NUOVA FERMATA DEI TRENI A FERRIERA: LA REGIONE DÀ IL VIA LIBERA AI LAVORI

Condividi
FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn

DALL’UFFICIO STAMPA DELLA REGIONE PIEMONTE

BUTTIGLIERA ALTA – Potrà finalmente partire la realizzazione della fermata Ferriera di Buttigliera Alta, opera prevista come anticipazione della Nuova Linea Ferroviaria Torino-Lione. Nella seduta di oggi, 14 settembre, la giunta regionale ha  espresso parere favorevole all’intesa Stato-Regione in ordine alla realizzazione di questo intervento.

Lo scorso 30 luglio la conferenza dei servizi si era conclusa con la constatazione del rispetto delle prescrizioni ambientali e della conformità alle disposizioni urbanistiche. Il progetto realizzato da RFI prevede la realizzazione della fermata e di un ampio parcheggio di interscambio modale. L’investimento è finanziato dal Contratto di Programma Investimenti Ministero infrastrutture – RFI per 12,5 milioni di euro.

Nello stesso capitolo del Cdp sono previsti 40 milioni per la stazione del San Luigi di Orbassano sull’SFM5 (intesa già approvata dalla Regione a Maggio 2018)  nonché per la realizzazione delle  opere ferroviarie (attrezzaggio della linea, banchine, segnalamento e realizzazione del nuovo cavalcaferrovia sulla S.P. San Luigi-Beinasco).

Ulteriori 11,5 milioni sono previsti per la stazione Le Gru – Grugliasco  (sempre sull’SFM5) finanziati da Regione Piemonte (4,3 milioni di euro), Trm (3,7 milioni di euro) ed Rfi (3,5 milioni di euro) e 7 per la stazione San Paolo (5 milioni da Regione e 2 da Rfi).

“Il completamento del Sistema Ferroviario Metropolitano è una priorità per questa giunta – ha sottolineato l’assessore ai Trasporti della Regione Piemonte Francesco Balocco –  confidiamo che Rfi possa bandire la gara per l’aggiudicazione dei lavori, con il progetto definitivo approvato,  all’inizio del prossimo anno e, come da previsioni, iniziare l’esercizio entro il 2021.  Nonostante le incertezze nel Governo, anche quest’opera va avanti”

FacebookTwitterWhatsAppFacebook MessengerEmailLinkedIn
Condividi
© Riproduzione riservata

4 COMMENTI

  1. si e i soldi li mettiamo noi!!!!!!!!!!!poveri cittadini gabbati da sempre!!!!!!!!!!!!!!i politici giocano a monopoli con i nostri soldi!!!!!!!!!!!!!!!!!

  2. Se un comune fosse una azienda, il suo amministratore farebbe di tutto per scegliere ciò che maggiormente potrebbe portare profitti all’attività. In questo caso è stato fatto esattamente questo a discapito di una situazione già strutturata sul territorio, ovvero la stazione della vicina Avigliana. Non nascondo che ai cittadini aviglianesi dia fastidio la presenza dei pendolari che, transitando e parcheggiando sul territorio, intasano il centro urbano per raggiungere la stazione. Be vedremo, quando anche questa occasione sarà persa di cosa ci lamenteremo? Del fatto che l’acqua dei laghi è troppo bagnata? Oppure che piazza Conte Rosso è troppo in salita?

  3. Quando qualcuno argomentava che la stazione di Ferriera, abilmente ottenuta dagli amministratori di Buttigliera, sarebbe stata costruita e che avrebbe drenato “Economia” vitalità, alla già decadente Avigliana … gli amministratori locali aviglianesi precedenti ed attuali rispandevano che era una Bufala. Rispondevano che la stazione di Ferriere non si sarebbe mai fatta ritiravano fuori la storia NO TAV (che non centrava nulla con la linea ferroviaria tradizionale e la stazione di Ferriere).
    Morale Aviglianesi cornuti e gabbati.,
    L’ennesimo errore di giunte che hanno fatto retrocedere Avigliana rispetto alle altre città di Valle e Giaveno.
    Complimenti!!!

Che cosa ne pensi? Scrivici la tua opinione

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.