VALSUSA, NEL WEEKEND CONTROLLATI OLTRE 100 MOTOCICLISTI: MULTE E SANZIONI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

DALL’UFFICIO STAMPA DEI CARABINIERI

SUSA – Nel fine settimana i carabinieri della Compagnia di Susa hanno eseguito due distinti servizi straordinari di controllo del territorio per monitorare la circolazione stradale sulle statali 24 e 25.

Sono stati impiegati 25 militari della Compagnia di Susa, dislocati tra i comuni di Giaglione, Moncenisio, Chiomonte, Salbertrand, Oulx e Cesana.

Sono stati controllati più di 100 motoveicoli, con diverse contravvenzioni al Codice della Strada.

Le più diffuse tra le moto: mancata revisione (ben 7 casi) e modifiche al motore (sospesi dalla circolazione 4 motoveicoli). Due stranieri sono stati denunciati per guida in stato di ebbrezza alcolica, mentre ad un italiano è stata ritirata la patente per aver effettuato un sorpasso molto pericoloso in curva, tra l’altro a pochi chilometri da dove solo due settimane fa aveva perso la vita un motociclista. Sono state date delle multe anche alle auto, di cui 3 sequestrate perché prive dell’assicurazione.

Solo nelle ultime due settimane, in Val Susa, c’erano stati due incidenti mortali, dove sono rimasti coinvolti motociclisti.

I controlli dei carabinieri continueranno senza soluzione di continuità anche nei prossimi fine settimana per garantire ai centinaia di turisti di passaggio in Val di Susa di viaggiare in sicurezza.

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

23 COMMENTI

  1. Complimenti, era ora che si facesse qualcosa, nei week end non si può quasi uscire di casa in Valle di Susa, perchè soprattutto le moto viaggiano a velocità proibitive e fanno dei sorpassi molto pericolosi, invadendo le corsie opposte alla marcia… Questi controlli dovrebbero continuare per tutti i week end fino ad ottobre, se si sparge la voce, magari si comincia a capire che sono due statali e non delle piste per correre, in modo che le strade siano più sicure per tutti. Fa piacere a tutti fare un giro nel week end, essere uccisi da persone imprudenti, spericolate e sprezzanti della vita invece non dovrebbe mai succedere.

    • Andate al mare nel weekend(prendendo l’autostrada)non ci scassate la minchia,siamo gli unici a fermarci agli incidenti,gli unici a rispettare gli altri utenti,gli unici ad amare veramente la strada è il percorrerla.
      Per molti la strada è tutto.
      Non ci capirete mai…
      Bikersforever

      • Numero uno, noi in questa valle ci abitiamo,ci mancherebbe pure che dovessimo andarcene al mare per fare scorrazzare lei e i suoi amici sulle statali (la benzina non ce la pagate voi)… numero due, no è vero, non vi capirò mai… non capisco perché un essere umano non abbia nessun apprezzamento per la vita propria e delle altre persone… la domenica è il giorno in cui mamme e papà con bimbi e magari cagnolino al seguito, si mettono in auto per andare in montagna per una scampagnata, oppure per camminare in montagna, fare mountain bike, prendere un po’ di sole, insomma qualsiasi attività NORMALE per persone che lavorano, vanno a scuola etc e nel fine settimana si svagano un po’. Non vedo perché si debba rischiare di essere uccisi dal motociclista di turno che scende o sale a velocità elevata infischiandosene dei limiti di velocità e del fatto che non siamo in Inghilterra e quindi non si guida a sinistra… grazie mille alle forze dell’ordine, che proseguano per tutti i week end a proteggere le nostre vite da chi pensa di essere immortale.

      • io abito alle curve del belvedere, provi lei a vivere tutti i giorni sentendo solo rumori di moto modificate scannate a massima potenza a casa sua, pilotate da certi personaggi che voglio sperare per mancanza di senno credono che quelle curve siano un circuito motociclistico. Invece sono luoghi dove ovunque puo’ sbucare qualcuno che sta facendo manovra uscendo da una delle curve,mi è gia’ capitato 2 volte, e i motociclisti a quel punto possono provare a frenare o schivare ma è inutile l’incidente c’è, questi individui devono capire che per fare queste cose ci vuole una pista, invece si fanno prendere dalla competitività che c’è tra di loro e diventano degli spericolati totali, se non sono morto nè rimasto ferito in incidenti coinvolti con questi personaggi è solo per culo o la mia buona stella penso, ma è impensabile dover vivere in questo modo solo perchè questa gente è incapace di comprendere il luogo adatto dove scatenare tutta l’adrenalina che hanno in corpo.

  2. Bravi continuate così!!!
    Chi circola senza assicurazione non deve mai più mettersi al volante e la vettura venduta per aumentare il fondo garanzia vittime della strada, che copre i danni causati da chi non è assicurato o non si ferma

  3. Grazie, perchè davvero percorrere le nostre statali sta diventando un’ impresa ad alto rischio, le motociclette arrivano a sciami, sbucano dalle curve a velocità elevate senza minimamente rispettare i limiti, senza dire che basterebbe il buon senso e la correttezza..

  4. Bene, molto bene! Era ora che venissero presi provvedimenti contro questi criminali (non tutti, sia chiaro!) che pensano di essere i padroni delle strade. Molto bene il controllo nelle curve delle statali, ma se volte vedere da dove ha inizio la folle corsa di questi centauri, dove recarvi in strada Monginevro a Bussoleno…
    Un grande ringraziamento ai Carabinieri!

  5. Bene ma non basta. Ieri mattina c’era un qualche raduno di auromobili e mi hanno superato con moto che scendevano nel senso opposto.

  6. Le F.F.O.O. massicciamente impiegate per salvare delle vite rendono onore nel modo migliore al ruolo affidato loro dai cittadini.
    Auspico che questa copertura prosegua per tutta la stagione con zero morti schiantati sulle strade valsusine.

    • Ieri al Moncenisio c’era un raduno di auto e nella statale sembrava che ci fosse una corsa di rally. Per tre volte ho visto fare sorpassi in curva con motociclisti innocenti nell’altra corsia. Bene per i controlli! Ma a tutti, mi raccomando! Perché quando uno è scemo è scemo sia in moto che in auto.

        • Mi faccia l’elenco delle altre fesserie che ho scritto Signor Gio… Sarà dura che le trovi, dato che esistono al max altri tre commenti in tutta la storia della valsusaoggi, e in articoli di tutt’altro tipo.
          Cmq visto che mi ha offeso, mi permetto di dirle che lei è una fesseria vivente. Buona serata Sir presunzione.

          • Ps. Ho detto quello che ho visto. E dato che sono una persona educata, le chiedo scusa per la mia irascibilitá del momento. A mai più risentirci!

  7. Si sono ammazzati di lavoro, eh… Vedo gente andare in giro con dei catorci che fumano, con luci guaste o che sembrano alberi di Natale, ma questi non li beccano mai.

  8. Ci dovrebbe essere un coordinamento tra CC e i vigili urbani che conoscono meglio il territorio . Ma questa è fantapolitica.

  9. I controlli vanno bene, è giusto che ci siano, i veicoli non a norma devono essere fermati e i limiti di velocità vanno fatti rispettare. Ma per rendere sicure le strade ripariamo anche le buche per favore, le forze dell’ordine dovrebbero anche multare i gestori delle strade se non vengono mantenute.

  10. Servizi essenziali che andrebbero fatti con continuità, non eccezionalmente. Se questo è un campione casuale rappresentativo e hanno trovato addirittura 3 veicoli senza assicurazione, è evidente la necessità di più controlli per la sicurezza di tutti. Immaginiamo solo le conseguenze se uno di questi criminali incoscienti investisse qualcuno o provocasse un incidente. .. una tragedia nella tragedia. Un grazie ai Carabinieri.

  11. E’ora che vengano fatti controlli anche a Cesana zona tangenziale ( viale gen. Sibille ss 24)
    Qui sembra di essere a bordo pista del moto gp
    Eppure nessuno se ne accorge o non vuole sapere x pura convenienza.
    Mi ha fatto piacere che su questo articolo si parli anche del sequestro di moto per non aver avuto la revisione eppure mi e’ stato riferito che sono tutte pienamente in regola e di non preoccuparmi che non e’ il mio mestiere.
    Questo non lo potete dire ad uno che va in moto da enduro,TRIAL e strada da 30 anni!!!
    Le marmitte so cosa sono.

  12. Finalmente lo stato presente,bravi tutti.occorre continuare.sono costretto ad arrivare a bar cenisio dove ho la casa per evitare il pericolo Delle moto in discesa e non percorro più la statale in bicicletta nei fine settimana.imoltre il rumore nella frazione bar cenisio è molto oltre i limiti di legge.aiutateci a vivere la montagna punendo chi non rispetta nulla compreso loro stessi e chi si portano dietro.

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.