazione di Avigliana.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.