VALSUSA, NIENTE STIPENDI ALLA ALCAR: PROTESTA IN REGIONE

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

dalla FIOM CGIL TORINO

TORINO / VAIE – La Fiom Cgil rende noto che domani mattina, venerdì 22 novembre, le lavoratrici e i lavoratori della ALCAR di Vaie saranno in presidio presso l’Assessorato al lavoro della Regione Piemonte in via Magenta per sollecitare l’intervento delle Istituzioni a fronte di una situazione aziendale particolarmente critica che desta allarme tra i lavoratori.

La Alcar Industrie produce serbatoi e carpenteria per escavatori ed ha uno stabilimento a Vaie in cui sono occupati circa 170 lavoratori ed uno stabilimento a Lecce con oltre 290 addetti. Questo mese la Alcar non ha pagato le retribuzioni, dopo le dimissioni dell’amministratore delegato e dopo l’acquisto da parte di Metec, holding del gruppo Blutec della famiglia Ginatta.

Il Tribunale ha disposto il sequestro delle azioni della capogruppo Metec spa nominando un custode giudiziario che è anche tra gli amministratori giudiziari di Blutec.

Toni Inserra responsabile della Alcar per la Fiom Cgil di Torino afferma: “Siamo molto preoccupati per una situazione che ogni giorno peggiora. L’azienda dichiara di avere importanti crediti ma al tempo stesso gravi difficoltà di accesso alle linee di credito bancario. La situazione, ove non risolta, potrebbe pregiudicare la continuità delle produzioni e quindi dell’occupazione. Chiediamo alla Regione Piemonte di intervenire e collaborare ad una soluzione che preservi il patrimonio industriale e i posti di lavoro in Val di Susa“.

 

 

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

1 COMMENTO

  1. Siete solo dei FARABUTTI!
    Giocate sulla pelle degli operai che non arrivano alla fine del mese, ma tanto già si sapeva che dei pregiudicati e accusati di malversazione a fondi pubblici potessero arrivare a questo!
    ( 12/16 milioni di euro di debiti prima di acquistare ALCAR!)
    Siete la feccia della società e non capisco come è possibile che in un “paese civile” , certi personaggi possano essere ancora a piede libero!!!!!!
    La galera è il vostro presente e il vostro futuro! (E me lo auguro con tutto il cuore e per più tempo possibile…)
    ma purtroppo in Italia questi “personaggi” hanno carta bianca e possono permettersi di fare il cazzo che vogliono!
    SIETE DEI FALLITI!
    MA SE ESISTE UN DIO O UN QUALSIASI ALTRA COSA, TUTTO VI SI RITORCERÀ CONTRO 1000 VOLTE PIÙ FORTE!

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.