SANT’ANTONINO DI SUSA, L’ULTIMO SALUTO AD ANTON MATARAZZO: VIGILE DEL FUOCO, ALPINISTA E NO TAV

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

di ANDREA MUSACCHIO

SANT’ANTONINO DI SUSA – Lunedì 25 marzo sì è tenuta la sepoltura di Anton Matarazzo, morto mercoledì 20 marzo durante un’escursione in montagna all’età di 51 anni.

Anton Matarazzo lavorava come idraulico, ma per 20 anni è stato volontario dei vigili del fuoco, oltre che attivista No Tav. Ma per tutti era semplicemente un amico, un maestro con il quale condividere vette altissime e panorami mozzafiato della sua Valle che tanto amava.
In centinaia si sono presentati all’ultimo saluto, con la presenza di tantissimi Vigili del fuoco dai distaccamenti della Val di Susa, delle squadre permanenti e del comandante provinciale di Torino. La maggior parte di loro proveniva delle squadre di Sant’Antonino di Susa, Condove, Borgone Susa e Susa. Era presente anche una delegazione di volontari Aib e di No Tav con le bandiere.

L’ex capo distaccamento dei Vigili del Fuoco di Sant’Antonino di Susa Luca Rolando ha ricordato Anton con degli aneddoti, tra cui un suo viaggio in Africa per insegnare il mestiere di idraulico: “L’ho conosciuto in vari campi, ma semplicemente l’ho conosciuto come un amico. Mi ricordo quando mi disse che per alcuni mesi non poteva prestare servizio come volontario perché decise di partire per l’Africa andando ad insegnare il mestiere di idraulico. Quante volte dopo qualche riunione un po’ burrascosa mi vedeva triste e mi diceva “andiamo a bere una birra”, ricordo questi bei momenti. Mi ricordo anche di quando chiedevi una fetta di crostata di mia moglie. Mi mancherai, buon viaggio Anton”.

Pier Martoia, della scuola di alpinismo Carlo Giorda, lo ha ricordato commosso: “Sarai sempre un maestro, un amico. Noi che decidiamo se continuare a salire o fermarci e scendere, non siamo fatti per parlare”.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

8 COMMENTI

  1. Ma cosa c’entra NO TAV, nemmeno fosse una onorificenza o una qualche qualifica speciale è solo una cosa personale…. perché perché dovete sempre distitinguerVi

    • Eviti di commentare scrivendo stupidaggini su una persona che non c’è più: per Anton non era “solo una cosa personale”, ma faceva parte di un movimento alla luce del sole e pubblicamente, come tanti altri valsusini. Si occupava in prima persona della parte idraulica dei vari presidi No Tav, partecipava alle iniziative, specialmente al presidio di Vaie. Se non sa taccia, soprattutto in queste situazioni.

  2. Perchè distinguersi per molte persone .è una cosa più importante di sfoggiare un ignoranza come la sua.
    meno male che ci sono persone come ANTON …peccato che le persone utili per questo mondo .che sia piccolo
    come la valle di susa o grande come il continente africano ogni tanto spariscano…

  3. Per anni sono stato il suo fornitore di ricambi.
    Quando morì un altro mio cliente,Jacob,lui mi chiamò e mi chiese di darle una mano con l’acquisto di strumenti per lavoro.
    Ci siamo presi dei caffè ad Oulx,mi raccontava di progetti per il suo lavoro,era un tipo particolare,lo avevo capito subito.
    Non si arrabbiata facilmente,mi chiedeva sempre chiarimenti se dubitare di qualcosa.
    Anton Maria Materazzi non era presuntuoso,veniva avanti sempre in punta di piedi.
    Mi spiace tanto,anche averlo saputo solo oggi.
    Ciao da Gerry di Arbo.

  4. e. basta veramente di te e delle tue fanfaronate (uso un termine elegante). i tuoi commenti certificano che la madre degli stolti è perennamente incinta.

    • il popolo no tav si mostra per quello che è assolutamente prepotente incurante degli altri e xenofobo verso chi la pensa in modo diverso, un popolo di eletti che ha la conoscenza è che agisce sempre nel giusto

      • L’articolo si riferisce alla scomparsa di una PERSONA e mi pare che polemizzare sulla TAV sia quantomeno fuori luogo e da ignoranti.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.